la belle epoque

user profile picture

camssvibess

3 Followers
 

Storia

 

3ªm

Sintesi

la belle epoque

 Capitolo 1
LA BELLE EPOQUE
Tra la fine de Diciannovesimo secolo (XIX secolo) e l'inizio del Ventesimo (XX)
l'Europa attraversa un periodo d

Commenti (1)

Condividi

Salva

8

schema riassuntivo del capitolo della belle epoque

Non c'è niente di adatto? Esplorare altre aree tematiche.

Capitolo 1 LA BELLE EPOQUE Tra la fine de Diciannovesimo secolo (XIX secolo) e l'inizio del Ventesimo (XX) l'Europa attraversa un periodo di sviluppo economico e di pace, garantita dalla politica di equilibrio internazionale della Germania. In particolare il periodo tra il 1900 e il 1914 è caratterizzato da un atmosfera di euforia e per questo motivo viene chiamata Belle époque, "bei tempi". Il simbolo di quest'epoca è la velocità. L'automobile, comparsa alla fine dell'Ottocento, dà per la prima volta la sensazione eccitante di superare un cavallo in corsa. Con lo sviluppo della tecnologia, gli uomini dell'epoca hanno anche la sensazione che il mondo sia diventato più piccolo: la rete di cavi telegrafici, infatti, permette comunicazioni rapidissime su tutto il pianeta e le navi a vapore percorrono le distanze in tempi molto brevi rispetto alle navi a vela. LA SOCIETA' DEI CONSUMATORI Durante la Belle époque è in pieno svolgimento la seconda rivoluzione industriale. Si assiste all'espansione di importanti centri economici e al declino di altri. L'Inghilterra, incapace di rinnovare i suoi impianti industriali ormai vecchi, è in pieno declino; Germania e Stat Uniti sono invece in forte espansione. La Seconda rivoluzione industriale ha caratteri diversi rispetto alla Prima. La Prima rivoluzione industriale migliora infatti la vita quotidiana delle famiglie, introducendo sul mercato beni di consumo immediato (generi alimentarie...

Con noi per un apprendimento più divertente

Aiuto per i compiti

Con la funzionalità Domande, è possibile porre domande e ricevere risposte da altri studenti in qualsiasi momento.

Imparare insieme

Unisciti a migliaia di studenti per condividere conoscenze, scambiare idee e aiutarvi a vicenda. Un'applicazione interattiva all-in-one.

Sicura e testata

Che si tratti di riassunti, esercizi o appunti delle lezioni, Knowunity garantisce che tutti i contenuti siano verificati e crea un ambiente di apprendimento sicuro a cui il vostro bambino può accedere in qualsiasi momento.

Scarica l'applicazione

Didascalia alternativa:

tessuti) a prezzi più favorevoli. La seconda rivoluzione industriale, invece, introduce sul mercato beni durevoli, come il telefono, la macchina fotografica, l'automobile. Il desiderio delle persone di possedere questi beni non indispensabili, alimentato anche dalla pubblicità, crea una società di consumatori. Gli Stati Uniti sono i primi a soddisfare questo desiderio e migliorano rapidamente le tecniche di distribuzione. Nelle maggiori città americane si costruiscono così i grandi magazzini: in questi luoghi si può acquistare ogni tipo di prodotto. LA CATENA DI MONTAGGIO Anche la produzione industriale deve adeguarsi alle richieste della massa dei consumatori. Per immettere sul mercato un maggior numero di automobili a basso costo, in America l'industriale Henry Ford introduce nelle sue fabbriche un nuovo sistema di produzione: la catena di montaggio. Essa è un nastro mobile che trasporta pezzi tutti uguali, lavorati da una serie di operai. Ogni operaio ha una postazione fissa e deve compiere un unico tipo di operazione senza mai interrompere il ritmo della partita. Con questo sistema Ford è in grado di realizzare la produzione in serie. Simbolo della produzione in serie è "la Modello T": è un'automobile dal prezzo accessibile riservata non ai più ricchi, ma alla classe media americana. Il lavoro della catena di montaggio però è faticosissimo. Per questo motivo, Ford cerca di migliorare le condizioni dei lavoratori: diminuisce l'orario di lavoro e dà dei premi in base alla produzione fatta. I PARTITI DI MASSA Nell'ottocento i partiti politici sono "partiti di notabili", cioè piccoli raggruppamenti di persone ricche e nobili. La maggioranza della popolazione non ha diritto di voto e non può partecipare alla vita politica. Nel Novecento, invece, nascono i partiti di massa, dotati di una struttura permanente: questa è garantita dal tesseramento, è articolata in una rete di organizzazioni locali (sezioni e federazioni) ed è guidata da un segretario e da un gruppo dirigente. Tutti i lavoratori possono così iscriversi a un partito. Con le loro lotte, i partiti di massa ottengono il suffragio universale maschile. LA SOCIETA' DI MASSA Nei primi decenni del Novecento nasce quindi la società di massa. Essa ha queste caratteristiche: La popolazione vive soprattutto in città; Le relazione sociali tra le persone diventano impersonali all'interno di grandi realtà come le fabbriche o i partiti; La gente non consuma quello che produce personalmente, ma acquista tutti i beni di cui ha bisogno; Le persone tentano ad avere modelli di comportamento imposti dall'alto (attraverso la pubblicità, per esempio).

la belle epoque

user profile picture

camssvibess

3 Followers
 

Storia

 

3ªm

Sintesi

la belle epoque

Questo Contenuto è disponibile solamente nell' app di Knowunity

 Capitolo 1
LA BELLE EPOQUE
Tra la fine de Diciannovesimo secolo (XIX secolo) e l'inizio del Ventesimo (XX)
l'Europa attraversa un periodo d

Aprire l'app

Condividi

Salva

8

Commenti (1)

N

Fantastico, imparerò da questo appunto oggi. Saluti 👍👍

schema riassuntivo del capitolo della belle epoque

Contenuti simili

6

Belle epoque

Know Belle epoque thumbnail

4013

 

5ªl

13

Dalla Bella Époque alla Prima Guerra Mondiale

Know Dalla Bella Époque alla Prima Guerra Mondiale thumbnail

1660

 

5ªl

4

Giovanni Giolitti

Know Giovanni Giolitti thumbnail

2415

 

5ªl

10

Seconda rivoluzione industriale, inizi Novecento

Know Seconda rivoluzione industriale, inizi Novecento  thumbnail

3770

 

3ªm

di più

Capitolo 1 LA BELLE EPOQUE Tra la fine de Diciannovesimo secolo (XIX secolo) e l'inizio del Ventesimo (XX) l'Europa attraversa un periodo di sviluppo economico e di pace, garantita dalla politica di equilibrio internazionale della Germania. In particolare il periodo tra il 1900 e il 1914 è caratterizzato da un atmosfera di euforia e per questo motivo viene chiamata Belle époque, "bei tempi". Il simbolo di quest'epoca è la velocità. L'automobile, comparsa alla fine dell'Ottocento, dà per la prima volta la sensazione eccitante di superare un cavallo in corsa. Con lo sviluppo della tecnologia, gli uomini dell'epoca hanno anche la sensazione che il mondo sia diventato più piccolo: la rete di cavi telegrafici, infatti, permette comunicazioni rapidissime su tutto il pianeta e le navi a vapore percorrono le distanze in tempi molto brevi rispetto alle navi a vela. LA SOCIETA' DEI CONSUMATORI Durante la Belle époque è in pieno svolgimento la seconda rivoluzione industriale. Si assiste all'espansione di importanti centri economici e al declino di altri. L'Inghilterra, incapace di rinnovare i suoi impianti industriali ormai vecchi, è in pieno declino; Germania e Stat Uniti sono invece in forte espansione. La Seconda rivoluzione industriale ha caratteri diversi rispetto alla Prima. La Prima rivoluzione industriale migliora infatti la vita quotidiana delle famiglie, introducendo sul mercato beni di consumo immediato (generi alimentarie...

Non c'è niente di adatto? Esplorare altre aree tematiche.

Con noi per un apprendimento più divertente

Aiuto per i compiti

Con la funzionalità Domande, è possibile porre domande e ricevere risposte da altri studenti in qualsiasi momento.

Imparare insieme

Unisciti a migliaia di studenti per condividere conoscenze, scambiare idee e aiutarvi a vicenda. Un'applicazione interattiva all-in-one.

Sicura e testata

Che si tratti di riassunti, esercizi o appunti delle lezioni, Knowunity garantisce che tutti i contenuti siano verificati e crea un ambiente di apprendimento sicuro a cui il vostro bambino può accedere in qualsiasi momento.

Scarica l'applicazione

Knowunity

Scuola. Finalmente semplice.

Aprire l'app

Didascalia alternativa:

tessuti) a prezzi più favorevoli. La seconda rivoluzione industriale, invece, introduce sul mercato beni durevoli, come il telefono, la macchina fotografica, l'automobile. Il desiderio delle persone di possedere questi beni non indispensabili, alimentato anche dalla pubblicità, crea una società di consumatori. Gli Stati Uniti sono i primi a soddisfare questo desiderio e migliorano rapidamente le tecniche di distribuzione. Nelle maggiori città americane si costruiscono così i grandi magazzini: in questi luoghi si può acquistare ogni tipo di prodotto. LA CATENA DI MONTAGGIO Anche la produzione industriale deve adeguarsi alle richieste della massa dei consumatori. Per immettere sul mercato un maggior numero di automobili a basso costo, in America l'industriale Henry Ford introduce nelle sue fabbriche un nuovo sistema di produzione: la catena di montaggio. Essa è un nastro mobile che trasporta pezzi tutti uguali, lavorati da una serie di operai. Ogni operaio ha una postazione fissa e deve compiere un unico tipo di operazione senza mai interrompere il ritmo della partita. Con questo sistema Ford è in grado di realizzare la produzione in serie. Simbolo della produzione in serie è "la Modello T": è un'automobile dal prezzo accessibile riservata non ai più ricchi, ma alla classe media americana. Il lavoro della catena di montaggio però è faticosissimo. Per questo motivo, Ford cerca di migliorare le condizioni dei lavoratori: diminuisce l'orario di lavoro e dà dei premi in base alla produzione fatta. I PARTITI DI MASSA Nell'ottocento i partiti politici sono "partiti di notabili", cioè piccoli raggruppamenti di persone ricche e nobili. La maggioranza della popolazione non ha diritto di voto e non può partecipare alla vita politica. Nel Novecento, invece, nascono i partiti di massa, dotati di una struttura permanente: questa è garantita dal tesseramento, è articolata in una rete di organizzazioni locali (sezioni e federazioni) ed è guidata da un segretario e da un gruppo dirigente. Tutti i lavoratori possono così iscriversi a un partito. Con le loro lotte, i partiti di massa ottengono il suffragio universale maschile. LA SOCIETA' DI MASSA Nei primi decenni del Novecento nasce quindi la società di massa. Essa ha queste caratteristiche: La popolazione vive soprattutto in città; Le relazione sociali tra le persone diventano impersonali all'interno di grandi realtà come le fabbriche o i partiti; La gente non consuma quello che produce personalmente, ma acquista tutti i beni di cui ha bisogno; Le persone tentano ad avere modelli di comportamento imposti dall'alto (attraverso la pubblicità, per esempio).