Italiano /

Ugo Foscolo: Vita e Poetica

Ugo Foscolo: Vita e Poetica

C

Carmelo Porrello

4 Followers
 

Italiano

 

4ªl

Presentazione

Ugo Foscolo: Vita e Poetica

 Ugo Foscolo
(1778-1827)
"Un uomo
non muore mai
se c'è qualcuno
che lo ricorda."
LT. Federico di Svevid-Nare AG
A 15 - Canic
Istituto Tecnic

Commenti (1)

Condividi

Salva

4

Ugo Foscolo: Vita e Poetica dell'autore, con spiegazione del pensiero patriottistico.

Non c'è niente di adatto? Esplorare altre aree tematiche.

Ugo Foscolo (1778-1827) "Un uomo non muore mai se c'è qualcuno che lo ricorda." LT. Federico di Svevid-Nare AG A 15 - Canic Istituto Tecnico Federico II Naro Carmelo Porrello IV B TUR a.s. 2021/2022 Docente G. Alaimo Scansionato con CamScanner Indice: (La Vita) 03.1778-1792 04. La formazione e il patriottismo (1792-1799) 05. La Formazione 06. La delusione per le imprese italiane di Napoleone 07. 1800-1815 08. 1816-1827 og. Le donne amate da Foscolo (La Poetica) 10. Gli esordi letterari 11. Il pensiero 12. La funzione della poesia 13. La funzione eternatrice della poesia 14. La poetica 15. Tematiche 16. Sintesi 17. Lingua 18. Locandine 19. Le opere principali 20. Le opere 21. Caratteristiche opere 22. Sitografia Scansionato con CamScanner 1778-1792 Niccolò Ugo Foscolo nasce il 6 febbraio 1778 a Zante o Zacinto (isola greca dello lonio sotto il dominio veneziano), da padre veneziano e madre greca. Nel 1785 si trasferisce con il padre, medico, a Spalato in Dalmazia. Nel 1788 alla morte del padre, la famiglia si divide. Foscolo torna a Zante con il fratello e la zia mentre la mamma si stabilisce a Venezia con gli altri due fratelli. Nella sua adolescenza si sposta più volte soprattutto durante il periodo di formazione (Spalato, Venezia, Padova ecc...), mostra un immane interesse per tutto quello che riguarda il mondo greco e la classicità. Isola di Zante Scansionato con CamScanner La formazione e il patriottismo (1792-1799) La famiglia si riunisce nel 1793 a Venezia. Qui prosegue gli studi e frequenta salotti e vari centri di cultura dell'alta...

Con noi per un apprendimento più divertente

Aiuto per i compiti

Con la funzionalità Domande, è possibile porre domande e ricevere risposte da altri studenti in qualsiasi momento.

Imparare insieme

Unisciti a migliaia di studenti per condividere conoscenze, scambiare idee e aiutarvi a vicenda. Un'applicazione interattiva all-in-one.

Sicura e testata

Che si tratti di riassunti, esercizi o appunti delle lezioni, Knowunity garantisce che tutti i contenuti siano verificati e crea un ambiente di apprendimento sicuro a cui il vostro bambino può accedere in qualsiasi momento.

Scarica l'applicazione

Didascalia alternativa:

società. Ancora sedicenne ha una appassionante relazione con Isabella Teotochi Albrizzi che lo presenta ad alcuni famosi intellettuali di quel periodo tra cui Ippolito Pindemonte. Studia i testi degli autori classici (Omero, Dante) e quelli degli autori più importanti dell'Illuminismo come Rousseau FLORIAN Storico Caffè (centro di cultura) a Venezia Scansionato con CamScanner Egli stesso parla dei poeti del passato che predilige e sui quali si è formato "Tutti lessi in quel tempo gl'italiani e molti de' latini poeti; e più assiduamente il padre nostro Alighieri, e Omero, padre di tutta la poesia. Così mi ravvolsi, senza avvedermene, nelle passioni degli uomini e nello studio de' tempi e delle nazioni, onde di mano in mano, dopo avere scritte molte ardenti poesie di ogni specie, m'inoltrai nella storia e nelle dottrine morali e politiche" Giovanissimo inizia ad interessarsi alla poesia: prima si esercita scrivendo poesie in cui imita i temi lugubri o agresti dell'Arcadia; poi riprende i temi e lo stile del giacobinismo neo-classicheggiante con riferimenti patriottici che sono evidenti nell'ode "A Bonaparte liberatore". Nel gennaio del 1797 al teatro Sant'Angelo di Venezia viene presentata la sua prima tragedia "Tieste" di ispirazione libertaria, giacobina e antitirannica. Si interessa alla vita politica e sociale, lavora come giornalista ed è un libero intellettuale. Scansionato con CamScanner

Italiano /

Ugo Foscolo: Vita e Poetica

Ugo Foscolo: Vita e Poetica

C

Carmelo Porrello

4 Followers
 

Italiano

 

4ªl

Presentazione

Ugo Foscolo: Vita e Poetica

Questo Contenuto è disponibile solamente nell' app di Knowunity

 Ugo Foscolo
(1778-1827)
"Un uomo
non muore mai
se c'è qualcuno
che lo ricorda."
LT. Federico di Svevid-Nare AG
A 15 - Canic
Istituto Tecnic

Aprire l'app

Condividi

Salva

4

Commenti (1)

A

Fantastico, imparerò da questo appunto oggi. Saluti 👍👍

Ugo Foscolo: Vita e Poetica dell'autore, con spiegazione del pensiero patriottistico.

Contenuti simili

1

Ugo Foscolo

Know Ugo Foscolo thumbnail

242

 

3ªm

8

Ugo Foscolo

Know Ugo Foscolo thumbnail

247

 

4ªl

11

appunti Giacomo Leopardi - esame di maturità

Know appunti Giacomo Leopardi - esame di maturità  thumbnail

608

 

5ªl

2

Ugo Foscolo

Know Ugo Foscolo thumbnail

540

 

3ªm

di più

Ugo Foscolo (1778-1827) "Un uomo non muore mai se c'è qualcuno che lo ricorda." LT. Federico di Svevid-Nare AG A 15 - Canic Istituto Tecnico Federico II Naro Carmelo Porrello IV B TUR a.s. 2021/2022 Docente G. Alaimo Scansionato con CamScanner Indice: (La Vita) 03.1778-1792 04. La formazione e il patriottismo (1792-1799) 05. La Formazione 06. La delusione per le imprese italiane di Napoleone 07. 1800-1815 08. 1816-1827 og. Le donne amate da Foscolo (La Poetica) 10. Gli esordi letterari 11. Il pensiero 12. La funzione della poesia 13. La funzione eternatrice della poesia 14. La poetica 15. Tematiche 16. Sintesi 17. Lingua 18. Locandine 19. Le opere principali 20. Le opere 21. Caratteristiche opere 22. Sitografia Scansionato con CamScanner 1778-1792 Niccolò Ugo Foscolo nasce il 6 febbraio 1778 a Zante o Zacinto (isola greca dello lonio sotto il dominio veneziano), da padre veneziano e madre greca. Nel 1785 si trasferisce con il padre, medico, a Spalato in Dalmazia. Nel 1788 alla morte del padre, la famiglia si divide. Foscolo torna a Zante con il fratello e la zia mentre la mamma si stabilisce a Venezia con gli altri due fratelli. Nella sua adolescenza si sposta più volte soprattutto durante il periodo di formazione (Spalato, Venezia, Padova ecc...), mostra un immane interesse per tutto quello che riguarda il mondo greco e la classicità. Isola di Zante Scansionato con CamScanner La formazione e il patriottismo (1792-1799) La famiglia si riunisce nel 1793 a Venezia. Qui prosegue gli studi e frequenta salotti e vari centri di cultura dell'alta...

Non c'è niente di adatto? Esplorare altre aree tematiche.

Con noi per un apprendimento più divertente

Aiuto per i compiti

Con la funzionalità Domande, è possibile porre domande e ricevere risposte da altri studenti in qualsiasi momento.

Imparare insieme

Unisciti a migliaia di studenti per condividere conoscenze, scambiare idee e aiutarvi a vicenda. Un'applicazione interattiva all-in-one.

Sicura e testata

Che si tratti di riassunti, esercizi o appunti delle lezioni, Knowunity garantisce che tutti i contenuti siano verificati e crea un ambiente di apprendimento sicuro a cui il vostro bambino può accedere in qualsiasi momento.

Scarica l'applicazione

Knowunity

Scuola. Finalmente semplice.

Aprire l'app

Didascalia alternativa:

società. Ancora sedicenne ha una appassionante relazione con Isabella Teotochi Albrizzi che lo presenta ad alcuni famosi intellettuali di quel periodo tra cui Ippolito Pindemonte. Studia i testi degli autori classici (Omero, Dante) e quelli degli autori più importanti dell'Illuminismo come Rousseau FLORIAN Storico Caffè (centro di cultura) a Venezia Scansionato con CamScanner Egli stesso parla dei poeti del passato che predilige e sui quali si è formato "Tutti lessi in quel tempo gl'italiani e molti de' latini poeti; e più assiduamente il padre nostro Alighieri, e Omero, padre di tutta la poesia. Così mi ravvolsi, senza avvedermene, nelle passioni degli uomini e nello studio de' tempi e delle nazioni, onde di mano in mano, dopo avere scritte molte ardenti poesie di ogni specie, m'inoltrai nella storia e nelle dottrine morali e politiche" Giovanissimo inizia ad interessarsi alla poesia: prima si esercita scrivendo poesie in cui imita i temi lugubri o agresti dell'Arcadia; poi riprende i temi e lo stile del giacobinismo neo-classicheggiante con riferimenti patriottici che sono evidenti nell'ode "A Bonaparte liberatore". Nel gennaio del 1797 al teatro Sant'Angelo di Venezia viene presentata la sua prima tragedia "Tieste" di ispirazione libertaria, giacobina e antitirannica. Si interessa alla vita politica e sociale, lavora come giornalista ed è un libero intellettuale. Scansionato con CamScanner