Arte /

Realismo in Francia e in Italia

Realismo in Francia e in Italia

 Realismo
Nasce in Francia verso la metà dell'800 il romanticismo inizia a mostrare segni di cedimento, gli artisti iniziano a guardare al
m

Realismo in Francia e in Italia

user profile picture

Arianna's Study 🌸💗

319 Followers

Condividi

Salva

25

 

5ªl

Appunto

Con opere di Daumier, Millet, Gustave Courbet, Giovanni Fattori, Silvestro Lega e Telemaco Signorini

Non c'è niente di adatto? Esplorare altre aree tematiche.

Realismo Nasce in Francia verso la metà dell'800 il romanticismo inizia a mostrare segni di cedimento, gli artisti iniziano a guardare al mondo reale, si guardano intorno per la realtà che li circonda, fatta anche di gente che vive in campagna, contadini, chi si trasferisce in cittá ma non vive in buone condizioni. Gericault anticipa il realismo, quindi non é solo romantico. L'800 è anche il secolo del positivismo, ci sono state molte scoperte in campo tecnologico e scientifico. L'attenzione per queste classi del proletariato e borghesia è posta anche da alcuni scrittori/filosofi: in campo letterario si sviluppa il naturalismo, ovvero attenzione ai fatti della vita quotidiana. Il realismo fu la premessa per gli impressionisti, ad esempio Manet (anche questi ultimi si occupano della rappresentazione del vero). Daumier. *Vagone di terza classe (olio su tela, New York): erano destinati alle persone meno abbienti i vagoni di terza classe, a coloro che non si potevano permettere costi eccessivi. Presenta la moltitudine di personaggi in questo spazio molto chiuso, con l'unica luce che entra dai finestrini ma che offre pochissimo. In primo piano abbiamo una signora anziana con una cesta appoggiata sulle ginocchia (guarda avanti a sé ed è chiusa in se stessa, vittima del circolo vizioso della vita), alla sua destra una donna con...

Con noi per un apprendimento più divertente

Aiuto per i compiti

Con la funzionalità Domande, è possibile porre domande e ricevere risposte da altri studenti in qualsiasi momento.

Imparare insieme

Unisciti a migliaia di studenti per condividere conoscenze, scambiare idee e aiutarvi a vicenda. Un'applicazione interattiva all-in-one.

Sicura e testata

Che si tratti di riassunti, esercizi o appunti delle lezioni, Knowunity garantisce che tutti i contenuti siano verificati e crea un ambiente di apprendimento sicuro a cui il vostro bambino può accedere in qualsiasi momento.

Scarica l'applicazione

Didascalia alternativa:

un bambino (sta allattando e questo mostra che ci potrebbe essere un futuro migliore) e alla sua sinistra un bambino addormentata. Questo quadro era appunto la metafora delle persone del tempo, mostrando la condizione d vita di queste classi meno abbiente: viene restituita una vera e propria fotografia di quella situazione; è una sorta di denuncia nei confronti di questa situazione. Realizza anche delle vignette di satira, dove mette in evidenza l'ingiustizia sociale, denunciando la povertá. Verrá anche messo in carcere per queste vignette proprio perché si scagliavano contro il potere, sia politico che della borghesia, che calpestava i diritti degli altri. Spesso Daumier deformava anche la realtá per dare forza al messaggio che voleva trasmettere. Millet, rappresenta spesso scene della vita contadina. Fa parte anche della scuola di Barbizon, vicino a Fountainbleau, dove gli artisti si trovavano per dipingere all'aperto. *Spigolatrici: erano donne, umili contadine che potevano raccogliere gli avanzi in seguito alla mietitura. Questa scena viene rappresentata quasi in maniera fotografica, infatti è molto realistico grazie alla luce e all'inquadratura. Le donne rappresentano ognuna i tre movimenti per poter raccogliere gli avanzi: mette in evidenza le mani, un po' gonfie per la durezza del lavoro e che mostrano la fatica. I loro volti non sono mostrati in maniera precisa ma si possono scorgere, sono scuri perchè lavorano all'aria aperta, la pelle è sempre esposta al sole. Però Millet non vuole dire soltanto che loro sono povere spigolatrici,ma vuole porre attenzione sulla dignitá di queste donne, che la mostrano attraverso queste figure quasi monumentali, protagoniste del quadro. Sul fondo invece vi è un uomo a cavallo, probabilmente colui che da gli ordini alle contadine, una specie di guardiano che è anche l'emblema delle disparitá sociali: lui sta al di sopra di donne, ma di conseguenza anche al di sotto di un altro proprietario. *Angelus: è il nome che viene dato alle campane che suonano tre volte al giorno, che invitano i fedeli a pregare. Vediamo un'altra volta due contadini, uomo e donna che si sono fermati (si vede la carriola, il forcone con cui stavano lavorando) perchè il campanile ha suonato l'angelus. L'attenzione non è tanto sul fatto religioso, ma come è lento lo scorrere della vita in campagna, che è ritmata ad esempio dal suono della campana. Diventa di riferimento per altri artisti, ad esempio Van Gogh che realizza un disegno che riproduce proprio quest'opera; anche Dalí (esponente del surrealismo), ma per lui quei due contadini non si sono fermati per pregare per il suono della campana, ma stanno pregando per la tomba di un bambino. Fa infatti eseguire degli esami su questo quadro perchè secondo lui c'era una bara: sembrava ci fosse un oggetto rettangolare. queste tre Gustave Courbet, nasce nel 1819, muore nel 1877. Considerato l'artista piú importante del realismo francese, la sua pittura ebbe impatto notevole sul panorama artistico francese. Lui preferiva un'arte che non tendesse al bello ma alla realtá, é contro la pittura accademica: si vuole scardinare questo gusto accademico a favore di un nuovo tipo di arte. Il suo fine é descrivere in maniera precisa le caratteristiche del mondo che lo circonda. Non da giudizi, offre soltanto la realtá per come é. *Gli spaccapietre: erano dei lavoratori molto umili. Vediamo un uomo che inginocchiato é intento a spaccare delle pietre, dietro di lui il figlio: courbet ci vuole dire che sta seguendo il padre, come se non vedesse nessuna prospettiva diversa per il figlio di quest'uomo. Inoltre ha colori terrosi, cupi. Il gilet dell'uomo ha dei buchi e si ha una rappresentazione cruda di questa realtá. Un altro esemplare di quel quadro é "lo spaccapietre" *L'atelier del pittore. Ci sono tanti personaggi, al centro lui stesso che si autorappresenta mentre dipinge un paesaggio. Viene rifiutata e l'artista con i suoi soldi realizza un nuovo padiglione, dove tutti gli artisti di questa corrente si potevano esporre (qui si trova quest'opera). Alla sua destra vediamo delle persone vestite abbastanza bene, dei borghesi che rappresentano il mondo culturale francese. La figura femminile nuda che regge una sorta di lenzuola che la copre in parte, rappresenta la nuda veritá, cioé potrebbe essere una sorta di musa che ispira l'artista: Faaker Tow siccome é dietro le spalle di courbet potrebbe rappresentare invece anche una pittura accademica, che si basava sul concetto classico di bellezza. Lui volge le spalle a questa donna proprio per dire che lui non guarda a quel tipo di pittura. Il bambino accanto al pittore simboleggia un protagonista umile. A sinistra abbiamo delle persone umili, semplici, che appartengono al mondo del lavoro w diventano protagoniste dell'arte e della pittura grazie agli artisti realisti, che si accorgono non solo della loro presenza, na li innalzano ai livello delle altre opere, facendoli diventare soggetti principali di un quadro. Ritroviamo in questi personaggi la stessa umiltá de "gli spaccapietre". *Funerale a Ornans: crea un grosso scandalo al salone del 1850, esposto anche nel 55 all'esposizione universale. É largo circa 7 metri, mai si era visto una quadro di dimensioni come questo rappresentare gente umile, che non appartiene a eventi storici importanti o che simboleggia una divinitá: qui viene rappresentato il funerale di un uomo qualsiasi. In questo piccolo paesino la gente ci teneva ad essere rappresentati in questo quadro, infatti vediamo anche delle donne (quasi tutte a destra, uomini a sinistra, soprattutto il clero a sinistra). Questa persona qualsiasi viene quindi elevata a protagonisti. I volti non sono abbelliti ma ritratti come veramente sono: secondo la critica mancava il decoro degno di un dipinto. La composizione é innovativa, ad esempio la fossa scavata per accogliere il defunto: non si vede tutta, quindi courbet usa un taglio fotografico e non é completa, si inquadra qualcosa e altro viene lasciato fuori; é una novitá della pittura che va contro l'accademismo. *Ragazze sulla riva della Senna: sono due ragazze che si stanno riposando sotto un albero e non si sa bene chi siano. Anche questo quadro fa scandalo perché vengono rappresentate in una posizione non decorosa come voleva la societá del tempo. Realismo in Italia, metá 800 In Italia non esiste un movimento realista vero e proprio come quello francese, ma si manifestano alcune posizioni nei confronti del positivismo che si stava diffondendo in europa: questo nuovo pensiero in Francia ha portato i pittori a guardare la realtà, in Italia prende via un gruppo di pittori definito Macchiaioli. Si incontravano a Firenze (caffé Michelangelo) e volevano superare queñla che era la pittura romantica per riscoprire un tipo di pittura piú attento rispetto alla realtà quotidiana agli occhi di tutti. Spesso i loro soggetti sono soldati, a differenza del realismo francese. Il termine macchiaioli nasce in senso dispregiativo perché dipingevano con un tipo di tecnica molto lontana alla pittura accademica. Una cosa che li accomuna agli impressionisti sono i luoghi di ritrovo, ovvero i caffé, luogo in cui si ha uno scambio culturale tra poeti, artisti, letterati. Giovanni Fattori *Soldati francesi: il disegno é quasi sparito, i soldati vengono rappresentati da macchie di colore puro stese direttamente sulla tela e manca il chiaro-scuro. Anche i volti non vengono definiti e viene data un'immagine istantanea di quello che vede il pittore. *in vedetta: la vedetta é la guardia che controlla il territorio. Viene rappresentata una scena di vita militare. Tutto é molto essenziale, quello che domina é il muro bianco (che definisce la prospettiva della rappresentazione, diventa elemento fondamentale della profondità del quadro e contribuisce anche ad illuminare la scena) e la luce intensa, chiara, che illumina la scema e la fa sembrare come se fosse ambientata in un pomeriggio di sole o comunque in un luogo molto spoglio. La pittura é fatta per macchie e il disegno é praticamente assente: abbiamo una sensazione di un'atmosfera sospesa, come se stesse per succedere qualcosa e rappresenta un'attesa. *La rotonda dei bagni palmieri: é un quadro molto piccolo e anche qui troviamo delle macchie di colore. Le rotonde erano delle pedane sulle spiagge dove la borghesia andava a prendere l'aria di mare, anche se le donne comunque dovevano coprirsi dal sole. Restituisce proprio l'atmosfera, le donne sono quasi in ombra e dal mare e dal cielo sorge una luce piú intensa; é assento il chiaro-scuro e i colori sono piuttosto terrosi, molto spenti. É la rappresentazione di una vita quotidiana ma non della vita contadina o militare, ma quella delle donne borghesi. Silvestro Lega *Il pergolato: Dona un'atmosfera domestica e casalinga, il paesaggio é restituito molto bene, attraverso pochi tocchi vengono restituiti queste ambientazioni molto particolari, cosí come la pavimentazione, l'erba che é cresciuta, l'attenzione ai particolari ma non in modo preciso Telemaco Signorini *L'alzaia: presenta persone che stanno lavorando e attraverso il loro gesto ci comunica la fatica che devono sostenere, il duro lavoro e non la piacevolezza domestica. É un quadro molto stretto e lungo. C'é il lavoro ma viene rappresentato anche un signore ben vestito con una bambina, probabilmente il proprietario di queste terre: vengono rappresentate quindi due facce di quella realtá, la vita dei borghesi e quella dei lavoratori. I colori utilizzati sono molto realistici, basti guardare i vestiti o le braccia bruciate dal sole. Presente anche un cagnolino che abbaia contro gli uomini che lavorano, sullo sfondo si nota la cittadina

Arte /

Realismo in Francia e in Italia

user profile picture

Arianna's Study 🌸💗  

Seguire

319 Followers

 Realismo
Nasce in Francia verso la metà dell'800 il romanticismo inizia a mostrare segni di cedimento, gli artisti iniziano a guardare al
m

Aprire l'app

Con opere di Daumier, Millet, Gustave Courbet, Giovanni Fattori, Silvestro Lega e Telemaco Signorini

Contenuti simili

user profile picture

5

Realismo Francese

Know Realismo Francese  thumbnail

13

 

5ªl

F

18

Da Realismo a Cezanne

Know Da Realismo a Cezanne thumbnail

10

 

5ªl

user profile picture

9

Il realismo

Know Il realismo thumbnail

14

 

5ªl

user profile picture

2

Il Realismo

Know Il Realismo  thumbnail

12

 

3ªm

Realismo Nasce in Francia verso la metà dell'800 il romanticismo inizia a mostrare segni di cedimento, gli artisti iniziano a guardare al mondo reale, si guardano intorno per la realtà che li circonda, fatta anche di gente che vive in campagna, contadini, chi si trasferisce in cittá ma non vive in buone condizioni. Gericault anticipa il realismo, quindi non é solo romantico. L'800 è anche il secolo del positivismo, ci sono state molte scoperte in campo tecnologico e scientifico. L'attenzione per queste classi del proletariato e borghesia è posta anche da alcuni scrittori/filosofi: in campo letterario si sviluppa il naturalismo, ovvero attenzione ai fatti della vita quotidiana. Il realismo fu la premessa per gli impressionisti, ad esempio Manet (anche questi ultimi si occupano della rappresentazione del vero). Daumier. *Vagone di terza classe (olio su tela, New York): erano destinati alle persone meno abbienti i vagoni di terza classe, a coloro che non si potevano permettere costi eccessivi. Presenta la moltitudine di personaggi in questo spazio molto chiuso, con l'unica luce che entra dai finestrini ma che offre pochissimo. In primo piano abbiamo una signora anziana con una cesta appoggiata sulle ginocchia (guarda avanti a sé ed è chiusa in se stessa, vittima del circolo vizioso della vita), alla sua destra una donna con...

Non c'è niente di adatto? Esplorare altre aree tematiche.

Con noi per un apprendimento più divertente

Aiuto per i compiti

Con la funzionalità Domande, è possibile porre domande e ricevere risposte da altri studenti in qualsiasi momento.

Imparare insieme

Unisciti a migliaia di studenti per condividere conoscenze, scambiare idee e aiutarvi a vicenda. Un'applicazione interattiva all-in-one.

Sicura e testata

Che si tratti di riassunti, esercizi o appunti delle lezioni, Knowunity garantisce che tutti i contenuti siano verificati e crea un ambiente di apprendimento sicuro a cui il vostro bambino può accedere in qualsiasi momento.

Scarica l'applicazione

Knowunity

La Scuola Resa Facile

Aprire l'app

Didascalia alternativa:

un bambino (sta allattando e questo mostra che ci potrebbe essere un futuro migliore) e alla sua sinistra un bambino addormentata. Questo quadro era appunto la metafora delle persone del tempo, mostrando la condizione d vita di queste classi meno abbiente: viene restituita una vera e propria fotografia di quella situazione; è una sorta di denuncia nei confronti di questa situazione. Realizza anche delle vignette di satira, dove mette in evidenza l'ingiustizia sociale, denunciando la povertá. Verrá anche messo in carcere per queste vignette proprio perché si scagliavano contro il potere, sia politico che della borghesia, che calpestava i diritti degli altri. Spesso Daumier deformava anche la realtá per dare forza al messaggio che voleva trasmettere. Millet, rappresenta spesso scene della vita contadina. Fa parte anche della scuola di Barbizon, vicino a Fountainbleau, dove gli artisti si trovavano per dipingere all'aperto. *Spigolatrici: erano donne, umili contadine che potevano raccogliere gli avanzi in seguito alla mietitura. Questa scena viene rappresentata quasi in maniera fotografica, infatti è molto realistico grazie alla luce e all'inquadratura. Le donne rappresentano ognuna i tre movimenti per poter raccogliere gli avanzi: mette in evidenza le mani, un po' gonfie per la durezza del lavoro e che mostrano la fatica. I loro volti non sono mostrati in maniera precisa ma si possono scorgere, sono scuri perchè lavorano all'aria aperta, la pelle è sempre esposta al sole. Però Millet non vuole dire soltanto che loro sono povere spigolatrici,ma vuole porre attenzione sulla dignitá di queste donne, che la mostrano attraverso queste figure quasi monumentali, protagoniste del quadro. Sul fondo invece vi è un uomo a cavallo, probabilmente colui che da gli ordini alle contadine, una specie di guardiano che è anche l'emblema delle disparitá sociali: lui sta al di sopra di donne, ma di conseguenza anche al di sotto di un altro proprietario. *Angelus: è il nome che viene dato alle campane che suonano tre volte al giorno, che invitano i fedeli a pregare. Vediamo un'altra volta due contadini, uomo e donna che si sono fermati (si vede la carriola, il forcone con cui stavano lavorando) perchè il campanile ha suonato l'angelus. L'attenzione non è tanto sul fatto religioso, ma come è lento lo scorrere della vita in campagna, che è ritmata ad esempio dal suono della campana. Diventa di riferimento per altri artisti, ad esempio Van Gogh che realizza un disegno che riproduce proprio quest'opera; anche Dalí (esponente del surrealismo), ma per lui quei due contadini non si sono fermati per pregare per il suono della campana, ma stanno pregando per la tomba di un bambino. Fa infatti eseguire degli esami su questo quadro perchè secondo lui c'era una bara: sembrava ci fosse un oggetto rettangolare. queste tre Gustave Courbet, nasce nel 1819, muore nel 1877. Considerato l'artista piú importante del realismo francese, la sua pittura ebbe impatto notevole sul panorama artistico francese. Lui preferiva un'arte che non tendesse al bello ma alla realtá, é contro la pittura accademica: si vuole scardinare questo gusto accademico a favore di un nuovo tipo di arte. Il suo fine é descrivere in maniera precisa le caratteristiche del mondo che lo circonda. Non da giudizi, offre soltanto la realtá per come é. *Gli spaccapietre: erano dei lavoratori molto umili. Vediamo un uomo che inginocchiato é intento a spaccare delle pietre, dietro di lui il figlio: courbet ci vuole dire che sta seguendo il padre, come se non vedesse nessuna prospettiva diversa per il figlio di quest'uomo. Inoltre ha colori terrosi, cupi. Il gilet dell'uomo ha dei buchi e si ha una rappresentazione cruda di questa realtá. Un altro esemplare di quel quadro é "lo spaccapietre" *L'atelier del pittore. Ci sono tanti personaggi, al centro lui stesso che si autorappresenta mentre dipinge un paesaggio. Viene rifiutata e l'artista con i suoi soldi realizza un nuovo padiglione, dove tutti gli artisti di questa corrente si potevano esporre (qui si trova quest'opera). Alla sua destra vediamo delle persone vestite abbastanza bene, dei borghesi che rappresentano il mondo culturale francese. La figura femminile nuda che regge una sorta di lenzuola che la copre in parte, rappresenta la nuda veritá, cioé potrebbe essere una sorta di musa che ispira l'artista: Faaker Tow siccome é dietro le spalle di courbet potrebbe rappresentare invece anche una pittura accademica, che si basava sul concetto classico di bellezza. Lui volge le spalle a questa donna proprio per dire che lui non guarda a quel tipo di pittura. Il bambino accanto al pittore simboleggia un protagonista umile. A sinistra abbiamo delle persone umili, semplici, che appartengono al mondo del lavoro w diventano protagoniste dell'arte e della pittura grazie agli artisti realisti, che si accorgono non solo della loro presenza, na li innalzano ai livello delle altre opere, facendoli diventare soggetti principali di un quadro. Ritroviamo in questi personaggi la stessa umiltá de "gli spaccapietre". *Funerale a Ornans: crea un grosso scandalo al salone del 1850, esposto anche nel 55 all'esposizione universale. É largo circa 7 metri, mai si era visto una quadro di dimensioni come questo rappresentare gente umile, che non appartiene a eventi storici importanti o che simboleggia una divinitá: qui viene rappresentato il funerale di un uomo qualsiasi. In questo piccolo paesino la gente ci teneva ad essere rappresentati in questo quadro, infatti vediamo anche delle donne (quasi tutte a destra, uomini a sinistra, soprattutto il clero a sinistra). Questa persona qualsiasi viene quindi elevata a protagonisti. I volti non sono abbelliti ma ritratti come veramente sono: secondo la critica mancava il decoro degno di un dipinto. La composizione é innovativa, ad esempio la fossa scavata per accogliere il defunto: non si vede tutta, quindi courbet usa un taglio fotografico e non é completa, si inquadra qualcosa e altro viene lasciato fuori; é una novitá della pittura che va contro l'accademismo. *Ragazze sulla riva della Senna: sono due ragazze che si stanno riposando sotto un albero e non si sa bene chi siano. Anche questo quadro fa scandalo perché vengono rappresentate in una posizione non decorosa come voleva la societá del tempo. Realismo in Italia, metá 800 In Italia non esiste un movimento realista vero e proprio come quello francese, ma si manifestano alcune posizioni nei confronti del positivismo che si stava diffondendo in europa: questo nuovo pensiero in Francia ha portato i pittori a guardare la realtà, in Italia prende via un gruppo di pittori definito Macchiaioli. Si incontravano a Firenze (caffé Michelangelo) e volevano superare queñla che era la pittura romantica per riscoprire un tipo di pittura piú attento rispetto alla realtà quotidiana agli occhi di tutti. Spesso i loro soggetti sono soldati, a differenza del realismo francese. Il termine macchiaioli nasce in senso dispregiativo perché dipingevano con un tipo di tecnica molto lontana alla pittura accademica. Una cosa che li accomuna agli impressionisti sono i luoghi di ritrovo, ovvero i caffé, luogo in cui si ha uno scambio culturale tra poeti, artisti, letterati. Giovanni Fattori *Soldati francesi: il disegno é quasi sparito, i soldati vengono rappresentati da macchie di colore puro stese direttamente sulla tela e manca il chiaro-scuro. Anche i volti non vengono definiti e viene data un'immagine istantanea di quello che vede il pittore. *in vedetta: la vedetta é la guardia che controlla il territorio. Viene rappresentata una scena di vita militare. Tutto é molto essenziale, quello che domina é il muro bianco (che definisce la prospettiva della rappresentazione, diventa elemento fondamentale della profondità del quadro e contribuisce anche ad illuminare la scena) e la luce intensa, chiara, che illumina la scema e la fa sembrare come se fosse ambientata in un pomeriggio di sole o comunque in un luogo molto spoglio. La pittura é fatta per macchie e il disegno é praticamente assente: abbiamo una sensazione di un'atmosfera sospesa, come se stesse per succedere qualcosa e rappresenta un'attesa. *La rotonda dei bagni palmieri: é un quadro molto piccolo e anche qui troviamo delle macchie di colore. Le rotonde erano delle pedane sulle spiagge dove la borghesia andava a prendere l'aria di mare, anche se le donne comunque dovevano coprirsi dal sole. Restituisce proprio l'atmosfera, le donne sono quasi in ombra e dal mare e dal cielo sorge una luce piú intensa; é assento il chiaro-scuro e i colori sono piuttosto terrosi, molto spenti. É la rappresentazione di una vita quotidiana ma non della vita contadina o militare, ma quella delle donne borghesi. Silvestro Lega *Il pergolato: Dona un'atmosfera domestica e casalinga, il paesaggio é restituito molto bene, attraverso pochi tocchi vengono restituiti queste ambientazioni molto particolari, cosí come la pavimentazione, l'erba che é cresciuta, l'attenzione ai particolari ma non in modo preciso Telemaco Signorini *L'alzaia: presenta persone che stanno lavorando e attraverso il loro gesto ci comunica la fatica che devono sostenere, il duro lavoro e non la piacevolezza domestica. É un quadro molto stretto e lungo. C'é il lavoro ma viene rappresentato anche un signore ben vestito con una bambina, probabilmente il proprietario di queste terre: vengono rappresentate quindi due facce di quella realtá, la vita dei borghesi e quella dei lavoratori. I colori utilizzati sono molto realistici, basti guardare i vestiti o le braccia bruciate dal sole. Presente anche un cagnolino che abbaia contro gli uomini che lavorano, sullo sfondo si nota la cittadina