S.umane /

L’apprendimento

L’apprendimento

 Definizione:
L'apprendimento è una modifica del nostro comportamento, basato sull'esperienza:
Non implica sempre un insegnamento.
●
●
Defin

L’apprendimento

user profile picture

Rachele

5 Followers

Condividi

Salva

38

 

2ªl

Sintesi

Riassunto sull’apprendimento

Non c'è niente di adatto? Esplorare altre aree tematiche.

Definizione: L'apprendimento è una modifica del nostro comportamento, basato sull'esperienza: Non implica sempre un insegnamento. ● ● Definisce in che modo avviene la risposta di un soggetto a una sollecitazione. Può essere consapevole o inconsapevole. La predisposizione ad apprendere è potente fin dalla nascita e ci accompagna per tutto l'arco della vita. Pavlov e gli studi sui cani: Pavlov un fisiologo russo che nel 1904 ha ricevuto il premio Nobel per la medicina, ha studiato la fisiologia della digestione e più specificamente il funzionamento delle ghiandole salivari. Egli attraverso degli esperimenti fatti sui cani, ha scoperto un meccanismo definito condizionamento classico. 1. Prima del condizionamento Risposta Cibo Stimolo Incondizionato 3. Durante il condizionamento L'APPRENDIMENTO Campanella Cibo Salivazione Riflesso Incondizionato Risposta Salivazione Riflesso Incondizionato 2. Prima del condizionamento Risposta Campanella Stimolo Neutro 4. Dopo il condizionamento Risposta Campanella Stimolo Condizionato Nessuna salivazione Riflesso Incondizionato Salivazione Riflesso Condizionato Cibo stimolo incondizionato "risposta incondizionata" Campanello stimolo condizionato "risposta condizionata" II CONDIZIONAMENTO CLASSICO si basa sul meccanismo di associazione, che se viene abbandonato per troppo tempo, porta ad un'estinzione. Watson e gli studi sul condizionamento classico: Affascinato dalle scoperte di Pavlov, John Watson propose il processo di condizionamento classico come spiegazione anche dell'apprendimento negli umani. Come un classico comportamentista, pensava che le emozioni fossero anche apprese attraverso l'associazione condizionata, e infatti, pensava che le differenze nel comportamento tra gli umani fossero causate dalle diverse esperienze vissute da ciascuno. Nel 1913, Watson pubblicò un articolo chiamato: "La psicologia così come la vede il comportamentista", in cui afferma che lo scopo della psicologia consiste nel controllo...

Con noi per un apprendimento più divertente

Aiuto per i compiti

Con la funzionalità Domande, è possibile porre domande e ricevere risposte da altri studenti in qualsiasi momento.

Imparare insieme

Unisciti a migliaia di studenti per condividere conoscenze, scambiare idee e aiutarvi a vicenda. Un'applicazione interattiva all-in-one.

Sicura e testata

Che si tratti di riassunti, esercizi o appunti delle lezioni, Knowunity garantisce che tutti i contenuti siano verificati e crea un ambiente di apprendimento sicuro a cui il vostro bambino può accedere in qualsiasi momento.

Scarica l'applicazione

Didascalia alternativa:

dell'agire. Watson fece un esperimento sul “piccolo Albert", un bambino di 9 mesi che amava giocare con un ratto bianco senza mostrare segni di paura e che era invece spaventato, come molti bambini della sua età, dai rumori forti e improvvisi. Watson fece in modo di produrre un rumore molto intenso ogni volta che Albert si avvicinava al ratto per giocare, in questo modo il bambino associò alla vista del ratto, un forte rumore e anche alla vista di una folta barba bianca. Il neonato aveva sviluppato la GENERALIZZAZIONE, cioè di estensione della risposta (la paura) a stimoli diversi da quelli originari. Skinner e il condizionamento operante: Burrhus Skinner un comportamentista statunitense, fece degli esperimenti in laboratorio su piccioni e topi, chiusi in apposite scatole, chiamate "Skinner box”. Skinner (1930) ideò un nuovo dispositivo: "la gabbia di Skinner". Si tratta di una gabbia con all'interno una leva su cui l'animale può agire in modo da produrre un preciso effetto (es. ricevere un po'di acqua o una pallina di cibo). Inizialmente l'animale agisce in maniera casuale, dopo alcune volte si dirige direttamente verso la leva giusta Es cibo Water Light Screen IDEATORI E STUDIOSI Pavlov e Watson Skinner Food pellet dispenser Food tray Leve Il meccanismo individuato da Skinner, è definito: CONDIZIONAMENTO OPERANTE, ovvero una forma di apprendimento secondo cui, il soggetto è in grado di acquisire un comportamento grazie all'associazione che stabilisce tra questo e la comparsa di uno stimolo. RINFORZI POSITIVI E RINFORZI NEGATIVI →Eliminazione o la riduzione di uno stimolo. Es circo-animali. NOME MECCANISMO Condizionamento classico Condizionamento operante o strumentale In questo caso, il cibo aveva la funzione di rinforzo, cioè da stimolo in grado di selezionare dal repertorio dei comportamenti una certa risposta. La principale differenza tra condizionamento classico e condizionamento operante è che il condizionamento classico si concentra sulla modifica dello stimolo che causa un comportamento, mentre il condizionamento operante si concentra sulla modifica del comportamento attraverso uno stimolo. . Modellare il comportamento per mezzo di approssimazioni successive è una tecnica adottata ampiamente per modificare il comportamento umano. • Per la acquisizione della parola, ad es., è noto che i genitori adottano frequentemente la tecnica delle approssimazioni successive. . Dapprima rinforzando i loro bambini per ogni forma di vocalizzazione (mediante l'attenzione, il sorriso e altre forme di rinforzo sociale): FUNZIONAMENTO Stimolo-risposta Risposta-stimolo Skinner e il modellamento: Il MODELLAMENTO è il processo grazie al quale un determinato rinforzo, viene selezionato dal repertorio posseduto dal soggetto per graduali approssimazioni. Attraverso degli studi, si è affermato che un rinforzo intermittente è più efficace che di un rinforzo continuo. poi, più selettivamente, rinforzando quei balbettii che si avvicinano alle parole, in seguito rinforzano solo la corretta pronuncia e così via. Tolman e l'apprendimento latente: Edward Tolman, uno psicologo statunitense, nel 1930 fece un esperimento con 3 gruppi di topi, che dovevano attraversare un labirinto. L'apprendimento latente (Tolman) Nell'esperimento che mise in discussione questa concezione comportamentista Tolman formò 3 gruppi di topi (A-B-C) e li rinchiuse a turno in un labirinto per un certo numero di volte. • - Il gruppo A, riceveva un rinforzo positivo ogni volta in cui riusciva a trovare l'uscita. ●- - Il gruppo B, non riceveva nessun tipo di rinforzo. . - Il gruppo C, cominciava a ricevere un rinforzo solamente dall'undicesimo giorno. L'apprendimento latente (Tolman) O L'improvviso miglioramento secondo Tolman stava a dimostrare che una forma di apprendimento era avvenuta già nelle 10 sedute precedenti in cui non c'era stato nessun rinforzo, ma • l'apprendimento si era trasformato in un comportamento (prestazione) solo quando il cibo li aveva motivati adeguatamente. • La situazione in cui un soggetto impara, ma la manifestazione del comportamento imparato viene in qualche maniera posticipata prende il nome di apprendimento latente L'apprendimento latente (Tolman) Il gruppo A in virtù del rinforzo positivo ricevuto, ogni volta che trovava l'uscita migliorò decisamente la sua prestazione di volta in volta; • Il gruppo B registrò pochi progressi; ● Il gruppo C registrò non molti progressi fino al 10 giorno, ma dall'undicesimo le prestazioni migliorarono al punto tale da superare quelle del gruppo A. Kohler e l'apprendimento per insight: Wolfgang Kohler, uno psicologo gestaltista illustra l'apprendimento per insight nel libro: "L'intelligenza delle scimmie antropoidi” del 1917, in cui descrive gli studi compiuti sulle scimmie dell'isola di Tenerife, nelle Canarie. L'apprendimento per insight • Di fronte a situazioni critiche dimostrare di avere capacità di problem solving significa ricercare la strategia corretta che consenta di risolvere un problema. • Negli esempi di situazioni problematiche viste fino ad ora l'approdo alla soluzione corrispondeva ad un processo graduale per prove ed errori. ● L'apprendimento per insight Per questo motivo l'apprendimento per insight risulta essere un concetto sovversivo rispetto ai precedenti, in quanto secondo il suo teorizzatore la soluzione ad un problema può arrivare all'improvviso e inaspettata. • Per insight intendiamo proprio l'intuizione improvvisa che rende possibile la soluzione di un problema. L'apprendimento per insight • Kohler ha dimostrato l'esistenza dell'apprendimento per insight attraverso degli esprimenti condotti su degli scimpanzè nel suo laboratorio di ricerca sui primati a Tenerife. In particolar modo furono messi nella stessa gabbia tre scimpanzè ed una banana appesa al soffitto in una posizione troppo alta da poter essere raggiunta anche con dei salti, nella stessa gabbia furono sparpagliate anche delle cassette a caso. L'apprendimento per insight • L'insight può manifestarsi anche in animali meno evoluti delle scimmie, in relazione a problemi della loro portata. • In generale il problema non deve essere ne troppo semplice ne troppo difficile. ● L'apprendimento per insight Dopo aver provato a saltare a lungo, ad un certo una delle tre scimmie Sultan provò a costruire una scala con le cassette per raggiungere la banana dimostrando di aver trovato la soluzione attraverso la costruzione di immagini mentali che gli permettevano di prevedere che, attraverso le cassette poste una sopra l'altra, avrebbe raggiunto la banana. • In questa maniera si era verificato l'insight. La prospettiva costruttivista: Il costruttivismo è un orientamento di pensiero in cui i suoi principi fondamentali sono stati enunciati da: ● Ernst Von Glasersfeld: filosofo e cibernetico tedesco. Joseph Novak: esperto in didattica statunitense. Seymour Papert: matematico, informatico e pedagogista sudafricano naturalizzato statunitense. Il costruttivismo ha come idea di fondo che la CONOSCENZA UMANA è una costruzione operata dalla mente. Lo strumento principale è il linguaggio. Secondo i costruttivisti l'apprendimento ha due funzioni: Imparare significa ristrutturare la propria visione del mondo: Acquisita attraverso la costruzione di conoscenze e informazioni ● ● Integrandola con le molteplici prospettive che provengono dall'esterno Dunque non esiste un percorso standard di apprendimento, poiché ognuno di noi elabora il proprio. A scuola: APPRENDIMENTO SIGNIFICATIVO= ovvero acquisire nuove integrarle per poi poterle mettere in pratica. L'insegnante deve essere un ACCOMPAGNATORE, incaricato di condurre ogni studente a costruire da sé il patrimonio del proprio sapere. (didattica non direttiva). La classe deve essere una COMUNITÀ DI APPRENDIMENTO. (cooperative learning). Un esempio molto efficace di didattica costruttivista è la DIDATTICA MULTIMEDIALE. conoscenze o/ed Etologia e l'imprinting L'ETOLOGIA è la disciplina che studia i comportamenti degli animali nei loro abituali contesti di vita. Attraverso lo studio delle precoci interazioni dei cuccioli con la loro madre, è stato possibile definire il meccanismo DELL'IMPRINTING FILIALE, detto anche "del seguire", descritto dall'etologo austriaco Konrad Lorenz, il quale richiamò l'attenzione sul fatto che pulcini e anatroccoli tendono a seguire la figura che si presenta loro nei primi anno di vita. L’imprinting è dunque una forma di apprendimento precoce, che è destinato ad “imprimere” nel soggetto un carattere comportamentale permanente, cioè non suscettibile di estinzione. I meccanismi dell'apprendimento sociale L'imitazione viene definita come la tendenza a riprodurre una certa condotta, osservata da un altro soggetto. Nel 1961 Albert Bandura (nato nel 1925) fece un esperimento su tre gruppi di bambini dai 3 ai 5 anni: ● Tradizione Imitazione ● Nel primo gruppo inserì uno dei suoi collaboratori che si mostrò aggressivo nei confronti di un pupazzo gonfiabile chiamato Bobo. L'adulto picchiava il pupazzo con un martello gridando: «Picchialo sul naso!» e «<Pum pum!». nel secondo gruppo, quello di confronto, un altro collaboratore giocava con le costruzioni di legno senza manifestare alcun tipo di aggressività né interesse nei confronti di Bobo. Nel terzo gruppo, quello di controllo, era formato da bambini che giocavano da soli e liberamente, senza alcun adulto con funzione di modello. In una fase successiva i bambini venivano condotti in una stanza nella quale vi erano giochi neutri (peluche, modellini di camion) e giochi aggressivi (fucili, martelli finti). Bandura poté verificare che i bambini che avevano osservato l'adulto picchiare Bobo manifestavano un'incidenza maggiore di comportamenti aggressivi sia verso persone che verso oggetti, sia rispetto a quelli che avevano visto il modello pacifico sia rispetto a quelli che avevano giocato da soli. Ovvero che: l'esposizione a condotte aggressive antisociali favorisce nel bambino la tendenza a riprodurle e l'imitazione diventa più probabile quando il modello da imitare agisce anche come stimolo rinforzante. L'apprendimento vicario è un tipo di apprendimento derivato da fonti indirette come l'osservazione, anziché l'istruzione diretta: cioè se io vedo che il mio modello comportandosi in un certo modo ottiene una ricompensa, questo rinforzo, pur non agendo direttamente su di me, aumenta le probabilità che io imiti il modello.

S.umane /

L’apprendimento

user profile picture

Rachele   

Seguire

5 Followers

 Definizione:
L'apprendimento è una modifica del nostro comportamento, basato sull'esperienza:
Non implica sempre un insegnamento.
●
●
Defin

Aprire l'app

Riassunto sull’apprendimento

Contenuti simili

user profile picture

4

l'apprendimento

Know l'apprendimento thumbnail

72

 

2ªl

V

5

comportamentismo e condizionamento

Know comportamentismo e condizionamento  thumbnail

9

 

2ªl

user profile picture

4

Lo sviluppo degli affetti e delle emozioni

Know Lo sviluppo degli affetti e delle emozioni thumbnail

13

 

3ªl

N

1

L’esperimento del piccolo Albert e Il comportamentismo: Burrhus Skinner

Know L’esperimento del piccolo Albert e Il comportamentismo: Burrhus Skinner thumbnail

3

 

1ªl

Definizione: L'apprendimento è una modifica del nostro comportamento, basato sull'esperienza: Non implica sempre un insegnamento. ● ● Definisce in che modo avviene la risposta di un soggetto a una sollecitazione. Può essere consapevole o inconsapevole. La predisposizione ad apprendere è potente fin dalla nascita e ci accompagna per tutto l'arco della vita. Pavlov e gli studi sui cani: Pavlov un fisiologo russo che nel 1904 ha ricevuto il premio Nobel per la medicina, ha studiato la fisiologia della digestione e più specificamente il funzionamento delle ghiandole salivari. Egli attraverso degli esperimenti fatti sui cani, ha scoperto un meccanismo definito condizionamento classico. 1. Prima del condizionamento Risposta Cibo Stimolo Incondizionato 3. Durante il condizionamento L'APPRENDIMENTO Campanella Cibo Salivazione Riflesso Incondizionato Risposta Salivazione Riflesso Incondizionato 2. Prima del condizionamento Risposta Campanella Stimolo Neutro 4. Dopo il condizionamento Risposta Campanella Stimolo Condizionato Nessuna salivazione Riflesso Incondizionato Salivazione Riflesso Condizionato Cibo stimolo incondizionato "risposta incondizionata" Campanello stimolo condizionato "risposta condizionata" II CONDIZIONAMENTO CLASSICO si basa sul meccanismo di associazione, che se viene abbandonato per troppo tempo, porta ad un'estinzione. Watson e gli studi sul condizionamento classico: Affascinato dalle scoperte di Pavlov, John Watson propose il processo di condizionamento classico come spiegazione anche dell'apprendimento negli umani. Come un classico comportamentista, pensava che le emozioni fossero anche apprese attraverso l'associazione condizionata, e infatti, pensava che le differenze nel comportamento tra gli umani fossero causate dalle diverse esperienze vissute da ciascuno. Nel 1913, Watson pubblicò un articolo chiamato: "La psicologia così come la vede il comportamentista", in cui afferma che lo scopo della psicologia consiste nel controllo...

Non c'è niente di adatto? Esplorare altre aree tematiche.

Con noi per un apprendimento più divertente

Aiuto per i compiti

Con la funzionalità Domande, è possibile porre domande e ricevere risposte da altri studenti in qualsiasi momento.

Imparare insieme

Unisciti a migliaia di studenti per condividere conoscenze, scambiare idee e aiutarvi a vicenda. Un'applicazione interattiva all-in-one.

Sicura e testata

Che si tratti di riassunti, esercizi o appunti delle lezioni, Knowunity garantisce che tutti i contenuti siano verificati e crea un ambiente di apprendimento sicuro a cui il vostro bambino può accedere in qualsiasi momento.

Scarica l'applicazione

Knowunity

La Scuola Resa Facile

Aprire l'app

Didascalia alternativa:

dell'agire. Watson fece un esperimento sul “piccolo Albert", un bambino di 9 mesi che amava giocare con un ratto bianco senza mostrare segni di paura e che era invece spaventato, come molti bambini della sua età, dai rumori forti e improvvisi. Watson fece in modo di produrre un rumore molto intenso ogni volta che Albert si avvicinava al ratto per giocare, in questo modo il bambino associò alla vista del ratto, un forte rumore e anche alla vista di una folta barba bianca. Il neonato aveva sviluppato la GENERALIZZAZIONE, cioè di estensione della risposta (la paura) a stimoli diversi da quelli originari. Skinner e il condizionamento operante: Burrhus Skinner un comportamentista statunitense, fece degli esperimenti in laboratorio su piccioni e topi, chiusi in apposite scatole, chiamate "Skinner box”. Skinner (1930) ideò un nuovo dispositivo: "la gabbia di Skinner". Si tratta di una gabbia con all'interno una leva su cui l'animale può agire in modo da produrre un preciso effetto (es. ricevere un po'di acqua o una pallina di cibo). Inizialmente l'animale agisce in maniera casuale, dopo alcune volte si dirige direttamente verso la leva giusta Es cibo Water Light Screen IDEATORI E STUDIOSI Pavlov e Watson Skinner Food pellet dispenser Food tray Leve Il meccanismo individuato da Skinner, è definito: CONDIZIONAMENTO OPERANTE, ovvero una forma di apprendimento secondo cui, il soggetto è in grado di acquisire un comportamento grazie all'associazione che stabilisce tra questo e la comparsa di uno stimolo. RINFORZI POSITIVI E RINFORZI NEGATIVI →Eliminazione o la riduzione di uno stimolo. Es circo-animali. NOME MECCANISMO Condizionamento classico Condizionamento operante o strumentale In questo caso, il cibo aveva la funzione di rinforzo, cioè da stimolo in grado di selezionare dal repertorio dei comportamenti una certa risposta. La principale differenza tra condizionamento classico e condizionamento operante è che il condizionamento classico si concentra sulla modifica dello stimolo che causa un comportamento, mentre il condizionamento operante si concentra sulla modifica del comportamento attraverso uno stimolo. . Modellare il comportamento per mezzo di approssimazioni successive è una tecnica adottata ampiamente per modificare il comportamento umano. • Per la acquisizione della parola, ad es., è noto che i genitori adottano frequentemente la tecnica delle approssimazioni successive. . Dapprima rinforzando i loro bambini per ogni forma di vocalizzazione (mediante l'attenzione, il sorriso e altre forme di rinforzo sociale): FUNZIONAMENTO Stimolo-risposta Risposta-stimolo Skinner e il modellamento: Il MODELLAMENTO è il processo grazie al quale un determinato rinforzo, viene selezionato dal repertorio posseduto dal soggetto per graduali approssimazioni. Attraverso degli studi, si è affermato che un rinforzo intermittente è più efficace che di un rinforzo continuo. poi, più selettivamente, rinforzando quei balbettii che si avvicinano alle parole, in seguito rinforzano solo la corretta pronuncia e così via. Tolman e l'apprendimento latente: Edward Tolman, uno psicologo statunitense, nel 1930 fece un esperimento con 3 gruppi di topi, che dovevano attraversare un labirinto. L'apprendimento latente (Tolman) Nell'esperimento che mise in discussione questa concezione comportamentista Tolman formò 3 gruppi di topi (A-B-C) e li rinchiuse a turno in un labirinto per un certo numero di volte. • - Il gruppo A, riceveva un rinforzo positivo ogni volta in cui riusciva a trovare l'uscita. ●- - Il gruppo B, non riceveva nessun tipo di rinforzo. . - Il gruppo C, cominciava a ricevere un rinforzo solamente dall'undicesimo giorno. L'apprendimento latente (Tolman) O L'improvviso miglioramento secondo Tolman stava a dimostrare che una forma di apprendimento era avvenuta già nelle 10 sedute precedenti in cui non c'era stato nessun rinforzo, ma • l'apprendimento si era trasformato in un comportamento (prestazione) solo quando il cibo li aveva motivati adeguatamente. • La situazione in cui un soggetto impara, ma la manifestazione del comportamento imparato viene in qualche maniera posticipata prende il nome di apprendimento latente L'apprendimento latente (Tolman) Il gruppo A in virtù del rinforzo positivo ricevuto, ogni volta che trovava l'uscita migliorò decisamente la sua prestazione di volta in volta; • Il gruppo B registrò pochi progressi; ● Il gruppo C registrò non molti progressi fino al 10 giorno, ma dall'undicesimo le prestazioni migliorarono al punto tale da superare quelle del gruppo A. Kohler e l'apprendimento per insight: Wolfgang Kohler, uno psicologo gestaltista illustra l'apprendimento per insight nel libro: "L'intelligenza delle scimmie antropoidi” del 1917, in cui descrive gli studi compiuti sulle scimmie dell'isola di Tenerife, nelle Canarie. L'apprendimento per insight • Di fronte a situazioni critiche dimostrare di avere capacità di problem solving significa ricercare la strategia corretta che consenta di risolvere un problema. • Negli esempi di situazioni problematiche viste fino ad ora l'approdo alla soluzione corrispondeva ad un processo graduale per prove ed errori. ● L'apprendimento per insight Per questo motivo l'apprendimento per insight risulta essere un concetto sovversivo rispetto ai precedenti, in quanto secondo il suo teorizzatore la soluzione ad un problema può arrivare all'improvviso e inaspettata. • Per insight intendiamo proprio l'intuizione improvvisa che rende possibile la soluzione di un problema. L'apprendimento per insight • Kohler ha dimostrato l'esistenza dell'apprendimento per insight attraverso degli esprimenti condotti su degli scimpanzè nel suo laboratorio di ricerca sui primati a Tenerife. In particolar modo furono messi nella stessa gabbia tre scimpanzè ed una banana appesa al soffitto in una posizione troppo alta da poter essere raggiunta anche con dei salti, nella stessa gabbia furono sparpagliate anche delle cassette a caso. L'apprendimento per insight • L'insight può manifestarsi anche in animali meno evoluti delle scimmie, in relazione a problemi della loro portata. • In generale il problema non deve essere ne troppo semplice ne troppo difficile. ● L'apprendimento per insight Dopo aver provato a saltare a lungo, ad un certo una delle tre scimmie Sultan provò a costruire una scala con le cassette per raggiungere la banana dimostrando di aver trovato la soluzione attraverso la costruzione di immagini mentali che gli permettevano di prevedere che, attraverso le cassette poste una sopra l'altra, avrebbe raggiunto la banana. • In questa maniera si era verificato l'insight. La prospettiva costruttivista: Il costruttivismo è un orientamento di pensiero in cui i suoi principi fondamentali sono stati enunciati da: ● Ernst Von Glasersfeld: filosofo e cibernetico tedesco. Joseph Novak: esperto in didattica statunitense. Seymour Papert: matematico, informatico e pedagogista sudafricano naturalizzato statunitense. Il costruttivismo ha come idea di fondo che la CONOSCENZA UMANA è una costruzione operata dalla mente. Lo strumento principale è il linguaggio. Secondo i costruttivisti l'apprendimento ha due funzioni: Imparare significa ristrutturare la propria visione del mondo: Acquisita attraverso la costruzione di conoscenze e informazioni ● ● Integrandola con le molteplici prospettive che provengono dall'esterno Dunque non esiste un percorso standard di apprendimento, poiché ognuno di noi elabora il proprio. A scuola: APPRENDIMENTO SIGNIFICATIVO= ovvero acquisire nuove integrarle per poi poterle mettere in pratica. L'insegnante deve essere un ACCOMPAGNATORE, incaricato di condurre ogni studente a costruire da sé il patrimonio del proprio sapere. (didattica non direttiva). La classe deve essere una COMUNITÀ DI APPRENDIMENTO. (cooperative learning). Un esempio molto efficace di didattica costruttivista è la DIDATTICA MULTIMEDIALE. conoscenze o/ed Etologia e l'imprinting L'ETOLOGIA è la disciplina che studia i comportamenti degli animali nei loro abituali contesti di vita. Attraverso lo studio delle precoci interazioni dei cuccioli con la loro madre, è stato possibile definire il meccanismo DELL'IMPRINTING FILIALE, detto anche "del seguire", descritto dall'etologo austriaco Konrad Lorenz, il quale richiamò l'attenzione sul fatto che pulcini e anatroccoli tendono a seguire la figura che si presenta loro nei primi anno di vita. L’imprinting è dunque una forma di apprendimento precoce, che è destinato ad “imprimere” nel soggetto un carattere comportamentale permanente, cioè non suscettibile di estinzione. I meccanismi dell'apprendimento sociale L'imitazione viene definita come la tendenza a riprodurre una certa condotta, osservata da un altro soggetto. Nel 1961 Albert Bandura (nato nel 1925) fece un esperimento su tre gruppi di bambini dai 3 ai 5 anni: ● Tradizione Imitazione ● Nel primo gruppo inserì uno dei suoi collaboratori che si mostrò aggressivo nei confronti di un pupazzo gonfiabile chiamato Bobo. L'adulto picchiava il pupazzo con un martello gridando: «Picchialo sul naso!» e «<Pum pum!». nel secondo gruppo, quello di confronto, un altro collaboratore giocava con le costruzioni di legno senza manifestare alcun tipo di aggressività né interesse nei confronti di Bobo. Nel terzo gruppo, quello di controllo, era formato da bambini che giocavano da soli e liberamente, senza alcun adulto con funzione di modello. In una fase successiva i bambini venivano condotti in una stanza nella quale vi erano giochi neutri (peluche, modellini di camion) e giochi aggressivi (fucili, martelli finti). Bandura poté verificare che i bambini che avevano osservato l'adulto picchiare Bobo manifestavano un'incidenza maggiore di comportamenti aggressivi sia verso persone che verso oggetti, sia rispetto a quelli che avevano visto il modello pacifico sia rispetto a quelli che avevano giocato da soli. Ovvero che: l'esposizione a condotte aggressive antisociali favorisce nel bambino la tendenza a riprodurle e l'imitazione diventa più probabile quando il modello da imitare agisce anche come stimolo rinforzante. L'apprendimento vicario è un tipo di apprendimento derivato da fonti indirette come l'osservazione, anziché l'istruzione diretta: cioè se io vedo che il mio modello comportandosi in un certo modo ottiene una ricompensa, questo rinforzo, pur non agendo direttamente su di me, aumenta le probabilità che io imiti il modello.