Italiano /

testo argomentativo maturità tipologia B, progresso scientifico

testo argomentativo maturità tipologia B, progresso scientifico

 Sembra inconcepibile che l'uomo, o meglio, la sua mente, sia nello sesso tempo genile e
stolta. Tanto geniale da studiare creare ed attuare

Commenti (1)

Condividi

Salva

6

testo argomentativo maturità tipologia B, progresso scientifico

C

Ciccio

6 Followers
 

Italiano

 

4ªl

Saggi

Tutto quello che devi sapere si trova nel documento

Non c'è niente di adatto? Esplorare altre aree tematiche.

Sembra inconcepibile che l'uomo, o meglio, la sua mente, sia nello sesso tempo genile e stolta. Tanto geniale da studiare creare ed attuare, scoperte scientifiche e non solo, così importanti per l'umanità, ma nello stesso tempo quasi autodistruggersi con le stesse. pensare a forme di governo evolute ed utili alla propria crescita morale e civica e poi stravolgerne il senso, per irrazionalità o cosa ancora più grave per ignoranza. c'è da chiedersi come tutto ciò non influenzi il fatto che la nostra società umana comunque riesca a funzionare, nella maggior parte delle volte, ancora bene. 2) la mente umana la si può considerare un mistero, geniale e brillante, quando impegnandosi studiando e scoprendo nuove ed affascinanti teorie le mette in pratica utilizzandole per il bene dell'umanità, la sua crescita e la sua volontà di creare benessere generale adatte a costituire un ambiente consono alla vita. purtroppo tante accade che a causa dell'arroganza della sete di potere e dell'ignoranza, la mente umana si sia dimostrata patetica e stolta. ovvero in quelle occasioni in cui le medesime scoperte cos' importanti siano state usate contro l'umanità non pensando che potesse colpire il mondo intero, si suppone inconsapevolmente, e che potesse arrecare un danno anche a colui che la attua. 3)ci vuole molto impegno, tanto studio, una notevole...

Con noi per un apprendimento più divertente

Aiuto per i compiti

Con la funzionalità Domande, è possibile porre domande e ricevere risposte da altri studenti in qualsiasi momento.

Imparare insieme

Unisciti a migliaia di studenti per condividere conoscenze, scambiare idee e aiutarvi a vicenda. Un'applicazione interattiva all-in-one.

Sicura e testata

Che si tratti di riassunti, esercizi o appunti delle lezioni, Knowunity garantisce che tutti i contenuti siano verificati e crea un ambiente di apprendimento sicuro a cui il vostro bambino può accedere in qualsiasi momento.

Scarica l'applicazione

Didascalia alternativa:

intelligenza per giungere a creare e mettere a punto una bomba termonucleare; molti anni di preparazione calcoli, il lavoro di innumerevoli scienziati, insomma immense quantità di energia... in tutti i sensi! allo stesso tempo fa riflette come questa stessa scoperta che è costata così tanta fatica e dedizione, possa essere effettivamente usata con scopi distruttivi e bellicosi devastanti fino a portare alla morte al fine di far patire il mondo intero. il bello delle scoperte scientifiche è che devono essere usate per migliorare la vita dell'umanità non per eliminarla. Tema argomentativo: le innovazioni tecnologiche e le ricerche scientifiche da tempo hanno ormai influenzato purtroppo in modo negativo la mente umana. si può affermare che in molte occasioni si è travisato il loro vero significato, cioè la loro reale finalità, infatti l'utilizzo che ne è stato fatto è proprio il contrario. sembra che l'uomo in ogni momento in cui ha occasione di aver novità tecnologiche o scoperte scientifiche all'avanguardia non possa far altro, che usarle contro i suoi simili, inconcepibile a dirsi, ed attuarsi. Ia scoperta di Einstein riguardo l'energia nucleare adoperata per creare bombe, suppongo sia uno degli esempi più brutali, di come la scienza venga utilizzata non solo a scopo benefico, e in che modo essa ha cambiato significato con il trascorrere del tempo; dunque anche la tecnologia che è presente nella nostra realtà (smartphone, pc e tablet) se utilizzati in modo scorretto possono causare problemi molto gravi a coloro che ne fanno un uso insistente: come dipendenza, assuefazione, oppure servirsi di una tastiera al fine di figurarsi superiore ad altri e di conseguenza autoconvincersi di possedere la facoltà di arrecare un danno psicologico contro un singolo. Il passo tratto dal libro "l'illusione della conoscenza" focalizza la nostra attenzione su quanto i social network e in particolare la nostra attuale cultura globale ci porteranno ad essere delle persone sempre più immodeste e impudenti, quindi sempre più maldisposti e avversi nei confronti altrui. infatti si pensa che in realtà le persone generalmente siano ignoranti, quindi parlano senza sapere o essersi informate adeguatamente, oppure votano senza intendere le conseguenze politiche, parlano di moltissimi argomenti privandosi di concetti scientifici necessari alla comprensione di un fatto. Tuttavia, coloro che rit amo ignoranti sono sempre altri al di fuori noi stes perché nell'uomo è innata la caratteristica di voler accusare altri di cose che in fin dei conti ritroviamo anche in noi stessi, di conseguenza l'umanità sarà continuamente in conflitto se ognuno di noi prima di giudicare gli altri non comprende se stesso. In effetti, Socrate l'aveva predetto: "conosci te stesso” per poi rivolgerti agli altri per discutere e interporre fra te e il tuo interlocutore una conoscenza del tutto fattuale. infine ritengo che Il rapporto tra ricerca scientifica e innovazione tecnologica sia coeso. infatti molti progressi in ambito tecnologico si basano sulla ricerca scientifica. Inoltre i ricercatori sviluppano con costanza nuovi strumenti e algoritmi per l'innovazione. Ciò accade perché tali sviluppi sono necessari in una società fluida e dinamica. Pertanto hanno un profondo impatto sulla vita umana e al contempo non sorprende che gli scienziati siano regolarmente in costante ricerca di innovazioni tecnologiche. Molte di queste applicazioni sono direttamente correlate alla ricerca scientifica; questa indagine è essenziale per tenere gli esseri umani al passo con i cambiamenti tecnologici. Di conseguenza se un giorno gli scienziati dovessero mai cessare la loro professione a causa della mancanza di nuove idee, suppongo che ci sarebbero poche speranze per il futuro dell'umanità. "lo sono come Galileo”, prima prova tipologia B Dal testo si evince che la tesi fondante si trova alle righe 11-14: dove si desume che Galileo insieme ad altri grandi personaggi del suo tempo è stato in grado di dar vita all'idea di comunità scientifica e in particolare, brevettare una nuova figura, inesistente al tempo: lo scienziato moderno. Di conseguenza non ci si può rifare ai Galileo se la nostra teoria non è stata approvata dalla comunità scientifica fondata da egli stesso, altrimenti si creerebbe un controsenso dettato da un'errata conoscenza. Dunque il professore universitario Marco Ciardi cerca di contraddire coloro che ritengono di aver scoperto teorie non riconosciute dalla comunità scientifica e si rispecchiano per tale motivo in Galileo. Inoltre si possono riscontrare alcuni criteri per i quali, ammesso che vengano rispettati, si può considerare una persona uno scienziato: in primo luogo quando parla di scienza non ci si deve appellarsi a nessun tipo di autorità per rendere più credibile e dare valore alle proprie tesi, e per di più non sembra intelligente far ricorso ad alcun tipo di testimonianza poiché il metodo scientifico analizza la tesi in sé e non tiene conto di chi crede in una determinata cosa. in secondo luogo tutti coloro che si reputano scienziati devono accettare che la loro tesi debba essere analizzata dalla comunità scientifica per accertarne l'autenticità. Mentre nel testo è possibile notare come l'autore abbia voluto avvalorare le sue tesi utilizzando citazioni di Galileo. Questo aspetto fa sì che qualsiasi confutazione che potrebbe emergere nel corso della lettura venga messa a tacere. procedendo in questa direzione ogni punto della tesi è giustificato dai testi di Galileo e quindi inconfutabili. Tuttavia il professore non si esime dal proporre una definizione complessiva della scienza moderna riscontrabile alla riga 19-20 e 45-47. Ebbene la formazione della comunità scientifica ha portato nel tempo all'esclusione di determinate teorie che non rispettavano i criteri imposti dal metodo scientifico. dunque si è coniato il termine pseudoscienza: si tratta di quelle discipline che apparentemente sembrano scientifiche, ma se sottoposte a un esame più attento rivelano di non possedere le caratteristiche tipiche della scienza. In altre parole, le loro affermazioni non sono riconducibili al metodo scientifico e non sono state confermate da prove empiriche. di conseguenza risulta essere scientifico in superficie o ha presupposti scientifici, ma viola i requisiti di verificabilità della scienza o comunque devia in modo significativo da altri aspetti fondamentali del metodo scientifico. infatti le pseudoscienze sono definite in tal modo dal momento che i loro metodi di ricerca, non possono essere ridotti a metodi sperimentali, cioè non per quello che studiano, ma per il modo in cui operano. Sta di fatto che questo termine viene spesso usato in modo negativo per descrivere tutte le teorie prive di evidenze scientifiche o prove in quest'ambito che non hanno. Attenzione però le pseudoscienze a loro volta non sono "discriminate" dalla comunità scientifica a causa dei loro campi di studio, dove danno risultati così scioccanti da mettere a repentaglio la carriera degli scienziati ufficiali. Il contrasto tra scienza e pseudoscienza seppur radicato da tempo è comunque oggetto di discussione attuale. d'altro canto i sostenitori della pseudoscienza, tuttavia ritengo che la scienza non accetterà l'esistenza di fenomeni che non può spiegare; pertanto, le false scienze mirano ad accogliere e spiegare questi fenomeni in modi alternativi, inconcepibili per la scienza moderna. finora quest'ultimi non esistono se studiati con il metodo scientifico, quindi la scienza esige ai cosiddetti fenomeni pseudoscientifici prove scientifiche a favore di fenomeni inspiegabili. Quindi la questione si riduce alla scelta tra chi ammette che esista solo una razionalità scientifica oggettiva e chi afferma che gli eventi possono essere spiegati in altri modi, ovvero non necessariamente razionali, e non attraverso verifiche empiriche o sperimentali. inoltre la scienza non può escludere che alcuni o anche tutti i enomeni assunti dalla pseudoscienza siano "reali", perché la scienza può solo prendere in considerazione ciò che può essere sperimentato. di conseguenza per studiare e dimostrare questi cosiddetti fenomeni è necessario prima mostrarne l'esistenza. Per di più un aspetto fondamentale è che la scienza continua a commettere errori, ma ammette la correzione degli errori, e se dimostra che una teoria è fallace, la conoscenza scientifica si corregge. allo stesso modo se una teoria viene smentita (attraverso la sperimentazione e la verifica), allora l'intera parte della scienza su cui si basa deve cambiare. Al contrario, tutte le pseudoscienze hanno la caratteristica di rimanere valide senza mutare, anche quando gli esperimenti dimostrano che i fondamenti su cui si basano sono sbagliati. Pertanto, la conoscenza che forniscono non può essere scientifica, perché per la scienza solo ciò che è provato può essere definito "vero": la loro conoscenza sarà simile a quella della religione, dove ciò in cui si crede è "vero", non ciò che tu può provare e sperimentare. Un vero scienziato accetta qualsiasi fenomeno, anche inspiegabile, solo nel caso in cui sia certo che esista. L'astrologia, per esempio, è una delle pseudoscienze più diffuse e allo stesso tempo anche una delle più messe in discussione; si basa infatti sullo studio degli astri per formulare predizioni su avvenimenti futuri o dando spiegazioni a eventi passati. Spesso la si associa al comune oroscopo, che tuttavia ne rappresenta un'estrema banalizzazione, ma tutto ciò serve a capire quanto poco basti per influenzare la psiche umana, la quale spesso condiziona la propria vita basandosi su previsioni la cui veridicità non solo è incerta ma è anche estremamente generica. Quindi il segreto ed un'ulteriore caratteristica di queste teorie risiede nella genericità dei termini usati che possono essere adattati a quasi tutte le circostanze della nostra vita. Infine un altro esempio molto importante di pseudoscienza è la lottologia; che tutti noi conosciamo grazie al gioco del lotto: tecnica che si basa sul presupporre o meglio tentare di indovinare i numeri che verranno estratti facendo incrementare le probabilità di vincita. Tra tutte le pseudoscienze fino ad ora elencate è l'unica che si basa su degli studi concreti, quali lo studio statistico e l'elaborazione di sistemi che fanno riferimento alla numerologia. Tuttavia però anche essa è priva di reali basi scientifiche. A parer mio alla base di tali teorie vi è forse l'esigenza continua da parte dell'uomo di conoscere, anche dove nemmeno la scienza può spiegare con esattezza di cosa si tratta. Tuttavia seppur dando molto spesso speranza esse illudono e portano gli uomini a credere di poter controllare cose al di fuori della loro portata.

Italiano /

testo argomentativo maturità tipologia B, progresso scientifico

testo argomentativo maturità tipologia B, progresso scientifico

C

Ciccio

6 Followers
 

Italiano

 

4ªl

Saggi

testo argomentativo maturità tipologia B, progresso scientifico

Questo Contenuto è disponibile solamente nell' app di Knowunity

 Sembra inconcepibile che l'uomo, o meglio, la sua mente, sia nello sesso tempo genile e
stolta. Tanto geniale da studiare creare ed attuare

Aprire l'app

Condividi

Salva

6

Commenti (1)

B

Fantastico, imparerò da questo appunto oggi. Saluti 👍👍

Tutto quello che devi sapere si trova nel documento

Contenuti simili

3

REALISMO E NATURALISMO

Know REALISMO E NATURALISMO thumbnail

114

 

5ªl

2

Galielo Galilei - vita, opere e rivoluzione scientifica

Know Galielo Galilei - vita, opere e rivoluzione scientifica thumbnail

403

 

3ªl/4ªl

5

naturalismo Francese e verismo italiano (Zola e Verga)

Know naturalismo Francese e verismo italiano (Zola e Verga) thumbnail

88

 

5ªl

8

Verismo (esame di maturità)

Know Verismo  (esame di maturità) thumbnail

158

 

5ªl

di più

Sembra inconcepibile che l'uomo, o meglio, la sua mente, sia nello sesso tempo genile e stolta. Tanto geniale da studiare creare ed attuare, scoperte scientifiche e non solo, così importanti per l'umanità, ma nello stesso tempo quasi autodistruggersi con le stesse. pensare a forme di governo evolute ed utili alla propria crescita morale e civica e poi stravolgerne il senso, per irrazionalità o cosa ancora più grave per ignoranza. c'è da chiedersi come tutto ciò non influenzi il fatto che la nostra società umana comunque riesca a funzionare, nella maggior parte delle volte, ancora bene. 2) la mente umana la si può considerare un mistero, geniale e brillante, quando impegnandosi studiando e scoprendo nuove ed affascinanti teorie le mette in pratica utilizzandole per il bene dell'umanità, la sua crescita e la sua volontà di creare benessere generale adatte a costituire un ambiente consono alla vita. purtroppo tante accade che a causa dell'arroganza della sete di potere e dell'ignoranza, la mente umana si sia dimostrata patetica e stolta. ovvero in quelle occasioni in cui le medesime scoperte cos' importanti siano state usate contro l'umanità non pensando che potesse colpire il mondo intero, si suppone inconsapevolmente, e che potesse arrecare un danno anche a colui che la attua. 3)ci vuole molto impegno, tanto studio, una notevole...

Non c'è niente di adatto? Esplorare altre aree tematiche.

Con noi per un apprendimento più divertente

Aiuto per i compiti

Con la funzionalità Domande, è possibile porre domande e ricevere risposte da altri studenti in qualsiasi momento.

Imparare insieme

Unisciti a migliaia di studenti per condividere conoscenze, scambiare idee e aiutarvi a vicenda. Un'applicazione interattiva all-in-one.

Sicura e testata

Che si tratti di riassunti, esercizi o appunti delle lezioni, Knowunity garantisce che tutti i contenuti siano verificati e crea un ambiente di apprendimento sicuro a cui il vostro bambino può accedere in qualsiasi momento.

Scarica l'applicazione

Knowunity

Scuola. Finalmente semplice.

Aprire l'app

Didascalia alternativa:

intelligenza per giungere a creare e mettere a punto una bomba termonucleare; molti anni di preparazione calcoli, il lavoro di innumerevoli scienziati, insomma immense quantità di energia... in tutti i sensi! allo stesso tempo fa riflette come questa stessa scoperta che è costata così tanta fatica e dedizione, possa essere effettivamente usata con scopi distruttivi e bellicosi devastanti fino a portare alla morte al fine di far patire il mondo intero. il bello delle scoperte scientifiche è che devono essere usate per migliorare la vita dell'umanità non per eliminarla. Tema argomentativo: le innovazioni tecnologiche e le ricerche scientifiche da tempo hanno ormai influenzato purtroppo in modo negativo la mente umana. si può affermare che in molte occasioni si è travisato il loro vero significato, cioè la loro reale finalità, infatti l'utilizzo che ne è stato fatto è proprio il contrario. sembra che l'uomo in ogni momento in cui ha occasione di aver novità tecnologiche o scoperte scientifiche all'avanguardia non possa far altro, che usarle contro i suoi simili, inconcepibile a dirsi, ed attuarsi. Ia scoperta di Einstein riguardo l'energia nucleare adoperata per creare bombe, suppongo sia uno degli esempi più brutali, di come la scienza venga utilizzata non solo a scopo benefico, e in che modo essa ha cambiato significato con il trascorrere del tempo; dunque anche la tecnologia che è presente nella nostra realtà (smartphone, pc e tablet) se utilizzati in modo scorretto possono causare problemi molto gravi a coloro che ne fanno un uso insistente: come dipendenza, assuefazione, oppure servirsi di una tastiera al fine di figurarsi superiore ad altri e di conseguenza autoconvincersi di possedere la facoltà di arrecare un danno psicologico contro un singolo. Il passo tratto dal libro "l'illusione della conoscenza" focalizza la nostra attenzione su quanto i social network e in particolare la nostra attuale cultura globale ci porteranno ad essere delle persone sempre più immodeste e impudenti, quindi sempre più maldisposti e avversi nei confronti altrui. infatti si pensa che in realtà le persone generalmente siano ignoranti, quindi parlano senza sapere o essersi informate adeguatamente, oppure votano senza intendere le conseguenze politiche, parlano di moltissimi argomenti privandosi di concetti scientifici necessari alla comprensione di un fatto. Tuttavia, coloro che rit amo ignoranti sono sempre altri al di fuori noi stes perché nell'uomo è innata la caratteristica di voler accusare altri di cose che in fin dei conti ritroviamo anche in noi stessi, di conseguenza l'umanità sarà continuamente in conflitto se ognuno di noi prima di giudicare gli altri non comprende se stesso. In effetti, Socrate l'aveva predetto: "conosci te stesso” per poi rivolgerti agli altri per discutere e interporre fra te e il tuo interlocutore una conoscenza del tutto fattuale. infine ritengo che Il rapporto tra ricerca scientifica e innovazione tecnologica sia coeso. infatti molti progressi in ambito tecnologico si basano sulla ricerca scientifica. Inoltre i ricercatori sviluppano con costanza nuovi strumenti e algoritmi per l'innovazione. Ciò accade perché tali sviluppi sono necessari in una società fluida e dinamica. Pertanto hanno un profondo impatto sulla vita umana e al contempo non sorprende che gli scienziati siano regolarmente in costante ricerca di innovazioni tecnologiche. Molte di queste applicazioni sono direttamente correlate alla ricerca scientifica; questa indagine è essenziale per tenere gli esseri umani al passo con i cambiamenti tecnologici. Di conseguenza se un giorno gli scienziati dovessero mai cessare la loro professione a causa della mancanza di nuove idee, suppongo che ci sarebbero poche speranze per il futuro dell'umanità. "lo sono come Galileo”, prima prova tipologia B Dal testo si evince che la tesi fondante si trova alle righe 11-14: dove si desume che Galileo insieme ad altri grandi personaggi del suo tempo è stato in grado di dar vita all'idea di comunità scientifica e in particolare, brevettare una nuova figura, inesistente al tempo: lo scienziato moderno. Di conseguenza non ci si può rifare ai Galileo se la nostra teoria non è stata approvata dalla comunità scientifica fondata da egli stesso, altrimenti si creerebbe un controsenso dettato da un'errata conoscenza. Dunque il professore universitario Marco Ciardi cerca di contraddire coloro che ritengono di aver scoperto teorie non riconosciute dalla comunità scientifica e si rispecchiano per tale motivo in Galileo. Inoltre si possono riscontrare alcuni criteri per i quali, ammesso che vengano rispettati, si può considerare una persona uno scienziato: in primo luogo quando parla di scienza non ci si deve appellarsi a nessun tipo di autorità per rendere più credibile e dare valore alle proprie tesi, e per di più non sembra intelligente far ricorso ad alcun tipo di testimonianza poiché il metodo scientifico analizza la tesi in sé e non tiene conto di chi crede in una determinata cosa. in secondo luogo tutti coloro che si reputano scienziati devono accettare che la loro tesi debba essere analizzata dalla comunità scientifica per accertarne l'autenticità. Mentre nel testo è possibile notare come l'autore abbia voluto avvalorare le sue tesi utilizzando citazioni di Galileo. Questo aspetto fa sì che qualsiasi confutazione che potrebbe emergere nel corso della lettura venga messa a tacere. procedendo in questa direzione ogni punto della tesi è giustificato dai testi di Galileo e quindi inconfutabili. Tuttavia il professore non si esime dal proporre una definizione complessiva della scienza moderna riscontrabile alla riga 19-20 e 45-47. Ebbene la formazione della comunità scientifica ha portato nel tempo all'esclusione di determinate teorie che non rispettavano i criteri imposti dal metodo scientifico. dunque si è coniato il termine pseudoscienza: si tratta di quelle discipline che apparentemente sembrano scientifiche, ma se sottoposte a un esame più attento rivelano di non possedere le caratteristiche tipiche della scienza. In altre parole, le loro affermazioni non sono riconducibili al metodo scientifico e non sono state confermate da prove empiriche. di conseguenza risulta essere scientifico in superficie o ha presupposti scientifici, ma viola i requisiti di verificabilità della scienza o comunque devia in modo significativo da altri aspetti fondamentali del metodo scientifico. infatti le pseudoscienze sono definite in tal modo dal momento che i loro metodi di ricerca, non possono essere ridotti a metodi sperimentali, cioè non per quello che studiano, ma per il modo in cui operano. Sta di fatto che questo termine viene spesso usato in modo negativo per descrivere tutte le teorie prive di evidenze scientifiche o prove in quest'ambito che non hanno. Attenzione però le pseudoscienze a loro volta non sono "discriminate" dalla comunità scientifica a causa dei loro campi di studio, dove danno risultati così scioccanti da mettere a repentaglio la carriera degli scienziati ufficiali. Il contrasto tra scienza e pseudoscienza seppur radicato da tempo è comunque oggetto di discussione attuale. d'altro canto i sostenitori della pseudoscienza, tuttavia ritengo che la scienza non accetterà l'esistenza di fenomeni che non può spiegare; pertanto, le false scienze mirano ad accogliere e spiegare questi fenomeni in modi alternativi, inconcepibili per la scienza moderna. finora quest'ultimi non esistono se studiati con il metodo scientifico, quindi la scienza esige ai cosiddetti fenomeni pseudoscientifici prove scientifiche a favore di fenomeni inspiegabili. Quindi la questione si riduce alla scelta tra chi ammette che esista solo una razionalità scientifica oggettiva e chi afferma che gli eventi possono essere spiegati in altri modi, ovvero non necessariamente razionali, e non attraverso verifiche empiriche o sperimentali. inoltre la scienza non può escludere che alcuni o anche tutti i enomeni assunti dalla pseudoscienza siano "reali", perché la scienza può solo prendere in considerazione ciò che può essere sperimentato. di conseguenza per studiare e dimostrare questi cosiddetti fenomeni è necessario prima mostrarne l'esistenza. Per di più un aspetto fondamentale è che la scienza continua a commettere errori, ma ammette la correzione degli errori, e se dimostra che una teoria è fallace, la conoscenza scientifica si corregge. allo stesso modo se una teoria viene smentita (attraverso la sperimentazione e la verifica), allora l'intera parte della scienza su cui si basa deve cambiare. Al contrario, tutte le pseudoscienze hanno la caratteristica di rimanere valide senza mutare, anche quando gli esperimenti dimostrano che i fondamenti su cui si basano sono sbagliati. Pertanto, la conoscenza che forniscono non può essere scientifica, perché per la scienza solo ciò che è provato può essere definito "vero": la loro conoscenza sarà simile a quella della religione, dove ciò in cui si crede è "vero", non ciò che tu può provare e sperimentare. Un vero scienziato accetta qualsiasi fenomeno, anche inspiegabile, solo nel caso in cui sia certo che esista. L'astrologia, per esempio, è una delle pseudoscienze più diffuse e allo stesso tempo anche una delle più messe in discussione; si basa infatti sullo studio degli astri per formulare predizioni su avvenimenti futuri o dando spiegazioni a eventi passati. Spesso la si associa al comune oroscopo, che tuttavia ne rappresenta un'estrema banalizzazione, ma tutto ciò serve a capire quanto poco basti per influenzare la psiche umana, la quale spesso condiziona la propria vita basandosi su previsioni la cui veridicità non solo è incerta ma è anche estremamente generica. Quindi il segreto ed un'ulteriore caratteristica di queste teorie risiede nella genericità dei termini usati che possono essere adattati a quasi tutte le circostanze della nostra vita. Infine un altro esempio molto importante di pseudoscienza è la lottologia; che tutti noi conosciamo grazie al gioco del lotto: tecnica che si basa sul presupporre o meglio tentare di indovinare i numeri che verranno estratti facendo incrementare le probabilità di vincita. Tra tutte le pseudoscienze fino ad ora elencate è l'unica che si basa su degli studi concreti, quali lo studio statistico e l'elaborazione di sistemi che fanno riferimento alla numerologia. Tuttavia però anche essa è priva di reali basi scientifiche. A parer mio alla base di tali teorie vi è forse l'esigenza continua da parte dell'uomo di conoscere, anche dove nemmeno la scienza può spiegare con esattezza di cosa si tratta. Tuttavia seppur dando molto spesso speranza esse illudono e portano gli uomini a credere di poter controllare cose al di fuori della loro portata.