Arte /

rinascimento

rinascimento

 Il rinascimento
siamo tra i tre grandi personaggi che sono gli iniziatori del RINASCIMENTO:
Brunelleschi
Donatello
• Masaccio
Tutti e tre s

Commenti (1)

Condividi

Salva

9

rinascimento

user profile picture

Lucia Bonomi

4 Followers
 

Arte

 

3ªl/4ªl

Appunto

brunelleschi, donatello, masaccio

Non c'è niente di adatto? Esplorare altre aree tematiche.

Il rinascimento siamo tra i tre grandi personaggi che sono gli iniziatori del RINASCIMENTO: Brunelleschi Donatello • Masaccio Tutti e tre sono di Firenze e influenzeranno l'arte occidentale per i prossimi secoli; non è un caso che nasca qua perché è una città in cui si inizia a studiare e voler rimettere in piedi i valori civili della repubblica romana, si vanno a studiare i grandi classici ormai dimenticati per usarli come fonte d'ispirazione. Firenze vuole diventare una sorta di repubblica di stampo romano in cui la figura del Cittadino é centrale. È frequentata n che da popoli del nord Europa grazie alla presenza della famiglia DEI MEDICI; questo però era un cantiere ovunque poiché in espansione. BRUNELLESCHI è sullo stesso piano di Leonardo Da Vinci, è un artista gigantesco, incredibile inventore che però aveva un difetto ovvero quello di essere molto geloso del suo lavoro e timoroso di essere copiato dagli altri lo porta a scrivere agli amici in codice e distruggere o nascondere i suoi lavori mai più trovati. É ritenuto il primo degli architetti moderni ma si forma come orafo, questo tipo di Formazione era ritenuta la miglior formazione in assoluto, non proviene da una famiglia artistica ma è figlio di un notaio che possedevA LA CARTA. Era costosissima e difficile da avere e in questa famiglia...

Con noi per un apprendimento più divertente

Aiuto per i compiti

Con la funzionalità Domande, è possibile porre domande e ricevere risposte da altri studenti in qualsiasi momento.

Imparare insieme

Unisciti a migliaia di studenti per condividere conoscenze, scambiare idee e aiutarvi a vicenda. Un'applicazione interattiva all-in-one.

Sicura e testata

Che si tratti di riassunti, esercizi o appunti delle lezioni, Knowunity garantisce che tutti i contenuti siano verificati e crea un ambiente di apprendimento sicuro a cui il vostro bambino può accedere in qualsiasi momento.

Scarica l'applicazione

Didascalia alternativa:

fece la differenza perché fin da piccoli potevano esercitarsi Nella bottega di un orafo si fanno un sacco di cose, si disegnac parte fondamentale), si modella e si fa la fusione quindi si ha una formazione a 360 gradi perché è un mondo di conoscenza tecnica, artistica e chimica. Brunelleschi è un grandissimo orologiaio, quindi un ingegnere, l'orologio è la macchina perfetta e lui eccelle in questo campo. Nascendo come orafo la prima attività che ha è quella di scultore che ha inizio con un FALLIMENTO: Nel 1401 Brunelleschi (1377) partecipa a questo bando tenuto a Firenze per il Battistero di san Giovanni con il fine di eseguire le altre porte uguali alla prima rappresentante la scena di Isacco, Brunelleschi realizza una formella che ha già un sapore leggermente classico, la scena che vince è di LORENZO GHIBERTI. 1 Lui ha uno stile tardo gotico internazionale, molto decorativo dove si prendono le lezioni dei Pisano e anche Giotto però poi si coprono di quello che è l'apparato decorativo del gotico ed è l'artista più conosciuto di Firenze. È uno Stile molto elegante ma non molto realistico, è ingentilito e un po' teatrale Dopo questo fallimento, Brunelleschi parte per roma che in questo momento non è la Città più importante, anzi, la sua storia inizia ad essere ricostruita ora; ci va non per studiare gli artisti ma perché quello di cui legge nei testi classici lo vuole vedere dal vero, va con Donatello e restano per 4/5 anni e cosa fanno? scavano, disegnano, misurano anche se hanno interessi diversi uno scultura e l'altro per l'architettura è ingegneria romana. Il Colosseo e il pantheon sono le cose più evidenti, il secondo è il meglio conservato poiché non ha mai smesso di essere in funzione; il pantheon presenta una cupola autosorretta ed ha una forma matematica perfetta giocata sul cerchio e il quadrato. la matematica è la protagonista dell'arte di questo momento, essere dei matematici era un privilegio per gli artisti. È un luogo in cui Brunelleschi passa moltissimo tempo a misurare, scrivere, capire in tutti i modi i metodi di costruzioni dei romani e sullo stile, c'è la ripresa di tutti gli ordini architettonici. Į ordini: DORICO, IONICO, CORINZIO I romani si innamorano follemente di ciò che fanno i greci, quindi di questi Stili e tendono a sovrapporli. Tutto ciò che archiviano se lo riportano a Firenze. tex LA CULPOLA DI Brunelleschi Nel 1416 viene indetto un nuovo bando, poiché finito il TAMBURO (rialzamento all'incrocio tra le navate) diverso dal TIBURIO (Struttura murata che va a oltre la cupola per sosteneria). Non ci sono più scuse, va costruita. Arrivano a pari merito Brunelleschi è Ghiberti La cupola veniva costruita con la parte negativa in legno, l'impalcatura era già un'architettura super stabile e una volta asciutta la muratura si smanta, per tenere una cupola sa 50 m da terra e un peso così grande non era possibile se non disboscando mezza Italia. 1962 Brunelleschi proporne UNA CUPOLA CHE SI AUTO SORREGGE E CHE NON NECESSITA DI PONTEGGI DURANTE LA COSTRUZIONE; NESsuno ci crede e quindi lui vince il concorso ma in realtà è solo per levarsela dai piedi ma prima di farlo vincere è stata fatta una riunione con tutti i partecipanti in cui gli si chiedeva come avrebbe fatto ma lui geloso clice di no e per dimostrarlo da a tutti un uovo chiedendo di farlo restare in piedi. ledi 899 come ha fatto a fare una cosa del genere? con la matematica e con la fisica é lo studio dei romani; è un lavoro calcolatissimo di materiali e pesi. !! sviluppa in 3D l'idea della chiave di volta su una spirale come? Mettendo i mattoni a spina pesce, due a 90 gradi e uno verticale. È progettato con due calotte: interna: mattoni Esterna con un intercapedine costituito da una scala che è percorribile. vince il concorso ma a patto che collabori a fianco a fianco con Ghiberti, pagati allo stesso modo tant'è che una volta in cantiere si finge malato mandando avanti lui nel lavoro e li esce l'incapacità di Ghiberti con i calcoli e ad un certo l'unto viene deciassato ma rimane sulla carta come consulente ma poi viene riconosciuta la figura fondamentale. parte il cantiere ma i muratori erano introvabili, allora la dimostrazione viene fatta più in grande e lui dice che sarà sempre presente in cantiere, idea la gru I con bracci lunghissimi che scavalcano le case e che sono uguali a quelle di oggi. Inventa la RETRO, il motore erano le bestie che giravano attorno ad un argano ma il problema era per la discesa. Nella sua mentalità da orologiaio inventa con un sistema di leve le mucche vanno avanti a camminare senza fermarsi e quando le carrucole dovevano scendere tiravano due leve: retro. Quando arriva ad una certa altezza crea dei ponteggi sospesi con zor e di ristoro con già previsti dei buchi per restaurazioni future. IDE All'esterno viene finita in cotto, non è una semisfera ma e leggermente ogivale, sono 8 spicchi piatti, sposa perfettamente lo stile gotico al di sotto ma in realtà andava anche a soddisfare le spinte e le leve, la parte esterna sosteneva quella interna. Le calotte A Lanterna viene costruita dopo la sua morte, é una sorta di graffa tridimensionale che chiude tutto quanto, è fondamentale a livello di Statica. EUSIBUS C 8 vele, 8 cantieri differenti, la cupola cresce tutta insieme e il cantiere generale ha un solo 27 decesso, e arrivati ad un certo punto i muratori scioperano (1 sciopero della storia non tanto per il rischio ma perché sono ben consapevoli che questa cosa funziona e vogliono uno stipendio maggiore per ciò Brunelleschi viene tra Bergamo è Milano e li porta a Firenze; i fiorentini non avevano più speranza quindi decidono di rientrare nonostante fossero sottopagati. Il progetto di Brunelleschi: costruito sulla modularità del cerchio e del quadrato di cui ne parlava vitruvio, è tutta la loro ondularità 0 ALTRI PROGETTI DEL BRUNELLESCHI Firenze commissiona a Brunelleschi la progettazione DELLO SPEDALE DEGLI INNOCENTI quindi dei bambini, è un orfanotrofio che raccoglieva i bambini illegittimi, il numero di bambini abbandonati era davvero alto perché nato da un rapporto extraconiugale o coppia non ancora sposata e non aveva nessun diritto. Il problema dei bambini abbandonati cerca di essere arginato da Firenze costruendo l'architettura da utilizzare come casa, è un segno di enorme civiltà. Era come un collegio, la scuola funzionerà talmente bene che ci saranno famiglie che abbandonano i figli apposta per fargli avere questa istituzione. Portico con davanti un colonnato con un capitello Pensile (sospeso), qui c'è una volta a vela e lo spazio Della campata è identico a lo spazio della colonna. sulla parte del terzo perfetto c'è la finestra, è Tutto giocato sui moduli. L'armonia visiva è assolutamente naturale. *** I frattali: forma finale dell'oggetto è uguale ad ogni piccola parte che lo compone, forma modulare infinita che si ripete continuamente di geometria perfetta, dove ovunque c'è la sezione aurea qui di la sequenza di Fibonacci. il numero che sto per dire è la somma dei due precedenti Brunelleschi è tutto il rinascimento è strettamente legato alla PROPORZIONE e al gioco delle figure perfette matematiche. LO Stile classico ripreso qui è quello corinzio e del composito, il capitello corinzio sarà prevalente, quasi sempre solo quello ma soprattutto è priva di decorazione a parte per la sottolineatura degli apparati architettonici, la decorazione è l'architettura Sottolineata. Brunelleschi difende l'idea che l'architettura debba avere vita propria e che non abbia bisogno di un apparato decorativo per essere bella, tutto quello che sarebbe stato il suo disegno tecnico è realizzato in pietra serena con colore grigio uniforme. STRUTTURA I LA VOLTA A VELA: Volte di Brunelleschi, come se avessimo un budino in una ciotola semisferica che taglio in quattro Quattro piani perpendicolari su quattro piani che formano Quattro vele a tutti sesto e sopra rimane una cupola n COMPLESSO LAUrenziano complesso enorme dedicata a san Lorenzo, doveva essere la chiesa di famiglia dei medici e che doveva unire più luoghi. LA CHIESA DI SAN LORENZO: sembra una basilica romana in cui ci sono nuovi elementi Mette una sezione dell'architrave slanciando la colonna e poi mette l'arco: DADO BRUNESCHELLIANO La facciata non è stata finita e andrà in mano a Michelangelo che con obbiettivi troppo alti finendo per non finire più il lavoro. sacrestua vecchia, di fortissime condizioni matematiche e inizialmente senza decorazioni poi arricchita con medaglioni fatti da Donatello su ordine dei medici Pianta a sezione: la ripartirà matematica è precisa, è un pantheon in miniatura L'ingresso è un quarto esatto della pianta; è tutto secondo moduli precisissimi CHIESA DEL Santo Spirito tanto simile a san Lorenzo e struttura architettonica ridisegnata con la pietra serena. Anche sulla pianta c'è il lavoro modulare in ricerca delle proporioni matematiche. È più bassa di san Lorenzo, l'arco va a raccordarsi con la colta a vela. CAPPELLA DEI PAZZI sempre su ispirazione del pantheon è un gioco di cubi e spere con semplicità decorativa. LESENA: 6 Scanalature — —› Sottolineatura verticale di una parte di colonna che diventano decorative PARASTA: AL-SUO interno ha un pilastro portante 1 spezzano parti troppo vuote o a sostenere i contraccolpi Donatello compagno di viaggio di Brunelleschi di 11 più giovane di lui. si forma nella bottega del Ghiberti che funziona divinamente. Essere formati in bottega non era gratuito ma era una spesa molto importante, ed sotto contratto e l'artista offriva Vitto e alloggio. Non rimane influenzato dallo stile di Ghiberti, gli serve per la tecnica che rifinisce A ROMA con Brunelleschi è Studia le fusioni in bronzo. y fatta su piccoli pezzi, si lavorava su pietre e marmo Affronta anche la rappresentazione estetica, i romani erano molto attenti a questo aspetto, Donatello vuole uscire dall'ideale perché per lui il VERO È MOLTO PIÙ INTERESSANTE DEL BELLO Crocefisso Di Santa Croce: immagina la deformazione che può darti la sofferenza del massacro, lavora sulla bruttezza lo pone in una posizione sgraziała, sofferenze e fastidiosa da vedere ma lo fa apposta. Brunelleschi stesso conferma la bruttezza del corcefisso; il crocefisso di Brunelleschi è diventato simbolo. È in legno policromo, sono intagliati nel legno e finito il legno tutto viene rifinito di colla e pittura, si gratta bene togliendo la venatura del legno e una volta finir viene dipinto come se fosse un quadro San Giorgio: parte delle leggende auree, si sovrappongono scritti di pure invenzione con le sacre scritture, ricostruiscono storie che mancano nelle scritture. c'è solo san Giorgio, non il drago, SUIIA PREDELLA (Storia più piccola che si trovano sotto e che completano la storia) in questo caso non si racconta nulla il viso è molto bello, si capisce che questo ragazzo sta pensando, ha un' INTERIORITÀ PSICOLOGICA ed è proprio l'obbiettivo di Donatello: creare una vita psichica. nella predella c'è la scena dell'uccisione del drago, qui ritorna la tecnica dello STIACCIATO ovvero una tecnica di bassorilievo che sta nei limiti dei millimetri, è talmente sottile che non è reso bassorilievo; ai trattava di una tecnica abbandonata dai romani e che lui ritrova proprio nella città eterna. La prospettiva caratterizza quetso periodo e la scopre Brunelleschi è la condivide con gli amici più stretti; metodo che permette di rappresentare perfettamente il 3D. IL DAVID Di Donatello: scultura a tutto tondo che raffigura un adolescente, è un corpo naturalissimo tanto che si pensa si sia servito di un modello, un po' bizzarro sia nel cappello che nell'enorme spalla e nell'elmo. (storia dell'antico testamento) La storia di David nel rinascimento è molto ricorrente proprio nel significato nascosto che gli appartiene, la spada perché viene decollato e la testa è il trofeo. perché nudo e con il cappello? si fa un riferimento alla classicità poiché l'anatomia è difficile per qui nasce una gara implicita tra gli artisti. Il viso e lo sguardo in basso per

Arte /

rinascimento

rinascimento

user profile picture

Lucia Bonomi

4 Followers
 

Arte

 

3ªl/4ªl

Appunto

rinascimento

Questo Contenuto è disponibile solamente nell' app di Knowunity

 Il rinascimento
siamo tra i tre grandi personaggi che sono gli iniziatori del RINASCIMENTO:
Brunelleschi
Donatello
• Masaccio
Tutti e tre s

Aprire l'app

Condividi

Salva

9

Commenti (1)

P

Un appunto così carino per la scuola 😍😍, è davvero utile!

brunelleschi, donatello, masaccio

Contenuti simili

3

Masaccio vita e opere

Know Masaccio vita e opere  thumbnail

62

 

2ªl/3ªl/4ªl

3

opere Brunelleschi

Know opere Brunelleschi  thumbnail

52

 

2ªl/3ªl/4ªl

di più

Il rinascimento siamo tra i tre grandi personaggi che sono gli iniziatori del RINASCIMENTO: Brunelleschi Donatello • Masaccio Tutti e tre sono di Firenze e influenzeranno l'arte occidentale per i prossimi secoli; non è un caso che nasca qua perché è una città in cui si inizia a studiare e voler rimettere in piedi i valori civili della repubblica romana, si vanno a studiare i grandi classici ormai dimenticati per usarli come fonte d'ispirazione. Firenze vuole diventare una sorta di repubblica di stampo romano in cui la figura del Cittadino é centrale. È frequentata n che da popoli del nord Europa grazie alla presenza della famiglia DEI MEDICI; questo però era un cantiere ovunque poiché in espansione. BRUNELLESCHI è sullo stesso piano di Leonardo Da Vinci, è un artista gigantesco, incredibile inventore che però aveva un difetto ovvero quello di essere molto geloso del suo lavoro e timoroso di essere copiato dagli altri lo porta a scrivere agli amici in codice e distruggere o nascondere i suoi lavori mai più trovati. É ritenuto il primo degli architetti moderni ma si forma come orafo, questo tipo di Formazione era ritenuta la miglior formazione in assoluto, non proviene da una famiglia artistica ma è figlio di un notaio che possedevA LA CARTA. Era costosissima e difficile da avere e in questa famiglia...

Non c'è niente di adatto? Esplorare altre aree tematiche.

Con noi per un apprendimento più divertente

Aiuto per i compiti

Con la funzionalità Domande, è possibile porre domande e ricevere risposte da altri studenti in qualsiasi momento.

Imparare insieme

Unisciti a migliaia di studenti per condividere conoscenze, scambiare idee e aiutarvi a vicenda. Un'applicazione interattiva all-in-one.

Sicura e testata

Che si tratti di riassunti, esercizi o appunti delle lezioni, Knowunity garantisce che tutti i contenuti siano verificati e crea un ambiente di apprendimento sicuro a cui il vostro bambino può accedere in qualsiasi momento.

Scarica l'applicazione

Knowunity

Scuola. Finalmente semplice.

Aprire l'app

Didascalia alternativa:

fece la differenza perché fin da piccoli potevano esercitarsi Nella bottega di un orafo si fanno un sacco di cose, si disegnac parte fondamentale), si modella e si fa la fusione quindi si ha una formazione a 360 gradi perché è un mondo di conoscenza tecnica, artistica e chimica. Brunelleschi è un grandissimo orologiaio, quindi un ingegnere, l'orologio è la macchina perfetta e lui eccelle in questo campo. Nascendo come orafo la prima attività che ha è quella di scultore che ha inizio con un FALLIMENTO: Nel 1401 Brunelleschi (1377) partecipa a questo bando tenuto a Firenze per il Battistero di san Giovanni con il fine di eseguire le altre porte uguali alla prima rappresentante la scena di Isacco, Brunelleschi realizza una formella che ha già un sapore leggermente classico, la scena che vince è di LORENZO GHIBERTI. 1 Lui ha uno stile tardo gotico internazionale, molto decorativo dove si prendono le lezioni dei Pisano e anche Giotto però poi si coprono di quello che è l'apparato decorativo del gotico ed è l'artista più conosciuto di Firenze. È uno Stile molto elegante ma non molto realistico, è ingentilito e un po' teatrale Dopo questo fallimento, Brunelleschi parte per roma che in questo momento non è la Città più importante, anzi, la sua storia inizia ad essere ricostruita ora; ci va non per studiare gli artisti ma perché quello di cui legge nei testi classici lo vuole vedere dal vero, va con Donatello e restano per 4/5 anni e cosa fanno? scavano, disegnano, misurano anche se hanno interessi diversi uno scultura e l'altro per l'architettura è ingegneria romana. Il Colosseo e il pantheon sono le cose più evidenti, il secondo è il meglio conservato poiché non ha mai smesso di essere in funzione; il pantheon presenta una cupola autosorretta ed ha una forma matematica perfetta giocata sul cerchio e il quadrato. la matematica è la protagonista dell'arte di questo momento, essere dei matematici era un privilegio per gli artisti. È un luogo in cui Brunelleschi passa moltissimo tempo a misurare, scrivere, capire in tutti i modi i metodi di costruzioni dei romani e sullo stile, c'è la ripresa di tutti gli ordini architettonici. Į ordini: DORICO, IONICO, CORINZIO I romani si innamorano follemente di ciò che fanno i greci, quindi di questi Stili e tendono a sovrapporli. Tutto ciò che archiviano se lo riportano a Firenze. tex LA CULPOLA DI Brunelleschi Nel 1416 viene indetto un nuovo bando, poiché finito il TAMBURO (rialzamento all'incrocio tra le navate) diverso dal TIBURIO (Struttura murata che va a oltre la cupola per sosteneria). Non ci sono più scuse, va costruita. Arrivano a pari merito Brunelleschi è Ghiberti La cupola veniva costruita con la parte negativa in legno, l'impalcatura era già un'architettura super stabile e una volta asciutta la muratura si smanta, per tenere una cupola sa 50 m da terra e un peso così grande non era possibile se non disboscando mezza Italia. 1962 Brunelleschi proporne UNA CUPOLA CHE SI AUTO SORREGGE E CHE NON NECESSITA DI PONTEGGI DURANTE LA COSTRUZIONE; NESsuno ci crede e quindi lui vince il concorso ma in realtà è solo per levarsela dai piedi ma prima di farlo vincere è stata fatta una riunione con tutti i partecipanti in cui gli si chiedeva come avrebbe fatto ma lui geloso clice di no e per dimostrarlo da a tutti un uovo chiedendo di farlo restare in piedi. ledi 899 come ha fatto a fare una cosa del genere? con la matematica e con la fisica é lo studio dei romani; è un lavoro calcolatissimo di materiali e pesi. !! sviluppa in 3D l'idea della chiave di volta su una spirale come? Mettendo i mattoni a spina pesce, due a 90 gradi e uno verticale. È progettato con due calotte: interna: mattoni Esterna con un intercapedine costituito da una scala che è percorribile. vince il concorso ma a patto che collabori a fianco a fianco con Ghiberti, pagati allo stesso modo tant'è che una volta in cantiere si finge malato mandando avanti lui nel lavoro e li esce l'incapacità di Ghiberti con i calcoli e ad un certo l'unto viene deciassato ma rimane sulla carta come consulente ma poi viene riconosciuta la figura fondamentale. parte il cantiere ma i muratori erano introvabili, allora la dimostrazione viene fatta più in grande e lui dice che sarà sempre presente in cantiere, idea la gru I con bracci lunghissimi che scavalcano le case e che sono uguali a quelle di oggi. Inventa la RETRO, il motore erano le bestie che giravano attorno ad un argano ma il problema era per la discesa. Nella sua mentalità da orologiaio inventa con un sistema di leve le mucche vanno avanti a camminare senza fermarsi e quando le carrucole dovevano scendere tiravano due leve: retro. Quando arriva ad una certa altezza crea dei ponteggi sospesi con zor e di ristoro con già previsti dei buchi per restaurazioni future. IDE All'esterno viene finita in cotto, non è una semisfera ma e leggermente ogivale, sono 8 spicchi piatti, sposa perfettamente lo stile gotico al di sotto ma in realtà andava anche a soddisfare le spinte e le leve, la parte esterna sosteneva quella interna. Le calotte A Lanterna viene costruita dopo la sua morte, é una sorta di graffa tridimensionale che chiude tutto quanto, è fondamentale a livello di Statica. EUSIBUS C 8 vele, 8 cantieri differenti, la cupola cresce tutta insieme e il cantiere generale ha un solo 27 decesso, e arrivati ad un certo punto i muratori scioperano (1 sciopero della storia non tanto per il rischio ma perché sono ben consapevoli che questa cosa funziona e vogliono uno stipendio maggiore per ciò Brunelleschi viene tra Bergamo è Milano e li porta a Firenze; i fiorentini non avevano più speranza quindi decidono di rientrare nonostante fossero sottopagati. Il progetto di Brunelleschi: costruito sulla modularità del cerchio e del quadrato di cui ne parlava vitruvio, è tutta la loro ondularità 0 ALTRI PROGETTI DEL BRUNELLESCHI Firenze commissiona a Brunelleschi la progettazione DELLO SPEDALE DEGLI INNOCENTI quindi dei bambini, è un orfanotrofio che raccoglieva i bambini illegittimi, il numero di bambini abbandonati era davvero alto perché nato da un rapporto extraconiugale o coppia non ancora sposata e non aveva nessun diritto. Il problema dei bambini abbandonati cerca di essere arginato da Firenze costruendo l'architettura da utilizzare come casa, è un segno di enorme civiltà. Era come un collegio, la scuola funzionerà talmente bene che ci saranno famiglie che abbandonano i figli apposta per fargli avere questa istituzione. Portico con davanti un colonnato con un capitello Pensile (sospeso), qui c'è una volta a vela e lo spazio Della campata è identico a lo spazio della colonna. sulla parte del terzo perfetto c'è la finestra, è Tutto giocato sui moduli. L'armonia visiva è assolutamente naturale. *** I frattali: forma finale dell'oggetto è uguale ad ogni piccola parte che lo compone, forma modulare infinita che si ripete continuamente di geometria perfetta, dove ovunque c'è la sezione aurea qui di la sequenza di Fibonacci. il numero che sto per dire è la somma dei due precedenti Brunelleschi è tutto il rinascimento è strettamente legato alla PROPORZIONE e al gioco delle figure perfette matematiche. LO Stile classico ripreso qui è quello corinzio e del composito, il capitello corinzio sarà prevalente, quasi sempre solo quello ma soprattutto è priva di decorazione a parte per la sottolineatura degli apparati architettonici, la decorazione è l'architettura Sottolineata. Brunelleschi difende l'idea che l'architettura debba avere vita propria e che non abbia bisogno di un apparato decorativo per essere bella, tutto quello che sarebbe stato il suo disegno tecnico è realizzato in pietra serena con colore grigio uniforme. STRUTTURA I LA VOLTA A VELA: Volte di Brunelleschi, come se avessimo un budino in una ciotola semisferica che taglio in quattro Quattro piani perpendicolari su quattro piani che formano Quattro vele a tutti sesto e sopra rimane una cupola n COMPLESSO LAUrenziano complesso enorme dedicata a san Lorenzo, doveva essere la chiesa di famiglia dei medici e che doveva unire più luoghi. LA CHIESA DI SAN LORENZO: sembra una basilica romana in cui ci sono nuovi elementi Mette una sezione dell'architrave slanciando la colonna e poi mette l'arco: DADO BRUNESCHELLIANO La facciata non è stata finita e andrà in mano a Michelangelo che con obbiettivi troppo alti finendo per non finire più il lavoro. sacrestua vecchia, di fortissime condizioni matematiche e inizialmente senza decorazioni poi arricchita con medaglioni fatti da Donatello su ordine dei medici Pianta a sezione: la ripartirà matematica è precisa, è un pantheon in miniatura L'ingresso è un quarto esatto della pianta; è tutto secondo moduli precisissimi CHIESA DEL Santo Spirito tanto simile a san Lorenzo e struttura architettonica ridisegnata con la pietra serena. Anche sulla pianta c'è il lavoro modulare in ricerca delle proporioni matematiche. È più bassa di san Lorenzo, l'arco va a raccordarsi con la colta a vela. CAPPELLA DEI PAZZI sempre su ispirazione del pantheon è un gioco di cubi e spere con semplicità decorativa. LESENA: 6 Scanalature — —› Sottolineatura verticale di una parte di colonna che diventano decorative PARASTA: AL-SUO interno ha un pilastro portante 1 spezzano parti troppo vuote o a sostenere i contraccolpi Donatello compagno di viaggio di Brunelleschi di 11 più giovane di lui. si forma nella bottega del Ghiberti che funziona divinamente. Essere formati in bottega non era gratuito ma era una spesa molto importante, ed sotto contratto e l'artista offriva Vitto e alloggio. Non rimane influenzato dallo stile di Ghiberti, gli serve per la tecnica che rifinisce A ROMA con Brunelleschi è Studia le fusioni in bronzo. y fatta su piccoli pezzi, si lavorava su pietre e marmo Affronta anche la rappresentazione estetica, i romani erano molto attenti a questo aspetto, Donatello vuole uscire dall'ideale perché per lui il VERO È MOLTO PIÙ INTERESSANTE DEL BELLO Crocefisso Di Santa Croce: immagina la deformazione che può darti la sofferenza del massacro, lavora sulla bruttezza lo pone in una posizione sgraziała, sofferenze e fastidiosa da vedere ma lo fa apposta. Brunelleschi stesso conferma la bruttezza del corcefisso; il crocefisso di Brunelleschi è diventato simbolo. È in legno policromo, sono intagliati nel legno e finito il legno tutto viene rifinito di colla e pittura, si gratta bene togliendo la venatura del legno e una volta finir viene dipinto come se fosse un quadro San Giorgio: parte delle leggende auree, si sovrappongono scritti di pure invenzione con le sacre scritture, ricostruiscono storie che mancano nelle scritture. c'è solo san Giorgio, non il drago, SUIIA PREDELLA (Storia più piccola che si trovano sotto e che completano la storia) in questo caso non si racconta nulla il viso è molto bello, si capisce che questo ragazzo sta pensando, ha un' INTERIORITÀ PSICOLOGICA ed è proprio l'obbiettivo di Donatello: creare una vita psichica. nella predella c'è la scena dell'uccisione del drago, qui ritorna la tecnica dello STIACCIATO ovvero una tecnica di bassorilievo che sta nei limiti dei millimetri, è talmente sottile che non è reso bassorilievo; ai trattava di una tecnica abbandonata dai romani e che lui ritrova proprio nella città eterna. La prospettiva caratterizza quetso periodo e la scopre Brunelleschi è la condivide con gli amici più stretti; metodo che permette di rappresentare perfettamente il 3D. IL DAVID Di Donatello: scultura a tutto tondo che raffigura un adolescente, è un corpo naturalissimo tanto che si pensa si sia servito di un modello, un po' bizzarro sia nel cappello che nell'enorme spalla e nell'elmo. (storia dell'antico testamento) La storia di David nel rinascimento è molto ricorrente proprio nel significato nascosto che gli appartiene, la spada perché viene decollato e la testa è il trofeo. perché nudo e con il cappello? si fa un riferimento alla classicità poiché l'anatomia è difficile per qui nasce una gara implicita tra gli artisti. Il viso e lo sguardo in basso per