Materie

Materie

Azienda

Petronio: Resumen de su vida y obra en literatura latina

25/10/2022

1524

73

Condividi

Salva

Scarica



<p>L'autore del Satyricon viene chiamato, nei manoscritti che lo hanno tramandato, con il nome di Caius (o Titus o Publius) Petronius Arbit

Iscriviti

Registrati per avere accesso illimitato a migliaia di appunti. È gratis!

Accesso a tutti i documenti

Unisciti a milioni di studenti

Migliora i tuoi voti

Iscrivendosi si accettano i Termini di servizio e la Informativa sulla privacy.


<p>L'autore del Satyricon viene chiamato, nei manoscritti che lo hanno tramandato, con il nome di Caius (o Titus o Publius) Petronius Arbit

Iscriviti

Registrati per avere accesso illimitato a migliaia di appunti. È gratis!

Accesso a tutti i documenti

Unisciti a milioni di studenti

Migliora i tuoi voti

Iscrivendosi si accettano i Termini di servizio e la Informativa sulla privacy.


<p>L'autore del Satyricon viene chiamato, nei manoscritti che lo hanno tramandato, con il nome di Caius (o Titus o Publius) Petronius Arbit

Iscriviti

Registrati per avere accesso illimitato a migliaia di appunti. È gratis!

Accesso a tutti i documenti

Unisciti a milioni di studenti

Migliora i tuoi voti

Iscrivendosi si accettano i Termini di servizio e la Informativa sulla privacy.


<p>L'autore del Satyricon viene chiamato, nei manoscritti che lo hanno tramandato, con il nome di Caius (o Titus o Publius) Petronius Arbit

Iscriviti

Registrati per avere accesso illimitato a migliaia di appunti. È gratis!

Accesso a tutti i documenti

Unisciti a milioni di studenti

Migliora i tuoi voti

Iscrivendosi si accettano i Termini di servizio e la Informativa sulla privacy.


<p>L'autore del Satyricon viene chiamato, nei manoscritti che lo hanno tramandato, con il nome di Caius (o Titus o Publius) Petronius Arbit

Iscriviti

Registrati per avere accesso illimitato a migliaia di appunti. È gratis!

Accesso a tutti i documenti

Unisciti a milioni di studenti

Migliora i tuoi voti

Iscrivendosi si accettano i Termini di servizio e la Informativa sulla privacy.


<p>L'autore del Satyricon viene chiamato, nei manoscritti che lo hanno tramandato, con il nome di Caius (o Titus o Publius) Petronius Arbit

Iscriviti

Registrati per avere accesso illimitato a migliaia di appunti. È gratis!

Accesso a tutti i documenti

Unisciti a milioni di studenti

Migliora i tuoi voti

Iscrivendosi si accettano i Termini di servizio e la Informativa sulla privacy.


<p>L'autore del Satyricon viene chiamato, nei manoscritti che lo hanno tramandato, con il nome di Caius (o Titus o Publius) Petronius Arbit

Iscriviti

Registrati per avere accesso illimitato a migliaia di appunti. È gratis!

Accesso a tutti i documenti

Unisciti a milioni di studenti

Migliora i tuoi voti

Iscrivendosi si accettano i Termini di servizio e la Informativa sulla privacy.

L'autore del Satyricon viene chiamato, nei manoscritti che lo hanno tramandato, con il nome di Caius (o Titus o Publius) Petronius Arbiter, come indicato anche da alcuni grammatici del III secolo d.C. che citano passi dell'opera. Oggi si tende a riconoscere nell'autore Gaio Petronio Nigro, che fu console nel 62 o nel 63 e che si suicidò per ordine di Nerone nel 66. A lui accennano Plutarco, Plinio il Vecchio e soprattutto Tacito, che lo definisce elegantiae arbiter. La coincidenza con il cognomen tramandato dai manoscritti non può essere casuale. Tacito dedica a Petronio un excursus nel quadro della dura repressione che seguì la scoperta (65 d.C.) della congiura di Pisone e ne risulta una personalità molto originale: passava le giornate dormendo, la notte la riservava agli affari e ai piaceri della vita. Passava per un raffinato uomo di mondo, anche se i suoi gesti erano apparentemente semplici. Come proconsole di Bitinia e poi come console, si rivelò energico e all'altezza dei compiti. Tornato poi ai suoi vizi, o meglio alla loro ostentazione, fu ammesso nella ristretta cerchia degli intimi di Nerone, come arbitro di eleganza. Da qui la gelosia di Tigellino che spinse Nerone a considerare Petronio coinvolto nella congiura di Pisone e a gettarlo in carcere. Petronio non volle protrarre oltre l'attesa della condanna a morte: si fece aprire le vene, per poi, a capriccio, chiuderle e riaprirle ancora, intrattenendosi con gli amici ma non su temi seri, quelli che gli procurassero gloria di fermezza. Ascoltava solo poesie leggere e versi giocosi, distribuendo doni ad alcuni servi e frustate ad altri. Sedette a banchetto, indossò al sonno, poiché la sua morte, benché imposta, apparisse accidentale. Neppure nel suo ultimo scritto adulò Nerone e Tigellino o qualche potente, ma scrisse dettagliatamente le infamie del princeps, con i nomi dei suoi amanti e con specifica eccentricità di ogni rapporto sessuale, e mandò il testo, con tanto di sigillo, a Nerone. Poi spezzò l'anello del sigillo, perché non servisse in seguito a danneggiare altre persone.

Del Satyricon possediamo solo un frammento, quindi ogni giudizio sull'opera deve essere molto prudente, tanto più che la mancanza dell'epilogo lascia aperto lo spazio a ipotesi contrastanti sul messaggio dell'opera. Quanto del Satyricon è giunto fino a noi è pregiudicato da numerose lacune testuali, spesso vaste. Il termine Satyricon è in greco un genitivo plurale neutro dell'aggettivo satyricós, va dunque associato a un sostantivo libri sottinteso. Secondo alcuni, la forma più probabile del titolo sarebbe Satyrica, al plurale "cose riguardanti i satiri". Nel titolo vi è anche il riecheggiamento del genere letterario della satira e in particolare della satura Menippea, con il suo misto di prosa e versi: nel tessuto narrativo dell'opera entrano infatti con una certa frequenza brani in versi. Il racconto del Satyricon, narrato in prima persona dal protagonista Encolpio, concerne la movimentata storia d'amore tra lo stesso Encolpio e Gitone, continuamente insidiato da altri personaggi, che svolgono la funzione di antagonisti. All'interno di questa vicenda fondamentale si dispongono molteplici episodi che si accavallano talvolta in successione frenetica l'uno dopo l'altro, altrove invece riassunti con scarna rapidità. Il lettore si imbatte ora in gesti e situazioni comuni, ora in eventi più squisitamente narrativi, caratteristici del romanzo greco, come separazioni e ritrovamenti, risse e naufragi, letture di testamenti e riti magici.

Il filo narrativo generale del romanzo è assai esile, mobile e incoerente, come la personalità delle figure che lo abitano. Encolpio, il protagonista, scacciato come capro espiatorio dalla sua città e perseguitato dal dio Priapo, intraprende un lungo viaggio attraverso il Mediterraneo, che diventa occasione di incontro e scontro con molti altri personaggi; suoi compagni di avventura sono per gran parte della narrazione altri due giovani, Ascilto e Gitone, suo amante. Encolpio, il protagonista, rappresentante di una gioventù colta e anticonformista, è una figura enigmatica: appare perennemente incerto, è un perdente, uno che subisce gli eventi e ne viene condizionato; se tenta una iniziativa si può star certi che fallirà; e se con sincerità ama Gitone, tuttavia ne ricava più delusioni che soddisfazioni. Cerca il piacere ma, quando lo trova, l'eccesso lo fa ritrarre disgustato.

Con la trama del Satyricon e la vita di Petronio concludiamo questo riassunto su uno dei romanzi più enigmatici della letteratura latina. Se desideri saperne di più su Petronio, la sua vita e le sue opere, puoi consultare il pdf su Petronio vita e opere, per approfondire il pensiero e lo stile di questo autore. Troverai anche il riassunto per la maturità e il riassunto del Satyricon, così come altre analisi e spunti di approfondimento.

Riassunto - Latino

  • Autore del Satyricon chiamato Caius (o Titus o Publius) Petronius Arbiter
  • Identificazione dell'autore come Gaio Petronio Nigro
  • Personalità originale di Petronio: uomo di mondo, energico, raffinato
  • Condanna a morte per ordine di Nerone
  • Suicidio di Petronio per non prolungare l'attesa della condanna
  • Opere di Petronio comprese solo in frammenti
  • Titolo associato al genere letterario della satira
  • Narrazione in prima persona del protagonista Encolpio
  • Stile narrativo con episodi frenetici e rapidi
  • Protagonista Encolpio, rappresentante di una gioventù colta e anticonformista
  • Viaggio attraverso il Mediterraneo con incontri e scontri con altri personaggi
  • Rappresentazione di Encolpio come figura enigmatica e incerta
  • Ricerca del piacere ma ritrarsi disgustato per l'eccesso

Consulta il pdf su Petronio vita e opere per saperne di più sulla vita e le opere di Petronio e per approfondire il suo pensiero e stile. Troverai anche il riassunto del Satyricon e altre analisi e spunti di approfondimento.

user profile picture

Caricato da Annasnotes📚

185 Follower

Le domande più frequenti su Latino

Q: Chi è l'autore del Satyricon?

A: L'autore del Satyricon è Gaio Petronio Nigro, un console romano che si suicidò per ordine di Nerone nel 66 d.C.

Q: Qual è il significato del termine Satyricon?

A: Il termine Satyricon è in greco un genitivo plurale neutro dell'aggettivo satyricós, associato a un sostantivo libri sottinteso, che indica 'cose riguardanti i satiri'. Può anche riecheggiare il genere letterario della satira e della satura Menippea.

Q: Di cosa parla il Satyricon?

A: Il Satyricon narra la movimentata storia d'amore tra il protagonista Encolpio e Gitone, continuamente insidiato da altri personaggi che svolgono la funzione di antagonisti.

Q: Qual è il protagonista del Satyricon?

A: Il protagonista del Satyricon è Encolpio, un giovane colto e anticonformista che intraprende un lungo viaggio attraverso il Mediterraneo, con altri due giovani, Ascilto e Gitone.

Q: Come è morto Petronio?

A: Petronio si suicidò aprendosi le vene per evitare di prolungare l'attesa della condanna a morte per ordine di Nerone, intrattenendosi con gli amici durante il processo.

Non c'è niente di adatto? Esplorare altre aree tematiche.

Knowunity è l'app per l'istruzione numero 1 in cinque paesi europei

Knowunity è l'app per l'istruzione numero 1 in cinque paesi europei

Knowunity è stata inserita in un articolo di Apple ed è costantemente in cima alle classifiche degli app store nella categoria istruzione in Germania, Italia, Polonia, Svizzera e Regno Unito. Unisciti a Knowunity oggi stesso e aiuta milioni di studenti in tutto il mondo.

Ranked #1 Education App

Scarica

Google Play

Scarica

App Store

Non siete ancora sicuri? Guarda cosa dicono gli altri studenti...

Utente iOS

Adoro questa applicazione [...] consiglio Knowunity a tutti!!! Sono passato da un 5 a una 8 con questa app

Stefano S, utente iOS

L'applicazione è molto semplice e ben progettata. Finora ho sempre trovato quello che stavo cercando

Susanna, utente iOS

Adoro questa app ❤️, la uso praticamente sempre quando studio.