Arte /

Arte gotica

Arte gotica

 ARTE GOTICA
CONTESTO STORICO
Il gotico è il secondo periodo del medioevo che durante il rinascimento sfocerà in
Italia e presenta molte dif

Arte gotica

user profile picture

Filippo Alberti

2 Followers

Condividi

Salva

29

 

2ªm

Appunto

Appunti per Arte gotica

Non c'è niente di adatto? Esplorare altre aree tematiche.

ARTE GOTICA CONTESTO STORICO Il gotico è il secondo periodo del medioevo che durante il rinascimento sfocerà in Italia e presenta molte differenze dal romanico. Esso nasce in Francia, in una zona intorno Parigi, da un monaco che decise di restaurare la sua chiesa nel 1140. Le cattedrali gotiche si sviluppavano in altezza con l'intenzione di arrivare al cielo e quindi al paradiso. Spesso non era possibile costruirle in questo modo perché i materiali non reggevano tutto il peso e quindi l'uomo la prendeva come una sfida per sperimentare fino a che punto si poteva spingere; per questo l'arco a tutto sesto viene sostituito dall'arco a sesto acuto. Esse inoltre rappresentavano la grandezza della città, infatti più era grande la cattedrale più la città era importante (simbolo di opulenza). La cattedrale gotica più famosa è la Notre Dame (1163) mentre la prima che fu costruita è la Sant Demi (1140 circa). Il termine gotico deriva dagli ostrogoti, le popolazioni barbariche, e per questo motivo il termine veniva utilizzato in maniera dispregiativa e anche lo stile era molto disprezzato perché proveniente dai barbari. Questo stile si diffuse soprattutto nei paesi nordici, ma i caratteri gotici erano differenti da quelli degli altri paesi, o addirittura quasi assenti poiché in Italia era ancora molto forte l'influenza romanica...

Con noi per un apprendimento più divertente

Aiuto per i compiti

Con la funzionalità Domande, è possibile porre domande e ricevere risposte da altri studenti in qualsiasi momento.

Imparare insieme

Unisciti a migliaia di studenti per condividere conoscenze, scambiare idee e aiutarvi a vicenda. Un'applicazione interattiva all-in-one.

Sicura e testata

Che si tratti di riassunti, esercizi o appunti delle lezioni, Knowunity garantisce che tutti i contenuti siano verificati e crea un ambiente di apprendimento sicuro a cui il vostro bambino può accedere in qualsiasi momento.

Scarica l'applicazione

Didascalia alternativa:

e inoltre stava iniziando il periodo del rinascimento (1401). Mentre fino al 1600 negli altri paesi si costruiva ancora gotico, in Italia si susseguirono vari stili. CARATTERISTICHE CATTEDRALI GOTICHE La cattedrale gotica strutturalmente era simile a quella romanica, infatti le navate erano divise dalle campate sostenute da pilastri a fascio, però la volta non era più a crociera ma ogivale e inoltre non era presente il matroneo. Per sostenere il peso della struttura erano presenti i contrafforti che si trovavano fuori ed erano collegati alla facciata da archi rampanti e su di essi c'erano i pinnacoli che sostenevano ulteriormente il peso. Un altro sostegno per sorreggere il peso delle mura sono le vetrate. Sulla facciata era sempre presente il rosone e le due torri ma scompare il protiro. L'esterno era molto decorato dalle sculture, la pianta era a croce latina divisa in 3 0 5 navate e tagliata da un transetto. Nelle cattedrali gotiche non è mai presente la cupola perché si trova spesso la torre. Internamente era presente il coro, cioè il luogo in cui i monaci cantavano, dopo c'era il deambulatorio che permetteva l'accesso a una serie di cappelle radiali (disposte a raggi).Altra importante novità sono le grandi vetrate policromi che decoravano gli interni delle cattedrali ed esse rappresentavano la grande potenza di Dio, inoltre illuminavano l'ambiente e quando il sole passava al loro interno si creavano dei giochi di luce che davano un effetto paradisiaco. Queste vetrate, durante la guerra, sono state smontate per evitare di essere distrutte dalle bombe. Queste sono le principali novità di questo nuovo stile. La cattedrale di Sainte Chapelle di Parigi è considerata la porta del paradiso grazie alla presenza di enormi vetrate che creano appunto effetti di luce grazie alla luce del sole. In italia le vetrate non sono presenti perché si preferiva realizzare i muri per poi affrescarli. PINNACOLI: menti verticali che vengono posizionati sugli archi rampanti e servono all'arco, e hanno una funzione di stabilizzare. GUGLIA: elemento fortemente verticale che assomiglia ad un campanile. Pinnacolo Contrafforte Archi rampanti Corridoio volta a croci lanterna, parte superiore della navata Triforo Arco acuto Navata Colonna dare un peso BENEDETTO ANTELAMI, LA DEPOSIZIONE Il primo scultore italiano considerato gotico è Benedetto Antelami, uno scultore che ha lavorato nel nord italia infatti le sue opere più importanti si trovano a Parma. La sua opera più famosa si trova nel Duomo di Parma ed è un bassorilievo che raffigura la deposizione, cioè il momento in cui gesù viene sceso dalla croce. Nella sua scultura c'è un evoluzione infatti le figure sono molto alte e sproporzionate perché c'era una tendenza ad allungare. Nella scultura gotica si dà molto risalto ai sentimenti e alle emozioni dei personaggi infatti c'è la ricerca dell' espressività che veniva rappresentata attraverso i volti e i gesti. Ci sono due medaglioni: uno il Sole e uno la Luna. Dal lato del Sole è rappresentata la chiesa cristiana con Maria e San Giovanni, mentre dalla parte della Luna è raffigurato un mondo che sta scomparendo ovvero quello pagano. Troviamo inoltre soldati romani, degli ebrei e degli angeli. GOTICO IN ITALIA In Italia, a differenza della Francia, rimane sempre un influenza, tradizione e cultura romanica e quindi il gotico non era buon visto ma era lo stile che andava di moda in quel periodo. In Italia il gotico si sviluppa specialmente nei monasteri Circestensi (origine dalla città di Citeaux, in latino Cistercium) dove i monaci che provenivano dalla Francia portavano con loro la tradizione gotica. Inoltre in italia il gotico viene definito come "temperato" perchè non era il gotico vero e proprio ma molto influenzato da altre correnti come quelle romane e romaniche. BASILICA DI SAN FRANCESCO DI ASSISI Una delle prime chiese gotiche realizzate in Italia è la Basilica di San Francesco D'Assisi. La chiesa è composta da 2 edifici, una basilica superiore e una inferiore e fu dedicata a San Francesco due anni dopo la sua morte e che Giotto afrescherrà con degli affreschi della vita di San Francesco. La basilica inferiore può sembrare una cripta perchè è un ambiente chiuso e cupo vista la mancanza di finestre ed è costituita da 4 campate che terminano da un semi-abside circolare. Visto il peso della basilica superiore che quella inferiore doveva sopportare, i pilastri sono grandi e poiché non ci sono finestre, l'immagine che si va a creare è molto spenta e non bella a vista d'occhio. Non ha niente a che vedere con Notre Dame poiché la facciata è priva di decorazioni ed è molto semplici, non troviamo neanche quel tipico verticalismo francese ed infatti la facciata della Basilica è molto semplice. Nella basilica superiore troviamo degli archi a sesto acuto e un leggero slancio verso l'alto e la campata è coperta da una volta ogivale, qui le vetrate coprono metà dell' edificio e non sono vetrate molto grandi. Nella parte dove non sono presenti le vetrate troviamo molti affreschi. Ciò perché in tutte le chiese gotiche italiane le vetrate non occupano mai tutto lo spazio perché si preferiva il muro per poi decorarlo con gli affreschi, a differenza della Francia dove le vetrate erano fondamentali; (Francia=vetrate, Italia=affreschi). CPAZHINIER CASTEL DEL MONTE Il Castel del monte è un castello fatto costruire da Federico II di Svevia e si trova in Puglia, è uno degli esempi di architettura medievale più importanti e lo ritroviamo anche sulla moneta da 2 centesimi. Federico II di Svevia era una persona estremamente colta (infatti creò l'università di Napoli) e governò sulla parte meridionale dell'Italia intorno al 1200/1300 ed era un amante dell'astronomia, della matematica e anche dell'architettura e infatti si pensa che questo castello fu ideato proprio da lui. Non era un castello dove ci si abitava stabilmente ma era un casino di caccia, durante le battute di caccia il re si fermava qui per riposarsi. L'edificio ha una pianta ottagonale, il cortile ha una pianta ottagonale, sugli 8 spigoli dell'ottagono ci sono 8 torri ottagonali. Notiamo perciò che ci sia un continuo richiamo al numero "8" come abbiamo visto nell'arte bizantina (8 che diventava infinito, 7 giorni+1). Il cortile si trova su una sommità di una collinetta ed è circondato da oliveti e fu realizzato in pietra bianca, tipica della Puglia. L'edificio è un perfetto esempio di pulizia e razionalità. Le misure utilizzate sono state sicuramente state fatte da Federico II di Svevia. I COMUNI Il trecento in Italia è stato un periodo caratterizzato dalla realizzazione dei Comuni, ossia città con un governo autonomo dai cittadini che volevano essere neutrali tra il potere dello Stato e quello del Papa. Ciò però non impedisce ai Comuni di schierarsi da una delle 2 parti. Chi si schierava dalla parte del papa veniva chiamato ghibellino, mentre dalla parte dello stato veniva chiamato guelfo. Anche nella costruzione degli edifici c'era un edificio che doveva rappresentare ognuno dei due poteri che andavano a scontrarsi in quel periodo. Il potere religioso veniva rappresentato da edifici come chiese, basiliche cattedrali, mentre la sede del potere comunale-imperiale è il Comune. REFE I COMUNI DI SIENA E FIRENZE Tra tutti i Comuni che si creano in Italia, intorno al trecento, i più importanti sono 2: Siena e Firenze; due città perennemente in lotta e competizione tra di loro. Questo periodo è caratterizzato da molteplici vittorie e sconfitte da parte dell'una o dell'altra città, poichè nessuna delle due raggiungeva un massimo predominio sull'altra. Entrambe le città possiedono due splendidi palazzi comunali. Sienal A Siena parliamo del Palazzo Pubblico (detto anche Palazzo Comunale) che affaccia sulla Piazza del Campo, cioè la piazza dove si svolge il famoso Palio di Siena, dove c'è anche la cattedrale. A volte questi due edifici (palazzo e cattedrale) si trovano vicini, per esempio nella stessa piazza con lo scopo di indicare i due poteri (cristiano e politico); altre volte, invece, si trovano distanti tra di loro, come nel caso di Siena dove il Palazzo si trova nel centro della città, mentre la cattedrale si trova nel luogo più alto. Il Palazzo Pubblico è un palazzo molto elegante; la parte inferiore è realizzata in marmo, quella superiore in mattoni. All'interno presenta degli affreschi dove sono raffigurati gli effetti del buono e del cattivo governo, cioè viene raffigurata da una parte una città governata bene e dall'altra parte una città governata male. La prima è ovviamente una città fiorente, ricca, dove si vive bene per le strade, ci sono le fanciulle che ballano, una città in costruzione, mentre la seconda è una città dove prevalgono la delinquenza, la violenza, le strade sono sporche. Sono quindi due immagini totalmente opposte e visive che ci fanno percepire l'assoluta differenza. Questo serviva a far capire che Siena faceva parte di quelle città governate bene ed era un modo per elogiare la classe politica. Per questo motivo i rappresentanti del comune di Siena venivano chiusi nel Palazzo Pubblico per sei mesi, non tornavano a casa nemmeno per dormire, per impedire di avere dei suggerimenti e delle influenze dall'esterno; quindi le loro scelte politiche venivano fatte nell'interesse della comunità e non del singolo cittadino (durava sei mesi proprio perchè non si poteva stare per molto tempo lontani dal mondo esterno). Il palazzo è affiancato da una torre, la Torre del Mangia, che era una sorta di avvistamento con lo scopo di vedere se arrivassero le truppe nemiche. Il Palazzo Pubblico di Firenze, il cosiddetto Palazzo della Signoria, si trova appunto nella Piazza della Signoria e non è molto lontano dal Duomo. La differenza tra il Palazzo Pubblico di Firenze e quello di Siena è che il primo è più stretto, ma più alto (anch'esso ha la torre), ma la differenza più evidente è che dall'esterno ha più l'aspetto di una fortezza perché è interamente rivestito in pietra (mentre quello di Siena in marmo e mattoni); tra l'altro al primo piano ci sono pochissime finestre perchè si ha paura di un ingresso dei nemici al piano terra, mentre nella parte superiore c'è un sistema di ballatoi (corridoi all'esterno delle mura che permettono al difensore di lasciar cadere pietre o materiali incendiari sugli assalitori) che hanno una funzione difensiva, servono a difendere il palazzo nel caso in cui venisse assalito dai nemici. Firenze Il governo di Firenze è diverso da quello di Siena [tra l'altro a Firenze metteranno piede i Medici, la famosa famiglia che venne eletta dal popolo ma iniziò a gestire il governo della città come una cosa propria]. A questa famiglia vanno molti meriti, soprattutto nel mondo dell'arte, permettendo la realizzazione di opere meravigliose, ma la loro forma di governo non era proprio come quella intesa a Siena (quindi non comunale ma propria). ABMTRCAL Accanto a questi due Palazzi Pubblici (sia Siena che Firenze) si trovano anche le due cattedrali. La cattedrale di Firenze è famosissima in tutto il mondo, la cattedrale di Santa Maria del Fiore, con la famosa cupola realizzata da Brunelleschi; a fianco si trova il campanile realizzato da Giotto e dalla sua bottega. La sua costruzione (della cattedrale) è stata iniziata prima ma si concluse intorno al 1450 quando Brunelleschi trova il modo per coprire la cupola (nel Rinascimento). La realtà di queste due città è rappresentata anche dalla dimensione delle loro chiese, dimostrando di essere una superiore all'altra. Si può dire che questa "battaglia" fu vinta da Firenze, perché effettivamente la realizzazione di questa cupola la porta ad essere la cupola in muratura più grande mai realizzata (ancora oggi). A Firenze le case sono basse, quindi questo edificio si vede da chilometri e chilometri di distanza, anche passando per esempio dall'autostrada. All'interno la cattedrale è divisa in tre navate con quattro campate, quindi una chiesa romanica e gotica allo stesso tempo, perché è a sesto acuto e i pilastri sono molto alti e culmina con una chiesa che può sembrare a pianta centrale, quindi come se fosse l'intersezione di una chiesa longitudinale con una pianta centrale (un nuovo tipo di pianta). Siena voleva costruire una cattedrale ancora più grande ma fu costretta a fermarsi a causa della peste, per la mancanza di soldi ma entrambe le città avevano in mente di realizzare qualcosa di unico che poi a Firenze si realizzò nel 400, nel secolo successivo, mentre a Siena no. (i soldi venivano usati per risolvere il problema della peste). SCULTURA GOTICA Anche la scultura nel periodo gotico si trasforma, precisamente da uno stile romanico ad uno gotico. Una scultura gotica è realizzata con uno slancio verso l'alto ma anche con maggior sentimento, attraverso i gesti ed importante è lo stile del chiaro-scuro. Gli scultori più importanti di questo periodo sono stati Nicola ( no tartaglia) e Giovanni Pisano. Il padre Nicola aveva origini pugliese infatti ha collaborato e lavorato assieme a Federico II di Svevia per poi trasferirsi a Pisa (da dove deriva il suo cognome). Le sculture gotiche le troviamo soprattutto sulle facciate o all'interno delle cattedrali, e infatti la facciata del Duomo di Siena è stata realizzata da Giovanni Pisano. Riusciamo a percepire il cambiamento che c'è stato tra scultura romanica e gotica grazie al pulpito, ossia una struttura architettonica scultorea che si trova all'interno delle chiese e serve ad accogliere il sacerdote che da questo complesso legge le lettura sopra questo elemento. Il sacerdote si poneva così in alto perché doveva farsi sentire e vedere anche da lontano. Mentre prima nel periodo romanico i pulpiti erano semplici e avevano una forma quadrangolare con Nicola Pisano assume una forma molto complessa, rappresentando un importante novità soprattutto per i pannelli che possiamo vedere dove sono incise alcune scene della vita di Cristo. Sinonimo di pulpito = PERGAMO. Studieremo 3 pulpiti,che rappresentano proprio il cambiamento tra il romanico e il gotico, in questo ordine: primo pulpito nel battistero di Pisa (Nicola) secondo pulpito nel Duomo di Siena (Nicola) terzo pulpito nel Duomo di Pisa (Giovanni) (prima i pulpiti a pagina 6 e poi la madonna col bambino) LOUS THEGISH MICOLT LA MADONNA COL BAMBINO Questa statua è stata realizzata da Giovanni Pisano nella Cappella degli Scrovegni. Questa opera è importante perché non è né un bassorilievo e ne un altorilievo ma è una vera e propria statua isolata (a 360 gradi), uno dei primi esempi di questo tipo. Ciò che colpisce è che non si tratta di una statua inespressiva o un'immagine che non racconta un'emozione ma l'esatto opposto. Tra la madonna e il bambino si crea uno sguardo intenso che raffigura il loro forte legame. A differenza della Madonna Incaldana dove tra la madonna e il bambino non c'è comunicazione, in questa statua troviamo un forte contatto visivo. Il bambino ha la mano poggiata sulla spalla della madre proprio per cercare del contatto, la madonna si sposta il vestito con un movimento elegante e inoltre sempre la madonna ha una posizione curva in modo da sostenere il peso del bambino. Ormai quella gotica non è più un'arte che si limita all' aspetto esteriore ma vuole trasmettere sentimenti e emozioni.

Arte /

Arte gotica

user profile picture

Filippo Alberti  

Seguire

2 Followers

 ARTE GOTICA
CONTESTO STORICO
Il gotico è il secondo periodo del medioevo che durante il rinascimento sfocerà in
Italia e presenta molte dif

Aprire l'app

Appunti per Arte gotica

Contenuti simili

ARTE GOTICA CONTESTO STORICO Il gotico è il secondo periodo del medioevo che durante il rinascimento sfocerà in Italia e presenta molte differenze dal romanico. Esso nasce in Francia, in una zona intorno Parigi, da un monaco che decise di restaurare la sua chiesa nel 1140. Le cattedrali gotiche si sviluppavano in altezza con l'intenzione di arrivare al cielo e quindi al paradiso. Spesso non era possibile costruirle in questo modo perché i materiali non reggevano tutto il peso e quindi l'uomo la prendeva come una sfida per sperimentare fino a che punto si poteva spingere; per questo l'arco a tutto sesto viene sostituito dall'arco a sesto acuto. Esse inoltre rappresentavano la grandezza della città, infatti più era grande la cattedrale più la città era importante (simbolo di opulenza). La cattedrale gotica più famosa è la Notre Dame (1163) mentre la prima che fu costruita è la Sant Demi (1140 circa). Il termine gotico deriva dagli ostrogoti, le popolazioni barbariche, e per questo motivo il termine veniva utilizzato in maniera dispregiativa e anche lo stile era molto disprezzato perché proveniente dai barbari. Questo stile si diffuse soprattutto nei paesi nordici, ma i caratteri gotici erano differenti da quelli degli altri paesi, o addirittura quasi assenti poiché in Italia era ancora molto forte l'influenza romanica...

Non c'è niente di adatto? Esplorare altre aree tematiche.

Con noi per un apprendimento più divertente

Aiuto per i compiti

Con la funzionalità Domande, è possibile porre domande e ricevere risposte da altri studenti in qualsiasi momento.

Imparare insieme

Unisciti a migliaia di studenti per condividere conoscenze, scambiare idee e aiutarvi a vicenda. Un'applicazione interattiva all-in-one.

Sicura e testata

Che si tratti di riassunti, esercizi o appunti delle lezioni, Knowunity garantisce che tutti i contenuti siano verificati e crea un ambiente di apprendimento sicuro a cui il vostro bambino può accedere in qualsiasi momento.

Scarica l'applicazione

Knowunity

La Scuola Resa Facile

Aprire l'app

Didascalia alternativa:

e inoltre stava iniziando il periodo del rinascimento (1401). Mentre fino al 1600 negli altri paesi si costruiva ancora gotico, in Italia si susseguirono vari stili. CARATTERISTICHE CATTEDRALI GOTICHE La cattedrale gotica strutturalmente era simile a quella romanica, infatti le navate erano divise dalle campate sostenute da pilastri a fascio, però la volta non era più a crociera ma ogivale e inoltre non era presente il matroneo. Per sostenere il peso della struttura erano presenti i contrafforti che si trovavano fuori ed erano collegati alla facciata da archi rampanti e su di essi c'erano i pinnacoli che sostenevano ulteriormente il peso. Un altro sostegno per sorreggere il peso delle mura sono le vetrate. Sulla facciata era sempre presente il rosone e le due torri ma scompare il protiro. L'esterno era molto decorato dalle sculture, la pianta era a croce latina divisa in 3 0 5 navate e tagliata da un transetto. Nelle cattedrali gotiche non è mai presente la cupola perché si trova spesso la torre. Internamente era presente il coro, cioè il luogo in cui i monaci cantavano, dopo c'era il deambulatorio che permetteva l'accesso a una serie di cappelle radiali (disposte a raggi).Altra importante novità sono le grandi vetrate policromi che decoravano gli interni delle cattedrali ed esse rappresentavano la grande potenza di Dio, inoltre illuminavano l'ambiente e quando il sole passava al loro interno si creavano dei giochi di luce che davano un effetto paradisiaco. Queste vetrate, durante la guerra, sono state smontate per evitare di essere distrutte dalle bombe. Queste sono le principali novità di questo nuovo stile. La cattedrale di Sainte Chapelle di Parigi è considerata la porta del paradiso grazie alla presenza di enormi vetrate che creano appunto effetti di luce grazie alla luce del sole. In italia le vetrate non sono presenti perché si preferiva realizzare i muri per poi affrescarli. PINNACOLI: menti verticali che vengono posizionati sugli archi rampanti e servono all'arco, e hanno una funzione di stabilizzare. GUGLIA: elemento fortemente verticale che assomiglia ad un campanile. Pinnacolo Contrafforte Archi rampanti Corridoio volta a croci lanterna, parte superiore della navata Triforo Arco acuto Navata Colonna dare un peso BENEDETTO ANTELAMI, LA DEPOSIZIONE Il primo scultore italiano considerato gotico è Benedetto Antelami, uno scultore che ha lavorato nel nord italia infatti le sue opere più importanti si trovano a Parma. La sua opera più famosa si trova nel Duomo di Parma ed è un bassorilievo che raffigura la deposizione, cioè il momento in cui gesù viene sceso dalla croce. Nella sua scultura c'è un evoluzione infatti le figure sono molto alte e sproporzionate perché c'era una tendenza ad allungare. Nella scultura gotica si dà molto risalto ai sentimenti e alle emozioni dei personaggi infatti c'è la ricerca dell' espressività che veniva rappresentata attraverso i volti e i gesti. Ci sono due medaglioni: uno il Sole e uno la Luna. Dal lato del Sole è rappresentata la chiesa cristiana con Maria e San Giovanni, mentre dalla parte della Luna è raffigurato un mondo che sta scomparendo ovvero quello pagano. Troviamo inoltre soldati romani, degli ebrei e degli angeli. GOTICO IN ITALIA In Italia, a differenza della Francia, rimane sempre un influenza, tradizione e cultura romanica e quindi il gotico non era buon visto ma era lo stile che andava di moda in quel periodo. In Italia il gotico si sviluppa specialmente nei monasteri Circestensi (origine dalla città di Citeaux, in latino Cistercium) dove i monaci che provenivano dalla Francia portavano con loro la tradizione gotica. Inoltre in italia il gotico viene definito come "temperato" perchè non era il gotico vero e proprio ma molto influenzato da altre correnti come quelle romane e romaniche. BASILICA DI SAN FRANCESCO DI ASSISI Una delle prime chiese gotiche realizzate in Italia è la Basilica di San Francesco D'Assisi. La chiesa è composta da 2 edifici, una basilica superiore e una inferiore e fu dedicata a San Francesco due anni dopo la sua morte e che Giotto afrescherrà con degli affreschi della vita di San Francesco. La basilica inferiore può sembrare una cripta perchè è un ambiente chiuso e cupo vista la mancanza di finestre ed è costituita da 4 campate che terminano da un semi-abside circolare. Visto il peso della basilica superiore che quella inferiore doveva sopportare, i pilastri sono grandi e poiché non ci sono finestre, l'immagine che si va a creare è molto spenta e non bella a vista d'occhio. Non ha niente a che vedere con Notre Dame poiché la facciata è priva di decorazioni ed è molto semplici, non troviamo neanche quel tipico verticalismo francese ed infatti la facciata della Basilica è molto semplice. Nella basilica superiore troviamo degli archi a sesto acuto e un leggero slancio verso l'alto e la campata è coperta da una volta ogivale, qui le vetrate coprono metà dell' edificio e non sono vetrate molto grandi. Nella parte dove non sono presenti le vetrate troviamo molti affreschi. Ciò perché in tutte le chiese gotiche italiane le vetrate non occupano mai tutto lo spazio perché si preferiva il muro per poi decorarlo con gli affreschi, a differenza della Francia dove le vetrate erano fondamentali; (Francia=vetrate, Italia=affreschi). CPAZHINIER CASTEL DEL MONTE Il Castel del monte è un castello fatto costruire da Federico II di Svevia e si trova in Puglia, è uno degli esempi di architettura medievale più importanti e lo ritroviamo anche sulla moneta da 2 centesimi. Federico II di Svevia era una persona estremamente colta (infatti creò l'università di Napoli) e governò sulla parte meridionale dell'Italia intorno al 1200/1300 ed era un amante dell'astronomia, della matematica e anche dell'architettura e infatti si pensa che questo castello fu ideato proprio da lui. Non era un castello dove ci si abitava stabilmente ma era un casino di caccia, durante le battute di caccia il re si fermava qui per riposarsi. L'edificio ha una pianta ottagonale, il cortile ha una pianta ottagonale, sugli 8 spigoli dell'ottagono ci sono 8 torri ottagonali. Notiamo perciò che ci sia un continuo richiamo al numero "8" come abbiamo visto nell'arte bizantina (8 che diventava infinito, 7 giorni+1). Il cortile si trova su una sommità di una collinetta ed è circondato da oliveti e fu realizzato in pietra bianca, tipica della Puglia. L'edificio è un perfetto esempio di pulizia e razionalità. Le misure utilizzate sono state sicuramente state fatte da Federico II di Svevia. I COMUNI Il trecento in Italia è stato un periodo caratterizzato dalla realizzazione dei Comuni, ossia città con un governo autonomo dai cittadini che volevano essere neutrali tra il potere dello Stato e quello del Papa. Ciò però non impedisce ai Comuni di schierarsi da una delle 2 parti. Chi si schierava dalla parte del papa veniva chiamato ghibellino, mentre dalla parte dello stato veniva chiamato guelfo. Anche nella costruzione degli edifici c'era un edificio che doveva rappresentare ognuno dei due poteri che andavano a scontrarsi in quel periodo. Il potere religioso veniva rappresentato da edifici come chiese, basiliche cattedrali, mentre la sede del potere comunale-imperiale è il Comune. REFE I COMUNI DI SIENA E FIRENZE Tra tutti i Comuni che si creano in Italia, intorno al trecento, i più importanti sono 2: Siena e Firenze; due città perennemente in lotta e competizione tra di loro. Questo periodo è caratterizzato da molteplici vittorie e sconfitte da parte dell'una o dell'altra città, poichè nessuna delle due raggiungeva un massimo predominio sull'altra. Entrambe le città possiedono due splendidi palazzi comunali. Sienal A Siena parliamo del Palazzo Pubblico (detto anche Palazzo Comunale) che affaccia sulla Piazza del Campo, cioè la piazza dove si svolge il famoso Palio di Siena, dove c'è anche la cattedrale. A volte questi due edifici (palazzo e cattedrale) si trovano vicini, per esempio nella stessa piazza con lo scopo di indicare i due poteri (cristiano e politico); altre volte, invece, si trovano distanti tra di loro, come nel caso di Siena dove il Palazzo si trova nel centro della città, mentre la cattedrale si trova nel luogo più alto. Il Palazzo Pubblico è un palazzo molto elegante; la parte inferiore è realizzata in marmo, quella superiore in mattoni. All'interno presenta degli affreschi dove sono raffigurati gli effetti del buono e del cattivo governo, cioè viene raffigurata da una parte una città governata bene e dall'altra parte una città governata male. La prima è ovviamente una città fiorente, ricca, dove si vive bene per le strade, ci sono le fanciulle che ballano, una città in costruzione, mentre la seconda è una città dove prevalgono la delinquenza, la violenza, le strade sono sporche. Sono quindi due immagini totalmente opposte e visive che ci fanno percepire l'assoluta differenza. Questo serviva a far capire che Siena faceva parte di quelle città governate bene ed era un modo per elogiare la classe politica. Per questo motivo i rappresentanti del comune di Siena venivano chiusi nel Palazzo Pubblico per sei mesi, non tornavano a casa nemmeno per dormire, per impedire di avere dei suggerimenti e delle influenze dall'esterno; quindi le loro scelte politiche venivano fatte nell'interesse della comunità e non del singolo cittadino (durava sei mesi proprio perchè non si poteva stare per molto tempo lontani dal mondo esterno). Il palazzo è affiancato da una torre, la Torre del Mangia, che era una sorta di avvistamento con lo scopo di vedere se arrivassero le truppe nemiche. Il Palazzo Pubblico di Firenze, il cosiddetto Palazzo della Signoria, si trova appunto nella Piazza della Signoria e non è molto lontano dal Duomo. La differenza tra il Palazzo Pubblico di Firenze e quello di Siena è che il primo è più stretto, ma più alto (anch'esso ha la torre), ma la differenza più evidente è che dall'esterno ha più l'aspetto di una fortezza perché è interamente rivestito in pietra (mentre quello di Siena in marmo e mattoni); tra l'altro al primo piano ci sono pochissime finestre perchè si ha paura di un ingresso dei nemici al piano terra, mentre nella parte superiore c'è un sistema di ballatoi (corridoi all'esterno delle mura che permettono al difensore di lasciar cadere pietre o materiali incendiari sugli assalitori) che hanno una funzione difensiva, servono a difendere il palazzo nel caso in cui venisse assalito dai nemici. Firenze Il governo di Firenze è diverso da quello di Siena [tra l'altro a Firenze metteranno piede i Medici, la famosa famiglia che venne eletta dal popolo ma iniziò a gestire il governo della città come una cosa propria]. A questa famiglia vanno molti meriti, soprattutto nel mondo dell'arte, permettendo la realizzazione di opere meravigliose, ma la loro forma di governo non era proprio come quella intesa a Siena (quindi non comunale ma propria). ABMTRCAL Accanto a questi due Palazzi Pubblici (sia Siena che Firenze) si trovano anche le due cattedrali. La cattedrale di Firenze è famosissima in tutto il mondo, la cattedrale di Santa Maria del Fiore, con la famosa cupola realizzata da Brunelleschi; a fianco si trova il campanile realizzato da Giotto e dalla sua bottega. La sua costruzione (della cattedrale) è stata iniziata prima ma si concluse intorno al 1450 quando Brunelleschi trova il modo per coprire la cupola (nel Rinascimento). La realtà di queste due città è rappresentata anche dalla dimensione delle loro chiese, dimostrando di essere una superiore all'altra. Si può dire che questa "battaglia" fu vinta da Firenze, perché effettivamente la realizzazione di questa cupola la porta ad essere la cupola in muratura più grande mai realizzata (ancora oggi). A Firenze le case sono basse, quindi questo edificio si vede da chilometri e chilometri di distanza, anche passando per esempio dall'autostrada. All'interno la cattedrale è divisa in tre navate con quattro campate, quindi una chiesa romanica e gotica allo stesso tempo, perché è a sesto acuto e i pilastri sono molto alti e culmina con una chiesa che può sembrare a pianta centrale, quindi come se fosse l'intersezione di una chiesa longitudinale con una pianta centrale (un nuovo tipo di pianta). Siena voleva costruire una cattedrale ancora più grande ma fu costretta a fermarsi a causa della peste, per la mancanza di soldi ma entrambe le città avevano in mente di realizzare qualcosa di unico che poi a Firenze si realizzò nel 400, nel secolo successivo, mentre a Siena no. (i soldi venivano usati per risolvere il problema della peste). SCULTURA GOTICA Anche la scultura nel periodo gotico si trasforma, precisamente da uno stile romanico ad uno gotico. Una scultura gotica è realizzata con uno slancio verso l'alto ma anche con maggior sentimento, attraverso i gesti ed importante è lo stile del chiaro-scuro. Gli scultori più importanti di questo periodo sono stati Nicola ( no tartaglia) e Giovanni Pisano. Il padre Nicola aveva origini pugliese infatti ha collaborato e lavorato assieme a Federico II di Svevia per poi trasferirsi a Pisa (da dove deriva il suo cognome). Le sculture gotiche le troviamo soprattutto sulle facciate o all'interno delle cattedrali, e infatti la facciata del Duomo di Siena è stata realizzata da Giovanni Pisano. Riusciamo a percepire il cambiamento che c'è stato tra scultura romanica e gotica grazie al pulpito, ossia una struttura architettonica scultorea che si trova all'interno delle chiese e serve ad accogliere il sacerdote che da questo complesso legge le lettura sopra questo elemento. Il sacerdote si poneva così in alto perché doveva farsi sentire e vedere anche da lontano. Mentre prima nel periodo romanico i pulpiti erano semplici e avevano una forma quadrangolare con Nicola Pisano assume una forma molto complessa, rappresentando un importante novità soprattutto per i pannelli che possiamo vedere dove sono incise alcune scene della vita di Cristo. Sinonimo di pulpito = PERGAMO. Studieremo 3 pulpiti,che rappresentano proprio il cambiamento tra il romanico e il gotico, in questo ordine: primo pulpito nel battistero di Pisa (Nicola) secondo pulpito nel Duomo di Siena (Nicola) terzo pulpito nel Duomo di Pisa (Giovanni) (prima i pulpiti a pagina 6 e poi la madonna col bambino) LOUS THEGISH MICOLT LA MADONNA COL BAMBINO Questa statua è stata realizzata da Giovanni Pisano nella Cappella degli Scrovegni. Questa opera è importante perché non è né un bassorilievo e ne un altorilievo ma è una vera e propria statua isolata (a 360 gradi), uno dei primi esempi di questo tipo. Ciò che colpisce è che non si tratta di una statua inespressiva o un'immagine che non racconta un'emozione ma l'esatto opposto. Tra la madonna e il bambino si crea uno sguardo intenso che raffigura il loro forte legame. A differenza della Madonna Incaldana dove tra la madonna e il bambino non c'è comunicazione, in questa statua troviamo un forte contatto visivo. Il bambino ha la mano poggiata sulla spalla della madre proprio per cercare del contatto, la madonna si sposta il vestito con un movimento elegante e inoltre sempre la madonna ha una posizione curva in modo da sostenere il peso del bambino. Ormai quella gotica non è più un'arte che si limita all' aspetto esteriore ma vuole trasmettere sentimenti e emozioni.