Materie

Materie

Di più

Torquato Tasso

17/11/2022

8242

432

Condividi

Salva

Scarica


TORQUATO TASSO
. vita
Torquato Tasso nasce a Sorrento nel 1544 da una famiglia nobile
bergamasca, il padre infatti era un uomo di corte e in

Iscriviti

Registrati per avere accesso illimitato a migliaia di appunti. È gratis!

Accesso a tutti i documenti

Unisciti a milioni di studenti

Migliora i tuoi voti

Iscrivendosi si accettano i Termini di servizio e la Informativa sulla privacy.

TORQUATO TASSO
. vita
Torquato Tasso nasce a Sorrento nel 1544 da una famiglia nobile
bergamasca, il padre infatti era un uomo di corte e in

Iscriviti

Registrati per avere accesso illimitato a migliaia di appunti. È gratis!

Accesso a tutti i documenti

Unisciti a milioni di studenti

Migliora i tuoi voti

Iscrivendosi si accettano i Termini di servizio e la Informativa sulla privacy.

TORQUATO TASSO
. vita
Torquato Tasso nasce a Sorrento nel 1544 da una famiglia nobile
bergamasca, il padre infatti era un uomo di corte e in

Iscriviti

Registrati per avere accesso illimitato a migliaia di appunti. È gratis!

Accesso a tutti i documenti

Unisciti a milioni di studenti

Migliora i tuoi voti

Iscrivendosi si accettano i Termini di servizio e la Informativa sulla privacy.

TORQUATO TASSO
. vita
Torquato Tasso nasce a Sorrento nel 1544 da una famiglia nobile
bergamasca, il padre infatti era un uomo di corte e in

Iscriviti

Registrati per avere accesso illimitato a migliaia di appunti. È gratis!

Accesso a tutti i documenti

Unisciti a milioni di studenti

Migliora i tuoi voti

Iscrivendosi si accettano i Termini di servizio e la Informativa sulla privacy.

TORQUATO TASSO . vita Torquato Tasso nasce a Sorrento nel 1544 da una famiglia nobile bergamasca, il padre infatti era un uomo di corte e in più poeta di origine cavalleresca. Tasso si trasferi diverse volte con il padre entrando in contatto con il mondo cortigiano e caratterizzando cosí la sua víta per il successo. si trasferi prima a Roma, poi a Venezia, Padova e Bologna. Nel 1565 viene chiamato alla corte di Ferrara come cortigiano dove gli vengono affidati molti compiti soprattutto culturali. Nel 1573, periodo di grande attivita letteraria compone il suo primo poema "l'Aminta"... mentre nel 1575 "La Gerusalemme Liberata" che ha avuto maggior successo. Tasso diventa infelice, pazzo e ossessionato dal fatto che credeva la sua opera inquietante al punto che di fronte a questo eccesso il duca che lo ospítava, Alfonzo d'Este lo fece rinchiudere in un ospedale per pazzi. Alla fine Torquato abbandona Mantova nel 1587 per passare gli ultimi anni a Napoli e poi a Roma.….. qui continua a lavorare e perfezionare il suo poema pubblicandolo definitivamente nel 1593 con il nome "Gerusalemme conquistata". Egli muore a Roma nel 1595. detto in classe Tasso vuole rappresentare la realtà. Il lettore però deve arrivare a questa realtà tramite i principi del poeta, i fatti narrati infatti sono anche personaggi e realta fantastiche. Abbiamo angeli e demoní, poíche si...

Non c'è niente di adatto? Esplorare altre aree tematiche.

Knowunity è l'app per l'istruzione numero 1 in cinque paesi europei

Knowunity è l'app per l'istruzione numero 1 in cinque paesi europei

Knowunity è stata inserita in un articolo di Apple ed è costantemente in cima alle classifiche degli app store nella categoria istruzione in Germania, Italia, Polonia, Svizzera e Regno Unito. Unisciti a Knowunity oggi stesso e aiuta milioni di studenti in tutto il mondo.

Ranked #1 Education App

Scarica

Google Play

Scarica

App Store

Non siete ancora sicuri? Guarda cosa dicono gli altri studenti...

Utente iOS

Adoro questa applicazione [...] consiglio Knowunity a tutti!!! Sono passato da un 5 a una 8 con questa app

Stefano S, utente iOS

L'applicazione è molto semplice e ben progettata. Finora ho sempre trovato quello che stavo cercando

Susanna, utente iOS

Adoro questa app ❤️, la uso praticamente sempre quando studio.

Didascalia alternativa:

parla dello scontro tra bene e male, ovvero cristianesimo e paganesimo... Tasso è spinto dal suo desiderio di affermazione ma poi parteciperà alla liberazione del santo sepolcro. Questo è infatti il motivo della battaglia che descrive il poeta. Possiamo trovare molte differenze con Ariosto. La Gerusalemme liberata ha un esercito collettivo che è quello cristiamo, che corrisponde ai valori che Tasso rispetta. Con i cristiani c è Dio, che riuscirà a fermare le forze opposte, egli infatti ha un tempo stabilito in cui intervenire per fermare i pagani. I Pagani solo l esercito opposto, sono popoli e víciltà che rincarnano tutto ciò che è di barbaro e lontano dalle leggi civili e morali, ovvero sono il male. Nel rappresentare bene e male, Tasso li contrappone nettamente perchè bene e male non possono avere momenti di incontro, come ad esempio troviamo in Ariosto dove in alcuni momenti di solidarietà le due armate si aiutano. personaggi I personaggi sono travagliati e contraddittori per le loro capacità psicologiche. Abbiamo 6 personaggi principali: - Goffredo: Eroe controriformista per eccellenza, egli ha un agire travagliato e difficoltoso, cerca di nom farsi prendere dai sentimenti ma rimane razionale ed è l'unico che non si svia. È infatti a capo dell esercito cristiano durante la prima crociata a aiuta molto suoi compagni che erano stati sviati dai desideri del cuore... -Rinaldo: Lui è un eroe solare. È vinto dal suo desiderio di affermazione è il più coraggioso cavaliere cristiano, riuscirà a liberarsi delle trappone che impediscono la conquista della città santa. Egli viene fatto prigioniero dalla maga Armida, che però alla fine sposa. -Tancredí: Tancredi è un eroe nostalgico e malinconico, egli infatti vive un profondo dramma poichè innamorato della guerriera pagana Clorinda che vittima di un errore, ammazza durante uno scontro. Nonostante si lascia trascinare dal tormento dell'amore è un bravo ed agile guerriero. - Clorinda: Lei è la guerriera saracena per eccellenza, è molto abile ed in grado di apparire e sparire. Sul punto di morte chiede a Tancredi di essere battezzata come cristiana. -Erminia: Fanciulla pagana da una bellezza molto semplice, è innamorata di Tacredi, suo nemico, al punto da rubare un armatura di per entrare nel campo cristiano e andare da lui. Lei infatti lo accudisce e lo consola ferito poi si rifugia presso una famiglia. Clorinda -Armida: Era una principessa saracena, come anche una maga. Lei usava i suoi poteri magici per sedurre gli uomini dell'accompamento Cristiano e sviarli. Era di una bellezza seducente ed erotica. Si innamora però di rinaldo e a fine poema decide di convertirsi al cristianesimo, rinuncia alla sua magia e alla sua bellezza per sposarlo. i temi: Tasso vuole riflettere il cosidetto bifrontismo spirituale. Vuole ricercare unità, equilibrio e compostezza accompagnati sempre però da dolore, emotività, complessità. Il Tasso parte dalla concezione rinascimentale della poesía come imitazione della natura, del verosimile della realtà, quella che cioè dovrebbe essere colta nel suo significato ideale. ... Per conseguire tale. scopo il Tasso propone di usare parole, metafore grandiose e fantasiose in un ritmo solenne sostenuto dal verso. Comunque possiamo individuare 4 temi principali: · eroismo: 1 personaggi si mettono in gioco per combattere le zone oscure dell interiorità, entra in gioco il coraggio che è anche messo alla prova dall' amore.. il coraggio dell eroe e la forza nel non essere sviato. - magia: Rappresenta il ricorso a una dimenzione sovrannaturale e ha una presenza e un importaza eccezionali. Questa viene esercitata da agenti diabolící.. ogni resistenza morale o razionale opposta al soggetto è destinata ad essere travolta. -paesaggio Oltre ad essere un unico paesaggio, immerso nell natura, questo naturale: avvolge le gesta della Liberata di un sentimento prevalente di estraneità o di mistero, con frequenti manifestazioni di ostilità sovrannaturale. Il luogo riesce a rispecchiare bene le azioni che vengono compiute al suo interno. -amore: vero motivo conduttore del poema. Da una parte esprime una dimensione felice, come l'armonia che ce tra i guerrieri, disegna un'opportunità di incontro tra gli uomini. Peró maggiormente si contrappone alla guerra, viene vista come una forza oscura che minaccia l individuo, è distruttivo e devia i soldati dall'eroísmo.