Storia /

Le guerre Puniche

Le guerre Puniche

 Le Guerre Puniche
Oceano
Atlantico
Nel 500 a.C. → Trattati commerciali e
militari tra Roma e Cartagine
Dopo aver conquistato la penisola
it

Le guerre Puniche

user profile picture

Kiki Studies

247 Followers

Condividi

Salva

88

 

1ªl/2ªl

Sintesi

Guerre Puniche ed esercito Romano

Non c'è niente di adatto? Esplorare altre aree tematiche.

Le Guerre Puniche Oceano Atlantico Nel 500 a.C. → Trattati commerciali e militari tra Roma e Cartagine Dopo aver conquistato la penisola italica, i Romani vollero controllare i traffici commerciali sul mare. Iniziò così un lungo periodo di guerre contro i Cartaginesi. Cartagine era una città marinara di origine fenicia sulla costa dell'Africa. Era ricca e potente: commerciava con Portogallo e Inghilterra e controllava i commerci con la Sicilia, colonizzata in parte dai Fenici e in parte dai Greci. In latino punicus significa "fenicio"), IBERIA Tingis (Tangeri) MAURITANIA GALLIA Baleari NUMIDIA Corsica Mar Mediterraneo Roma e suoi alleati nel 265 a.C. Siracusa nel 265 a.C. Cartagine nel 265 a.C. Sardegna Roma Prima Guerra Punica (264 a.C. – 241 a.C.) - Cartagine LIBIA Jogo ILLIRIA Mare Adriatico ITALIA 500 Km 300 miles 12 Leptis Siracusa Quando i Romani vollero occupare anche la Sicilia, lo scontro tra Roma e Cartagine divenne inevitabile: nel 264 a.C., Roma dichiarò guerra ai Cartaginesi e diede inizio alle tre guerre puniche che durarono per circa un secolo. Quando scoppiarono le guerre puniche, i Romani partivano in svantaggio: non avevano una flotta navale e sapevano combattere solo a terra. In breve tempo, però, furono costruite più di 100 navi dotate di uno strumento micidiale: il corvo. Le navi furono dotate di un ponte mobile e di una punta ad uncino che serviva ad agganciare la nave nemica. In questo modo, i soldati romani potevano attraversare il ponte e affrontare gli avversari in una battaglia corpo a corpo, nella quale erano imbattibili. Z I...

Con noi per un apprendimento più divertente

Aiuto per i compiti

Con la funzionalità Domande, è possibile porre domande e ricevere risposte da altri studenti in qualsiasi momento.

Imparare insieme

Unisciti a migliaia di studenti per condividere conoscenze, scambiare idee e aiutarvi a vicenda. Un'applicazione interattiva all-in-one.

Sicura e testata

Che si tratti di riassunti, esercizi o appunti delle lezioni, Knowunity garantisce che tutti i contenuti siano verificati e crea un ambiente di apprendimento sicuro a cui il vostro bambino può accedere in qualsiasi momento.

Scarica l'applicazione

Didascalia alternativa:

Romani sconfissero Cartagine nella battaglia delle Isole Egadi e conquistarono Sicilia, Sardegna e Corsica. La Sicilia fu la prima provincia romana. CORECIA OCEANO ATLANTICO SPAGNA Sagunto Nuova Cartagine Seconda Guerra Punica (218 a.C. – 202 a.C.) Tarragona Marsiglia Reno ...Itinerario di Annibale ... Itinerario di Scipione Battaglie Roma Cartagine Zama Canne Capua Crotone GRECIA Danubio, Conquiste romane nel periodo della repubblica console romano Publio Cornelio Scipione, chiamato Scipione l'Africano attaccò Cartagine. Annibale andò in aiuto di Cartagine, ma venne sconfitto a Zama. MAR MEDITERRANEO ASIA d MINORE MAR NERO Terza Guerra Punica (149 a.C. — 146 a.C.) I Romani, guidati da Publio Cornelio Scipione Emiliano, chiamato Scipione l'Africano minore (figlio adottivo di Scipione l'Africano), attaccarono nuovamente Cartagine. Dopo tre anni di assedio, Cartagine fu rasa al suolo. Roma divenne padrona del Mediterraneo. Durante le guerre puniche Roma conquistò anche la Macedonia, la Grecia e l'Asia Minore; nel 133 a.C., Roma sottomise la Spagna. Le conquiste dopo le Guerre Puniche le province Romane Oceano Atlantico IBERIA Tingis Tangeri) Il condottiero cartaginese Annibale, con soldati ed elefanti, giunse in Italia attraversando le Alpi e sconfisse i Romani nella battaglia del Lago Trasimeno e nella battaglia di Canne, in Puglia. Il MAURITANIA GALLIA Baleari NUMIDIA Le conquiste degli Antichi Romani dopo le Guerre Puniche Corsica Mar Mediterraneo Roma Sardegna Cartagine LIBIA ILLIRIA Mare Adriatico ITALIA Siracusa Leptis 500 Km 300 miles GRECIA Le terre conquistate fuori dall'Italia divennero provincie romane amministrate da un governatore. Roma rispettava usanze, costumi e religione dei popoli vinti, ma esigeva il pagamento dei tributi (tasse da versare allo stato). L'esercito Romano Le vittoriose conquiste furono possibili perché Roma aveva un esercito perfettamente organizzato e ben armato, dotato anche di potenti macchine da guerra, per esempio la catapulta e le torri mobili. L'esercito era formato dalle legioni (unità militare di base), costituite da 4.200 fanti e 3.000 cavalieri, comandate da un console. La vita militare era dura: i soldati, carichi di tende, attrezzi e armi, facevano lunghe marce. Giunti sul posto, per prima cosa dovevano scavare il fossato di difesa, chiudere con palizzate il castrum, cioè l'accampamento, e montare le tende. L'accampamento era attraversato da due vie principali a croce: il cardo (nord a sud) e il decumano (est a ovest). Le altre strade erano parallele a queste. Alcuni accampamenti si svilupparono fino a diventare colonie, città con edifici e case in muratura. Testuggine Romana AL Cardo Decumano

Storia /

Le guerre Puniche

user profile picture

Kiki Studies  

Seguire

247 Followers

 Le Guerre Puniche
Oceano
Atlantico
Nel 500 a.C. → Trattati commerciali e
militari tra Roma e Cartagine
Dopo aver conquistato la penisola
it

Aprire l'app

Guerre Puniche ed esercito Romano

Contenuti simili

user profile picture

2

Annibale e la seconda guerra punica

Know Annibale e la seconda guerra punica thumbnail

5

 

1ªl/2ªl

user profile picture

1

seconda guerra punica

Know seconda guerra punica thumbnail

2

 

2ªl

user profile picture

4

guerre puniche

Know guerre puniche thumbnail

364

 

2ªl

user profile picture

4

Guerre puniche - riassunto

Know Guerre puniche - riassunto thumbnail

3

 

1ªl/2ªl

Le Guerre Puniche Oceano Atlantico Nel 500 a.C. → Trattati commerciali e militari tra Roma e Cartagine Dopo aver conquistato la penisola italica, i Romani vollero controllare i traffici commerciali sul mare. Iniziò così un lungo periodo di guerre contro i Cartaginesi. Cartagine era una città marinara di origine fenicia sulla costa dell'Africa. Era ricca e potente: commerciava con Portogallo e Inghilterra e controllava i commerci con la Sicilia, colonizzata in parte dai Fenici e in parte dai Greci. In latino punicus significa "fenicio"), IBERIA Tingis (Tangeri) MAURITANIA GALLIA Baleari NUMIDIA Corsica Mar Mediterraneo Roma e suoi alleati nel 265 a.C. Siracusa nel 265 a.C. Cartagine nel 265 a.C. Sardegna Roma Prima Guerra Punica (264 a.C. – 241 a.C.) - Cartagine LIBIA Jogo ILLIRIA Mare Adriatico ITALIA 500 Km 300 miles 12 Leptis Siracusa Quando i Romani vollero occupare anche la Sicilia, lo scontro tra Roma e Cartagine divenne inevitabile: nel 264 a.C., Roma dichiarò guerra ai Cartaginesi e diede inizio alle tre guerre puniche che durarono per circa un secolo. Quando scoppiarono le guerre puniche, i Romani partivano in svantaggio: non avevano una flotta navale e sapevano combattere solo a terra. In breve tempo, però, furono costruite più di 100 navi dotate di uno strumento micidiale: il corvo. Le navi furono dotate di un ponte mobile e di una punta ad uncino che serviva ad agganciare la nave nemica. In questo modo, i soldati romani potevano attraversare il ponte e affrontare gli avversari in una battaglia corpo a corpo, nella quale erano imbattibili. Z I...

Non c'è niente di adatto? Esplorare altre aree tematiche.

Con noi per un apprendimento più divertente

Aiuto per i compiti

Con la funzionalità Domande, è possibile porre domande e ricevere risposte da altri studenti in qualsiasi momento.

Imparare insieme

Unisciti a migliaia di studenti per condividere conoscenze, scambiare idee e aiutarvi a vicenda. Un'applicazione interattiva all-in-one.

Sicura e testata

Che si tratti di riassunti, esercizi o appunti delle lezioni, Knowunity garantisce che tutti i contenuti siano verificati e crea un ambiente di apprendimento sicuro a cui il vostro bambino può accedere in qualsiasi momento.

Scarica l'applicazione

Knowunity

La Scuola Resa Facile

Aprire l'app

Didascalia alternativa:

Romani sconfissero Cartagine nella battaglia delle Isole Egadi e conquistarono Sicilia, Sardegna e Corsica. La Sicilia fu la prima provincia romana. CORECIA OCEANO ATLANTICO SPAGNA Sagunto Nuova Cartagine Seconda Guerra Punica (218 a.C. – 202 a.C.) Tarragona Marsiglia Reno ...Itinerario di Annibale ... Itinerario di Scipione Battaglie Roma Cartagine Zama Canne Capua Crotone GRECIA Danubio, Conquiste romane nel periodo della repubblica console romano Publio Cornelio Scipione, chiamato Scipione l'Africano attaccò Cartagine. Annibale andò in aiuto di Cartagine, ma venne sconfitto a Zama. MAR MEDITERRANEO ASIA d MINORE MAR NERO Terza Guerra Punica (149 a.C. — 146 a.C.) I Romani, guidati da Publio Cornelio Scipione Emiliano, chiamato Scipione l'Africano minore (figlio adottivo di Scipione l'Africano), attaccarono nuovamente Cartagine. Dopo tre anni di assedio, Cartagine fu rasa al suolo. Roma divenne padrona del Mediterraneo. Durante le guerre puniche Roma conquistò anche la Macedonia, la Grecia e l'Asia Minore; nel 133 a.C., Roma sottomise la Spagna. Le conquiste dopo le Guerre Puniche le province Romane Oceano Atlantico IBERIA Tingis Tangeri) Il condottiero cartaginese Annibale, con soldati ed elefanti, giunse in Italia attraversando le Alpi e sconfisse i Romani nella battaglia del Lago Trasimeno e nella battaglia di Canne, in Puglia. Il MAURITANIA GALLIA Baleari NUMIDIA Le conquiste degli Antichi Romani dopo le Guerre Puniche Corsica Mar Mediterraneo Roma Sardegna Cartagine LIBIA ILLIRIA Mare Adriatico ITALIA Siracusa Leptis 500 Km 300 miles GRECIA Le terre conquistate fuori dall'Italia divennero provincie romane amministrate da un governatore. Roma rispettava usanze, costumi e religione dei popoli vinti, ma esigeva il pagamento dei tributi (tasse da versare allo stato). L'esercito Romano Le vittoriose conquiste furono possibili perché Roma aveva un esercito perfettamente organizzato e ben armato, dotato anche di potenti macchine da guerra, per esempio la catapulta e le torri mobili. L'esercito era formato dalle legioni (unità militare di base), costituite da 4.200 fanti e 3.000 cavalieri, comandate da un console. La vita militare era dura: i soldati, carichi di tende, attrezzi e armi, facevano lunghe marce. Giunti sul posto, per prima cosa dovevano scavare il fossato di difesa, chiudere con palizzate il castrum, cioè l'accampamento, e montare le tende. L'accampamento era attraversato da due vie principali a croce: il cardo (nord a sud) e il decumano (est a ovest). Le altre strade erano parallele a queste. Alcuni accampamenti si svilupparono fino a diventare colonie, città con edifici e case in muratura. Testuggine Romana AL Cardo Decumano