Musica /

la storia della musica, appunti, musica nel medioevo

la storia della musica, appunti, musica nel medioevo

 verso
La musica
L'invenzione della scrittura musicale
A inventare un primo,semplice criterio per trascrivere i suoni, furono i monaci delle

la storia della musica, appunti, musica nel medioevo

user profile picture

GoodNotes_by_zoe

14 Followers

Condividi

Salva

40

 

2ªm

Appunto

appunti sulla musica nel medioevo e la storia di come è stata creata

Non c'è niente di adatto? Esplorare altre aree tematiche.

verso La musica L'invenzione della scrittura musicale A inventare un primo,semplice criterio per trascrivere i suoni, furono i monaci delle abbazie. Il sistema che i monaci escogitarono per ricordare la musica è la scrittura numerica. i nèumi Sono punti e lineette disposti sopra le parole del testo, dal basso l'alto, o viceversa seguendo la linea dell'intonazione Serviva a suggerire il saliscendi della melodia Appunti Il canto gregoriano Il bisogno di trascrivere le musiche nasce anche da un'altra necessità. È papa Gregorio Magno intorno al 600 a cominciare l'unificazione della liturgia, proprio da lui prende il nome il canto tipico dell'Alto Medioevo, il canto gregoriano, utilizzato si per accompagnare le preghiere quotidiane (inni e salmi) sia per le preghiere della Messa. i caratteri del canto gregoriano Il canto poteva essere intornato da una solista, a cui replicava l'intero coro dei monaci: questo modo di cantare era detto responsoriale. Oppure i monaci si dividevano in due cori che si alternano fra loro: questo modo era detto antifònico. Come si cantava nelle chiese In molti canti la voce arrivata quasi a sopprimere il testo della preghiera, fermandosi su una vocale e vagando in luoghi giri melodici: lunghi vocalizzi, o melismi. #8 Canto sillabico è quello in cui su ogni sillaba sta una nota, o poche note. Canto melismatico si chiama quello dove su una sillaba scorre una lunga melodia. Cosa si cantava nei...

Con noi per un apprendimento più divertente

Aiuto per i compiti

Con la funzionalità Domande, è possibile porre domande e ricevere risposte da altri studenti in qualsiasi momento.

Imparare insieme

Unisciti a migliaia di studenti per condividere conoscenze, scambiare idee e aiutarvi a vicenda. Un'applicazione interattiva all-in-one.

Sicura e testata

Che si tratti di riassunti, esercizi o appunti delle lezioni, Knowunity garantisce che tutti i contenuti siano verificati e crea un ambiente di apprendimento sicuro a cui il vostro bambino può accedere in qualsiasi momento.

Scarica l'applicazione

Didascalia alternativa:

castelli e nei Villaggi I menestrelli, artisti che venivano inviati nei villaggi ad allietare le feste e le fiere, e nei castelli a cantare le imprese degli eroi. Raccontavano leggende e storie, come la Chanson de Roland. Musica per le feste Mondia, cioè un canto a una voce sola, ripetuto su ciscuna delle molte strofe. Un menestrello suonava, cantava e faceva il buffone per la delizia di tutta la compagnia. I canti goliardici I docenti si spostavano da un'università all'altra, seguiti dai loro studenti, che per questa ragione erano chiamati chierici vaganti. I canti goliardici cantavano e suonavano sopratutto canzoni d'amore, semplice, corruzione dei costumi, altre ancora servivano ai banchetti, alcuni anche oggetti religiosi

Musica /

la storia della musica, appunti, musica nel medioevo

user profile picture

GoodNotes_by_zoe  

Seguire

14 Followers

 verso
La musica
L'invenzione della scrittura musicale
A inventare un primo,semplice criterio per trascrivere i suoni, furono i monaci delle

Aprire l'app

appunti sulla musica nel medioevo e la storia di come è stata creata

Contenuti simili

user profile picture

5

Le composizioni musicali

Know Le composizioni musicali thumbnail

12

 

2ªm

user profile picture

1

la musica medievale

Know la musica medievale thumbnail

4

 

2ªm

user profile picture

4

LA MUSICA DEL MEDIOEVO

Know LA MUSICA DEL MEDIOEVO thumbnail

4

 

1ªm/2ªm/3ªm

user profile picture

3

Il gregoriano introduzione - storia della musica

Know Il gregoriano introduzione - storia della musica  thumbnail

1

 

3ªl/4ªl/5ªl

verso La musica L'invenzione della scrittura musicale A inventare un primo,semplice criterio per trascrivere i suoni, furono i monaci delle abbazie. Il sistema che i monaci escogitarono per ricordare la musica è la scrittura numerica. i nèumi Sono punti e lineette disposti sopra le parole del testo, dal basso l'alto, o viceversa seguendo la linea dell'intonazione Serviva a suggerire il saliscendi della melodia Appunti Il canto gregoriano Il bisogno di trascrivere le musiche nasce anche da un'altra necessità. È papa Gregorio Magno intorno al 600 a cominciare l'unificazione della liturgia, proprio da lui prende il nome il canto tipico dell'Alto Medioevo, il canto gregoriano, utilizzato si per accompagnare le preghiere quotidiane (inni e salmi) sia per le preghiere della Messa. i caratteri del canto gregoriano Il canto poteva essere intornato da una solista, a cui replicava l'intero coro dei monaci: questo modo di cantare era detto responsoriale. Oppure i monaci si dividevano in due cori che si alternano fra loro: questo modo era detto antifònico. Come si cantava nelle chiese In molti canti la voce arrivata quasi a sopprimere il testo della preghiera, fermandosi su una vocale e vagando in luoghi giri melodici: lunghi vocalizzi, o melismi. #8 Canto sillabico è quello in cui su ogni sillaba sta una nota, o poche note. Canto melismatico si chiama quello dove su una sillaba scorre una lunga melodia. Cosa si cantava nei...

Non c'è niente di adatto? Esplorare altre aree tematiche.

Con noi per un apprendimento più divertente

Aiuto per i compiti

Con la funzionalità Domande, è possibile porre domande e ricevere risposte da altri studenti in qualsiasi momento.

Imparare insieme

Unisciti a migliaia di studenti per condividere conoscenze, scambiare idee e aiutarvi a vicenda. Un'applicazione interattiva all-in-one.

Sicura e testata

Che si tratti di riassunti, esercizi o appunti delle lezioni, Knowunity garantisce che tutti i contenuti siano verificati e crea un ambiente di apprendimento sicuro a cui il vostro bambino può accedere in qualsiasi momento.

Scarica l'applicazione

Knowunity

La Scuola Resa Facile

Aprire l'app

Didascalia alternativa:

castelli e nei Villaggi I menestrelli, artisti che venivano inviati nei villaggi ad allietare le feste e le fiere, e nei castelli a cantare le imprese degli eroi. Raccontavano leggende e storie, come la Chanson de Roland. Musica per le feste Mondia, cioè un canto a una voce sola, ripetuto su ciscuna delle molte strofe. Un menestrello suonava, cantava e faceva il buffone per la delizia di tutta la compagnia. I canti goliardici I docenti si spostavano da un'università all'altra, seguiti dai loro studenti, che per questa ragione erano chiamati chierici vaganti. I canti goliardici cantavano e suonavano sopratutto canzoni d'amore, semplice, corruzione dei costumi, altre ancora servivano ai banchetti, alcuni anche oggetti religiosi