Ed. civ. /

agenda 2030

agenda 2030

 Agenda 2030
IL 25 settembre 2015 viene approvata dall'ONU (193 Paesi) L'Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile
articolati in 169 target
•L
 Agenda 2030
IL 25 settembre 2015 viene approvata dall'ONU (193 Paesi) L'Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile
articolati in 169 target
•L

agenda 2030

user profile picture

Martina Carucci

233 Followers

Condividi

Salva

77

 

3ªm/3ªl/4ªl

Appunto

agenda 2030 obbiettivi

Non c'è niente di adatto? Esplorare altre aree tematiche.

Agenda 2030 IL 25 settembre 2015 viene approvata dall'ONU (193 Paesi) L'Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile articolati in 169 target •L'Agenda 2030 è un programma d'azione Per Le persone, il pianeta e La Prosperità Target Indicatore 3.6 14.5 8.6 Target Indicatore 8.b 17.11 Importazioni dai 10,2% Paesi in via di sviluppo (%) 9.C 13.a 14.4 15.1 Tasso di mortalità per incidente stradale 15.2 Superficie aree marine protette (%) 17.18 Target 2020 2,8 per 100.000 abitanti 10% Per La prima volta i Leader mondiali uno sforzo e in un'azione comune attraverso si sono impegnati un'agenda politica vasta e universale Nel 2020: scadenza di 21 Dei 169 target Dell'agenda 2030 Giovani tra i 15-29 che non lavorano e non studiano (NEET Sussidi per disoccupazione (% del PIL) Famiglie con accesso ad Internet Milioni di dollari versati per il Green Climate Fund Stock ittici in sovras fruttamento (%) Superficie aree terrestri protette (% - NATURA 2000) Indice di boscosità Aiuto pubblico allo sviluppo della capacità statistica (milioni di dollari) Valore Italia (ultimo anno disponibile) 5,4 (2017) 19% (2013) 5,2% (2018) Valore Target 2020 7,9% (DE) 6.730 (DE) 3 PRINCIPI: ● 39,2% (ES) · 31,8 milioni (UK) ● ● 3% (FR) 1,7% (2015) 95% (UK) 83% (2018) Valore Italia (ultimo anno disponibile) 23,4% (2018) • Economia società • Ambiente • Istituzioni ● 43% (Atlantico nord- orientale) 27% (ES) 19% (2018) 10 633 (2017) 83% (2016) SCONFIGGERE LA POVERTA Integrazione Universalità partecipazione RIDURRE LE 35,6% (2015) 0,3 milioni (2017) 0 SCONFIGGERE LA FAME NEL MONDO visione integrata deLLO SVILUPPO, basata su 4 PILASTRI: CITTA & COMUNITA 11 SISTEM CONSUMO 12 EPRODUZIONE ABLE CO 3 SALTE 3 FRENESSERE 4.b 6.6 4 ISTRUZIONE DI QUALITA Target Indicatore 12.4 15.5 PANITA DI GENERE e FLORA E FAINA 13 CAMBIAMENTO 14 ACQUATICA LOTTA CONTRO CLIMATICO 15.8 6 Tutte le dimensioni della vita umana e del pianeta, da raggiungere entro il 2030 Aiuto Pubblico allo Sviluppo per borse di studio concesse a studenti del Paesi in via di sviluppo (milioni di euro) Zone umide di importanza internazionale (ettari) Rifiuti speciali pericolosi avviati a operazioni di recupero sul totale dei rifiuti...

Con noi per un apprendimento più divertente

Aiuto per i compiti

Con la funzionalità Domande, è possibile porre domande e ricevere risposte da altri studenti in qualsiasi momento.

Imparare insieme

Unisciti a migliaia di studenti per condividere conoscenze, scambiare idee e aiutarvi a vicenda. Un'applicazione interattiva all-in-one.

Sicura e testata

Che si tratti di riassunti, esercizi o appunti delle lezioni, Knowunity garantisce che tutti i contenuti siano verificati e crea un ambiente di apprendimento sicuro a cui il vostro bambino può accedere in qualsiasi momento.

Scarica l'applicazione

Didascalia alternativa:

speciali pericolosi prodotti (%) Diffusione di specie alloctone animali e vegetali (numero di specie aliene ACE PULITA Frammentazione del territorio naturale e agricolo in percentuale della superficie del territorio nazionale (%) introdotte per decennio) FLORA E FAUNA TERRESTRE NEAPOLITA 16 PACE, GUSTIDA E BUONA SECUPAZION 8 ECONOMICA M È un'agenda per Le persone, per porre fine ALLA Povertà in tutte Le sue forme PARTNERSHIP PER GLI OBETTING 80.836 (2018) Valore Italia Var. % (ultimo anno disponibile) 3,7 (2017) 92 (2010- 2017) -26% (2013- 2017) VAZIONE INFRASTRUTTURE +5% (2013- 2018) 29,1% (2016) +1,4 38,3 % (2017) + 2,5 punti punti percen- tuali (2014- 2016) percen- tuali (2010- 2017) +241% (tra il 1900- 1909 e il 2010 2017) Il valore dell'agenda 2030 Chiaro giudizio sull'insostenibilità dell'attuale modello di sviluppo, dal punto di vista sociale, ambientale ed economico Tutti i paesi, a prescindere dal Livello di SVILUPPO, sono chiamati a contribuire allo sforzo di portare il mondo su un sentiero sostenibile AFFERMAZIONE DI UNA VISIONE INTEGRATA DELLE DIVERSE DIMENSIONI DELLO SVILUPPO Monitoraggio ogni anno a Luglio, secondo quanto previsto dALL'Agenda, AL PALAZZO di vetro di New York SI SVOLGE L'High Level Political Forum che fa il punto su progressi e ritardi nella realizzazione dei 17 obiettivi di SVILUPPO Sostenibile dell'Agenda 2030 3E' stabile in due: per L'educazione e La Lotta al cambiamento climatico OGNI PAESE DEVE IMPEGNARSI A DEFINIRE UNA PROPRIA STRATEGIA DI SVILUPPO SOSTENIBILE CHE CONSENTA DI RAGGIUNGERE GLI SDGS, RENDICONTANDO SUI RISULTATI CONSEGUITI A CHE Punto siamo in Italia? ļ Nel suo percorso verso i 17 Obiettivi dell'Agenda 2030, L'Italia: 4 Restano forti i ritardi rispetto a gran parte dei 21 Target che il nostro paese si è impegnata a raggiungere entro quest'anno, cioè nel 2020 1 Migliora in nove aree: salute, uguaglianza di genere, condizione economica e occupazionale, innovazione, disuguaglianze, condizioni delle città, modelli sostenibili di produzione e consumo, qualità della governance e cooperazione internazionale 2peggiora in sei: Povertà, alimentazione e agricoltura sostenibili, acqua e strutture igienico-sanitarie, sistema energetico, condizione dei mari ed ecosistemi terrestri 1. Porre fine ad ogni forma Di Povertà nel mondo L'obiettivo 1 mira a eliminare La Povertà in tutte le sue manifestazioni, a garantire La protezione sociale per i poveri e i vulnerabili, aumentare L'accesso ai servizi di base e sostenere Le persone danneggiate da catastrofi naturali, crisi economiche e sociali 2012 2013 881 MILIONI 767 MILIONI VIVEVANO CON MENO DI $ 1,90 AL GIORNO Benessere Assicurare La Salute e il benessere per tutti e per tutte le età POVERI NEL MONDO OLTRE 790 MILIONI DI PERSONE non hanno accesso a un regime alimentare adeguato 2. Sconfiggere la fame nel mondo 50% sono bambini 44% ha meno di 14 anni A LIVELLO globale, circa 1,3 miliardi di persone, vive in Povertà in Africa la speranza di vita alla nascita è di 60 ANNI contro i 76,8 ANNI dell'Europa (WHO, 2015). porre fine alla fame, raggiungere la sicurezza alimentare, migliorare La nutrizione e promuovere un'agricoltura sostenibile DAL 2005 AL 2016 il 90% dei paesi meno SVILUPPati ha beneficiato di meno di un medico ogni 1.000 persone 39% non ha ricevuto un'educazione scolastica La salute è segnata da PROFONDE DIFFERENZE TERRITORIALI: 80% vive in aree rurali In Italia diminuisce La percentuale della popolazione in sovrappeso, aumenta la produttività del Lavoro delle aziende agricole e si espande la superficie delle coltivazioni biologiche, ma occorre accrescere il contrasto alla povertà alimentare 3. salute e 65% lavora in agricoltura Attualmente, A LIVELLO GLOBALe, soffrono La fame 821 milioni di persone. In Italia, a fronte di un valore nazionale di 82,3 ANNI (Istat, 2015), nella Provincia Autonoma di Trento si vive QUASI TRE ANNI IN PIÙ che in Campania. si rivolge a tutte Le principali priorità per una vita sana: salute materna e infantile: tutela dalle malattie trasmissibili, non trasmissibili e ambientali: copertura sanitaria universale; accesso per tutti a farmaci e vaccini sicuri, efficaci, di qualità e a prezzi accessibili; sicurezza stradale L'Italia si COLLOca tra i paesi più virtuosi per mortalità infantile, e dal 2004 è in costante diminuzione anche il tasso di mortalità tra 30-69 anni per tumori maligni, diabete mellito, malattie cardiovascolari e malattie respiratorie croniche 4. Istruzione Di Qualità Assicurare un'istruzione di qualità, equa ed inclusiva, e promuovere opportunità di apprendimento permanente per tutti •Oltre 214 milioni di bambini e adolescenti in tutto il mondo in età scolastica non stanno frequentando le scuole primarie e medie un LiveLLO di istruzione soddisfacente si associa, di norma, a un minor rischio di povertà, a un'alimentazione più sana, a una più elevata speranza di vita LE DISUGUAGLIANZE DI GENERE sono ancora profondamente radicate in ogni società mancanza accesso a un lavoro dignitoso sono vittime di violenza e discriminazione divari salariali NEGATO ACCESSO: istruzione 5. Parità Di Genere ↓ ÎÎÎÎ assistenza sanitaria IL quarto obiettivo rappresenta, quindi, una precondizione necessaria (ma non sufficiente) per il conseguimento dell'insieme delle mete previste dall'Agenda 2030 L'obiettivo 6 non solo affronta Le questioni relative all'acqua potabile e ai servizi igienici, ma anche alla qualità e alla sostenibilità delle risorse idriche in tutto il mondo I paesi si sono impegnati ad assicurare, entro il 2030, un'ISTRUZIONE DI QUALITÀ, equa e inclusiva ÎÎÎв La mancanza di tale uguaglianza è uno dei maggiori ostacoli ALLO SVILUPPO Sostenibile 6. Acqua pulita e servizi igienici-sanitari sono sotto-rappresentate nei processi decisionali, politici ed economici Nel mondo QUASI 3 MILIARDI DI PERSONE non hanno energia pulita per cucinare. Raggiungere L'uguaglianza di genere e L'empowerment (maggiore forza, autostima e consapevolezza) di tutte le donne e Le ragazze NEL 2018, 844 milioni di persone nel mondo ancora non hanno accesso all'acqua potabile e 2,3 miliardi non hanno servizi igienici di base | 40% della popolazione mondiale SOFFRE DI SCARSITÀ D'ACQUA. 7. Energia pulita e accessibile L'energia è fondamentale per il raggiungimento di quasi tutti gli obiettivi di sviluppo sostenibile J L'accesso delle bambine all'istruzione è migliorato, il tasso di matrimoni precoci è diminuito, siamo progrediti nel campo della salute sessuale e riproduttiva 1 Tra il 2005 e il 2015 in Italia CONTRIBUTO DELLE RINNOVABII al consumo finale lordo di energia (CFL è passato dal 7,9% al 17,3% L'Italia è il terzo importatore netto, dopo Giappone e Messico, di ACQUA VIRTUALE ("incorporata" nei beni). 840 milioni di persone vivono senza corrente e quasi tre miliardi non hanno modo di cucinare in modo pulito 8. Buona occupazione e crescita economica ↓ A LIVELLO 9Lobale, il tasso di disoccupazione nel 2017 è stato del 5,6%, in calo rispetto al 6,4% nel 2000 9. Innovazione e infrastrutture creare infrastrutture di qualità, affidabili, sostenibili e sicure, che Supportino LO SVILUPPO economico e umano, con l'obiettivo di abbassare i costi e di essere accessibili, promuovendo un'industrializzazione sostenibile, innovazione, ricerca scientifica e capacità tecnologica NEL 1980 tale rapporto era PARI A 7 JOB T Per ogni 10% DI AUMENTO della popolazione urbana +5.7% di emissioni di CO₂ procapite 10. Ridurre le Disuguaglianze IL 10% DELLA POPOLAZIONE PIÙ AGIATA dell'area OCSE ha un reddito medio disponibile di OLTRE 9 VOLTE SUPERIORE a quello DEL 10% PIÙ POVERO JOB JOB Creare infrastrutture di qualità, affidabili, sostenibili e sicure, che supportino lo sviluppo economico e umano con l'obiettivo di abbassare i costi e di essere accessibili promuovendo un'industrializzazione sostenibile, innovazione, ricerca scientifica e capacità tecnologica 11. Città e comunità sostenibili Le città del futuro dovranno essere green, obiettivo raggiungibile attraverso la riduzione degli impatti negativi SULL'ambiente, il Potenziamento delle aree verdi e degli spazi pubblici sicuri ed inclusivi, con un'attenzione specifica rivolta alle periferie urbane CO, Nel mondo ci sono 200 MILIONI DI DISOCCUPATI. 75 milioni sono giovani. 11 VOLTE SUPERIORE a quello del 10% PIÙ POVERO. In Italia, Le famiglie che vivono in condizioni di povertà assoluta sono quasi raddoppiate negli ultimi dieci anni (6,9% NEL 2017), raggiungendo nel mezzogiorno il valore più elevato (10,3%) ..... ABBE 108 JOB JOB I giovani, però, continuano a essere i più vulnerabili avendo tre volte più probabilità di essere disoccupati rispetto agli adulti In Italia il 10% PIÙ RICCO della popolazione ha un reddito medio disponibile in questo modo, si aumenterà in maniera significativa L'accesso alle informazioni attraverso internet 9.6% di inquinamento da POLVERI SOTTILI CRESCITA NON PIANIFICATA DELLE CITTÀ E INQUINAMENTO JOB Anche la gestione dei RIFIUTI SOLIDI risulta un problema sempre maggiore nelle aree densamente popolate. preservazione del patrimonio artistico e culturale comune In Italia il tasso di disoccupazione giovanile È DI POCO INFERIORE AL 40%. Più di due milioni di giovani (1 su 5) non lavorano e non studiano. Si intende promuovere la realizzazione di infrastrutture dotate di opportuna ridondanza, in modo da essere sicure e funzionanti anche a fronte di eventi catastrofici riduzione delle disuguaglianze, monitorando, attraverso Specifici indicatori, L'inclusione sociale, economica e politica dei cittadini NEL 2017 L'82% dell'incremento di ricchezza globale è andato a vantaggio dell'1% Più ricco della POPOLAZione, mentre oltre un miliardo di persone vive ancora con meno di 1,25 dollari al giorno Nel 2014 circa METÀ della popolazione era esposta a valori di inquinamento 2.5 volte maggiori di quelli indicati dall'OMS. NEL 2030 6 persone su 10 vivranno nelle METROPOLI 60% degli 8 miliardi di abitanti del pianeta vivranno nelle CITTÀ Agenda 2030 IL 25 settembre 2015 viene approvata dall'ONU (193 Paesi) L'Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile articolati in 169 target •L'Agenda 2030 è un programma d'azione Per Le persone, il pianeta e La Prosperità Target Indicatore 3.6 14.5 8.6 Target Indicatore 8.b 17.11 Importazioni dai 10,2% Paesi in via di sviluppo (%) 9.C 13.a 14.4 15.1 Tasso di mortalità per incidente stradale 15.2 Superficie aree marine protette (%) 17.18 Target 2020 2,8 per 100.000 abitanti 10% Per La prima volta i Leader mondiali uno sforzo e in un'azione comune attraverso si sono impegnati un'agenda politica vasta e universale Nel 2020: scadenza di 21 Dei 169 target Dell'agenda 2030 Giovani tra i 15-29 che non lavorano e non studiano (NEET Sussidi per disoccupazione (% del PIL) Famiglie con accesso ad Internet Milioni di dollari versati per il Green Climate Fund Stock ittici in sovras fruttamento (%) Superficie aree terrestri protette (% - NATURA 2000) Indice di boscosità Aiuto pubblico allo sviluppo della capacità statistica (milioni di dollari) Valore Italia (ultimo anno disponibile) 5,4 (2017) 19% (2013) 5,2% (2018) Valore Target 2020 7,9% (DE) 6.730 (DE) 3 PRINCIPI: ● 39,2% (ES) · 31,8 milioni (UK) ● ● 3% (FR) 1,7% (2015) 95% (UK) 83% (2018) Valore Italia (ultimo anno disponibile) 23,4% (2018) • Economia società • Ambiente • Istituzioni ● 43% (Atlantico nord- orientale) 27% (ES) 19% (2018) 10 633 (2017) 83% (2016) SCONFIGGERE LA POVERTA Integrazione Universalità partecipazione RIDURRE LE 35,6% (2015) 0,3 milioni (2017) 0 SCONFIGGERE LA FAME NEL MONDO visione integrata deLLO SVILUPPO, basata su 4 PILASTRI: CITTA & COMUNITA 11 SISTEM CONSUMO 12 EPRODUZIONE ABLE CO 3 SALTE 3 FRENESSERE 4.b 6.6 4 ISTRUZIONE DI QUALITA Target Indicatore 12.4 15.5 PANITA DI GENERE e FLORA E FAINA 13 CAMBIAMENTO 14 ACQUATICA LOTTA CONTRO CLIMATICO 15.8 6 Tutte le dimensioni della vita umana e del pianeta, da raggiungere entro il 2030 Aiuto Pubblico allo Sviluppo per borse di studio concesse a studenti del Paesi in via di sviluppo (milioni di euro) Zone umide di importanza internazionale (ettari) Rifiuti speciali pericolosi avviati a operazioni di recupero sul totale dei rifiuti speciali pericolosi prodotti (%) Diffusione di specie alloctone animali e vegetali (numero di specie aliene ACE PULITA Frammentazione del territorio naturale e agricolo in percentuale della superficie del territorio nazionale (%) introdotte per decennio) FLORA E FAUNA TERRESTRE NEAPOLITA 16 PACE, GUSTIDA E BUONA SECUPAZION 8 ECONOMICA M È un'agenda per Le persone, per porre fine ALLA Povertà in tutte Le sue forme PARTNERSHIP PER GLI OBETTING 80.836 (2018) Valore Italia Var. % (ultimo anno disponibile) 3,7 (2017) 92 (2010- 2017) -26% (2013- 2017) VAZIONE INFRASTRUTTURE +5% (2013- 2018) 29,1% (2016) +1,4 38,3 % (2017) + 2,5 punti punti percen- tuali (2014- 2016) percen- tuali (2010- 2017) +241% (tra il 1900- 1909 e il 2010 2017) Il valore dell'agenda 2030 Chiaro giudizio sull'insostenibilità dell'attuale modello di sviluppo, dal punto di vista sociale, ambientale ed economico Tutti i paesi, a prescindere dal Livello di SVILUPPO, sono chiamati a contribuire allo sforzo di portare il mondo su un sentiero sostenibile AFFERMAZIONE DI UNA VISIONE INTEGRATA DELLE DIVERSE DIMENSIONI DELLO SVILUPPO Monitoraggio ogni anno a Luglio, secondo quanto previsto dALL'Agenda, AL PALAZZO di vetro di New York SI SVOLGE L'High Level Political Forum che fa il punto su progressi e ritardi nella realizzazione dei 17 obiettivi di SVILUPPO Sostenibile dell'Agenda 2030 3E' stabile in due: per L'educazione e La Lotta al cambiamento climatico OGNI PAESE DEVE IMPEGNARSI A DEFINIRE UNA PROPRIA STRATEGIA DI SVILUPPO SOSTENIBILE CHE CONSENTA DI RAGGIUNGERE GLI SDGS, RENDICONTANDO SUI RISULTATI CONSEGUITI A CHE Punto siamo in Italia? ļ Nel suo percorso verso i 17 Obiettivi dell'Agenda 2030, L'Italia: 4 Restano forti i ritardi rispetto a gran parte dei 21 Target che il nostro paese si è impegnata a raggiungere entro quest'anno, cioè nel 2020 1 Migliora in nove aree: salute, uguaglianza di genere, condizione economica e occupazionale, innovazione, disuguaglianze, condizioni delle città, modelli sostenibili di produzione e consumo, qualità della governance e cooperazione internazionale 2peggiora in sei: Povertà, alimentazione e agricoltura sostenibili, acqua e strutture igienico-sanitarie, sistema energetico, condizione dei mari ed ecosistemi terrestri 1. Porre fine ad ogni forma Di Povertà nel mondo L'obiettivo 1 mira a eliminare La Povertà in tutte le sue manifestazioni, a garantire La protezione sociale per i poveri e i vulnerabili, aumentare L'accesso ai servizi di base e sostenere Le persone danneggiate da catastrofi naturali, crisi economiche e sociali 2012 2013 881 MILIONI 767 MILIONI VIVEVANO CON MENO DI $ 1,90 AL GIORNO Benessere Assicurare La Salute e il benessere per tutti e per tutte le età POVERI NEL MONDO OLTRE 790 MILIONI DI PERSONE non hanno accesso a un regime alimentare adeguato 2. Sconfiggere la fame nel mondo 50% sono bambini 44% ha meno di 14 anni A LIVELLO globale, circa 1,3 miliardi di persone, vive in Povertà in Africa la speranza di vita alla nascita è di 60 ANNI contro i 76,8 ANNI dell'Europa (WHO, 2015). porre fine alla fame, raggiungere la sicurezza alimentare, migliorare La nutrizione e promuovere un'agricoltura sostenibile DAL 2005 AL 2016 il 90% dei paesi meno SVILUPPati ha beneficiato di meno di un medico ogni 1.000 persone 39% non ha ricevuto un'educazione scolastica La salute è segnata da PROFONDE DIFFERENZE TERRITORIALI: 80% vive in aree rurali In Italia diminuisce La percentuale della popolazione in sovrappeso, aumenta la produttività del Lavoro delle aziende agricole e si espande la superficie delle coltivazioni biologiche, ma occorre accrescere il contrasto alla povertà alimentare 3. salute e 65% lavora in agricoltura Attualmente, A LIVELLO GLOBALe, soffrono La fame 821 milioni di persone. In Italia, a fronte di un valore nazionale di 82,3 ANNI (Istat, 2015), nella Provincia Autonoma di Trento si vive QUASI TRE ANNI IN PIÙ che in Campania. si rivolge a tutte Le principali priorità per una vita sana: salute materna e infantile: tutela dalle malattie trasmissibili, non trasmissibili e ambientali: copertura sanitaria universale; accesso per tutti a farmaci e vaccini sicuri, efficaci, di qualità e a prezzi accessibili; sicurezza stradale L'Italia si COLLOca tra i paesi più virtuosi per mortalità infantile, e dal 2004 è in costante diminuzione anche il tasso di mortalità tra 30-69 anni per tumori maligni, diabete mellito, malattie cardiovascolari e malattie respiratorie croniche 4. Istruzione Di Qualità Assicurare un'istruzione di qualità, equa ed inclusiva, e promuovere opportunità di apprendimento permanente per tutti •Oltre 214 milioni di bambini e adolescenti in tutto il mondo in età scolastica non stanno frequentando le scuole primarie e medie un LiveLLO di istruzione soddisfacente si associa, di norma, a un minor rischio di povertà, a un'alimentazione più sana, a una più elevata speranza di vita LE DISUGUAGLIANZE DI GENERE sono ancora profondamente radicate in ogni società mancanza accesso a un lavoro dignitoso sono vittime di violenza e discriminazione divari salariali NEGATO ACCESSO: istruzione 5. Parità Di Genere ↓ ÎÎÎÎ assistenza sanitaria IL quarto obiettivo rappresenta, quindi, una precondizione necessaria (ma non sufficiente) per il conseguimento dell'insieme delle mete previste dall'Agenda 2030 L'obiettivo 6 non solo affronta Le questioni relative all'acqua potabile e ai servizi igienici, ma anche alla qualità e alla sostenibilità delle risorse idriche in tutto il mondo I paesi si sono impegnati ad assicurare, entro il 2030, un'ISTRUZIONE DI QUALITÀ, equa e inclusiva ÎÎÎв La mancanza di tale uguaglianza è uno dei maggiori ostacoli ALLO SVILUPPO Sostenibile 6. Acqua pulita e servizi igienici-sanitari sono sotto-rappresentate nei processi decisionali, politici ed economici Nel mondo QUASI 3 MILIARDI DI PERSONE non hanno energia pulita per cucinare. Raggiungere L'uguaglianza di genere e L'empowerment (maggiore forza, autostima e consapevolezza) di tutte le donne e Le ragazze NEL 2018, 844 milioni di persone nel mondo ancora non hanno accesso all'acqua potabile e 2,3 miliardi non hanno servizi igienici di base | 40% della popolazione mondiale SOFFRE DI SCARSITÀ D'ACQUA. 7. Energia pulita e accessibile L'energia è fondamentale per il raggiungimento di quasi tutti gli obiettivi di sviluppo sostenibile J L'accesso delle bambine all'istruzione è migliorato, il tasso di matrimoni precoci è diminuito, siamo progrediti nel campo della salute sessuale e riproduttiva 1 Tra il 2005 e il 2015 in Italia CONTRIBUTO DELLE RINNOVABII al consumo finale lordo di energia (CFL è passato dal 7,9% al 17,3% L'Italia è il terzo importatore netto, dopo Giappone e Messico, di ACQUA VIRTUALE ("incorporata" nei beni). 840 milioni di persone vivono senza corrente e quasi tre miliardi non hanno modo di cucinare in modo pulito 8. Buona occupazione e crescita economica ↓ A LIVELLO 9Lobale, il tasso di disoccupazione nel 2017 è stato del 5,6%, in calo rispetto al 6,4% nel 2000 9. Innovazione e infrastrutture creare infrastrutture di qualità, affidabili, sostenibili e sicure, che Supportino LO SVILUPPO economico e umano, con l'obiettivo di abbassare i costi e di essere accessibili, promuovendo un'industrializzazione sostenibile, innovazione, ricerca scientifica e capacità tecnologica NEL 1980 tale rapporto era PARI A 7 JOB T Per ogni 10% DI AUMENTO della popolazione urbana +5.7% di emissioni di CO₂ procapite 10. Ridurre le Disuguaglianze IL 10% DELLA POPOLAZIONE PIÙ AGIATA dell'area OCSE ha un reddito medio disponibile di OLTRE 9 VOLTE SUPERIORE a quello DEL 10% PIÙ POVERO JOB JOB Creare infrastrutture di qualità, affidabili, sostenibili e sicure, che supportino lo sviluppo economico e umano con l'obiettivo di abbassare i costi e di essere accessibili promuovendo un'industrializzazione sostenibile, innovazione, ricerca scientifica e capacità tecnologica 11. Città e comunità sostenibili Le città del futuro dovranno essere green, obiettivo raggiungibile attraverso la riduzione degli impatti negativi SULL'ambiente, il Potenziamento delle aree verdi e degli spazi pubblici sicuri ed inclusivi, con un'attenzione specifica rivolta alle periferie urbane CO, Nel mondo ci sono 200 MILIONI DI DISOCCUPATI. 75 milioni sono giovani. 11 VOLTE SUPERIORE a quello del 10% PIÙ POVERO. In Italia, Le famiglie che vivono in condizioni di povertà assoluta sono quasi raddoppiate negli ultimi dieci anni (6,9% NEL 2017), raggiungendo nel mezzogiorno il valore più elevato (10,3%) ..... ABBE 108 JOB JOB I giovani, però, continuano a essere i più vulnerabili avendo tre volte più probabilità di essere disoccupati rispetto agli adulti In Italia il 10% PIÙ RICCO della popolazione ha un reddito medio disponibile in questo modo, si aumenterà in maniera significativa L'accesso alle informazioni attraverso internet 9.6% di inquinamento da POLVERI SOTTILI CRESCITA NON PIANIFICATA DELLE CITTÀ E INQUINAMENTO JOB Anche la gestione dei RIFIUTI SOLIDI risulta un problema sempre maggiore nelle aree densamente popolate. preservazione del patrimonio artistico e culturale comune In Italia il tasso di disoccupazione giovanile È DI POCO INFERIORE AL 40%. Più di due milioni di giovani (1 su 5) non lavorano e non studiano. Si intende promuovere la realizzazione di infrastrutture dotate di opportuna ridondanza, in modo da essere sicure e funzionanti anche a fronte di eventi catastrofici riduzione delle disuguaglianze, monitorando, attraverso Specifici indicatori, L'inclusione sociale, economica e politica dei cittadini NEL 2017 L'82% dell'incremento di ricchezza globale è andato a vantaggio dell'1% Più ricco della POPOLAZione, mentre oltre un miliardo di persone vive ancora con meno di 1,25 dollari al giorno Nel 2014 circa METÀ della popolazione era esposta a valori di inquinamento 2.5 volte maggiori di quelli indicati dall'OMS. NEL 2030 6 persone su 10 vivranno nelle METROPOLI 60% degli 8 miliardi di abitanti del pianeta vivranno nelle CITTÀ

Ed. civ. /

agenda 2030

user profile picture

Martina Carucci  

Seguire

233 Followers

 Agenda 2030
IL 25 settembre 2015 viene approvata dall'ONU (193 Paesi) L'Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile
articolati in 169 target
•L

Aprire l'app

agenda 2030 obbiettivi

Contenuti simili

user profile picture

3

GOAL 4 - ISTRUZIONE DI QUALITÀ

Know GOAL 4 - ISTRUZIONE DI QUALITÀ  thumbnail

4

 

5ªl

user profile picture

3

GOAL 2 - SCONFIGGERE LA FAME

Know GOAL 2 - SCONFIGGERE LA FAME thumbnail

4

 

5ªl

user profile picture

63

AGENDA 2030

Know AGENDA 2030 thumbnail

9

 

3ªm/3ªl

E

Agenda 2030, obiettivo 13

Know Agenda 2030, obiettivo 13 thumbnail

11

 

4ªl

Agenda 2030 IL 25 settembre 2015 viene approvata dall'ONU (193 Paesi) L'Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile articolati in 169 target •L'Agenda 2030 è un programma d'azione Per Le persone, il pianeta e La Prosperità Target Indicatore 3.6 14.5 8.6 Target Indicatore 8.b 17.11 Importazioni dai 10,2% Paesi in via di sviluppo (%) 9.C 13.a 14.4 15.1 Tasso di mortalità per incidente stradale 15.2 Superficie aree marine protette (%) 17.18 Target 2020 2,8 per 100.000 abitanti 10% Per La prima volta i Leader mondiali uno sforzo e in un'azione comune attraverso si sono impegnati un'agenda politica vasta e universale Nel 2020: scadenza di 21 Dei 169 target Dell'agenda 2030 Giovani tra i 15-29 che non lavorano e non studiano (NEET Sussidi per disoccupazione (% del PIL) Famiglie con accesso ad Internet Milioni di dollari versati per il Green Climate Fund Stock ittici in sovras fruttamento (%) Superficie aree terrestri protette (% - NATURA 2000) Indice di boscosità Aiuto pubblico allo sviluppo della capacità statistica (milioni di dollari) Valore Italia (ultimo anno disponibile) 5,4 (2017) 19% (2013) 5,2% (2018) Valore Target 2020 7,9% (DE) 6.730 (DE) 3 PRINCIPI: ● 39,2% (ES) · 31,8 milioni (UK) ● ● 3% (FR) 1,7% (2015) 95% (UK) 83% (2018) Valore Italia (ultimo anno disponibile) 23,4% (2018) • Economia società • Ambiente • Istituzioni ● 43% (Atlantico nord- orientale) 27% (ES) 19% (2018) 10 633 (2017) 83% (2016) SCONFIGGERE LA POVERTA Integrazione Universalità partecipazione RIDURRE LE 35,6% (2015) 0,3 milioni (2017) 0 SCONFIGGERE LA FAME NEL MONDO visione integrata deLLO SVILUPPO, basata su 4 PILASTRI: CITTA & COMUNITA 11 SISTEM CONSUMO 12 EPRODUZIONE ABLE CO 3 SALTE 3 FRENESSERE 4.b 6.6 4 ISTRUZIONE DI QUALITA Target Indicatore 12.4 15.5 PANITA DI GENERE e FLORA E FAINA 13 CAMBIAMENTO 14 ACQUATICA LOTTA CONTRO CLIMATICO 15.8 6 Tutte le dimensioni della vita umana e del pianeta, da raggiungere entro il 2030 Aiuto Pubblico allo Sviluppo per borse di studio concesse a studenti del Paesi in via di sviluppo (milioni di euro) Zone umide di importanza internazionale (ettari) Rifiuti speciali pericolosi avviati a operazioni di recupero sul totale dei rifiuti...

Non c'è niente di adatto? Esplorare altre aree tematiche.

Con noi per un apprendimento più divertente

Aiuto per i compiti

Con la funzionalità Domande, è possibile porre domande e ricevere risposte da altri studenti in qualsiasi momento.

Imparare insieme

Unisciti a migliaia di studenti per condividere conoscenze, scambiare idee e aiutarvi a vicenda. Un'applicazione interattiva all-in-one.

Sicura e testata

Che si tratti di riassunti, esercizi o appunti delle lezioni, Knowunity garantisce che tutti i contenuti siano verificati e crea un ambiente di apprendimento sicuro a cui il vostro bambino può accedere in qualsiasi momento.

Scarica l'applicazione

Knowunity

La Scuola Resa Facile

Aprire l'app

Didascalia alternativa:

speciali pericolosi prodotti (%) Diffusione di specie alloctone animali e vegetali (numero di specie aliene ACE PULITA Frammentazione del territorio naturale e agricolo in percentuale della superficie del territorio nazionale (%) introdotte per decennio) FLORA E FAUNA TERRESTRE NEAPOLITA 16 PACE, GUSTIDA E BUONA SECUPAZION 8 ECONOMICA M È un'agenda per Le persone, per porre fine ALLA Povertà in tutte Le sue forme PARTNERSHIP PER GLI OBETTING 80.836 (2018) Valore Italia Var. % (ultimo anno disponibile) 3,7 (2017) 92 (2010- 2017) -26% (2013- 2017) VAZIONE INFRASTRUTTURE +5% (2013- 2018) 29,1% (2016) +1,4 38,3 % (2017) + 2,5 punti punti percen- tuali (2014- 2016) percen- tuali (2010- 2017) +241% (tra il 1900- 1909 e il 2010 2017) Il valore dell'agenda 2030 Chiaro giudizio sull'insostenibilità dell'attuale modello di sviluppo, dal punto di vista sociale, ambientale ed economico Tutti i paesi, a prescindere dal Livello di SVILUPPO, sono chiamati a contribuire allo sforzo di portare il mondo su un sentiero sostenibile AFFERMAZIONE DI UNA VISIONE INTEGRATA DELLE DIVERSE DIMENSIONI DELLO SVILUPPO Monitoraggio ogni anno a Luglio, secondo quanto previsto dALL'Agenda, AL PALAZZO di vetro di New York SI SVOLGE L'High Level Political Forum che fa il punto su progressi e ritardi nella realizzazione dei 17 obiettivi di SVILUPPO Sostenibile dell'Agenda 2030 3E' stabile in due: per L'educazione e La Lotta al cambiamento climatico OGNI PAESE DEVE IMPEGNARSI A DEFINIRE UNA PROPRIA STRATEGIA DI SVILUPPO SOSTENIBILE CHE CONSENTA DI RAGGIUNGERE GLI SDGS, RENDICONTANDO SUI RISULTATI CONSEGUITI A CHE Punto siamo in Italia? ļ Nel suo percorso verso i 17 Obiettivi dell'Agenda 2030, L'Italia: 4 Restano forti i ritardi rispetto a gran parte dei 21 Target che il nostro paese si è impegnata a raggiungere entro quest'anno, cioè nel 2020 1 Migliora in nove aree: salute, uguaglianza di genere, condizione economica e occupazionale, innovazione, disuguaglianze, condizioni delle città, modelli sostenibili di produzione e consumo, qualità della governance e cooperazione internazionale 2peggiora in sei: Povertà, alimentazione e agricoltura sostenibili, acqua e strutture igienico-sanitarie, sistema energetico, condizione dei mari ed ecosistemi terrestri 1. Porre fine ad ogni forma Di Povertà nel mondo L'obiettivo 1 mira a eliminare La Povertà in tutte le sue manifestazioni, a garantire La protezione sociale per i poveri e i vulnerabili, aumentare L'accesso ai servizi di base e sostenere Le persone danneggiate da catastrofi naturali, crisi economiche e sociali 2012 2013 881 MILIONI 767 MILIONI VIVEVANO CON MENO DI $ 1,90 AL GIORNO Benessere Assicurare La Salute e il benessere per tutti e per tutte le età POVERI NEL MONDO OLTRE 790 MILIONI DI PERSONE non hanno accesso a un regime alimentare adeguato 2. Sconfiggere la fame nel mondo 50% sono bambini 44% ha meno di 14 anni A LIVELLO globale, circa 1,3 miliardi di persone, vive in Povertà in Africa la speranza di vita alla nascita è di 60 ANNI contro i 76,8 ANNI dell'Europa (WHO, 2015). porre fine alla fame, raggiungere la sicurezza alimentare, migliorare La nutrizione e promuovere un'agricoltura sostenibile DAL 2005 AL 2016 il 90% dei paesi meno SVILUPPati ha beneficiato di meno di un medico ogni 1.000 persone 39% non ha ricevuto un'educazione scolastica La salute è segnata da PROFONDE DIFFERENZE TERRITORIALI: 80% vive in aree rurali In Italia diminuisce La percentuale della popolazione in sovrappeso, aumenta la produttività del Lavoro delle aziende agricole e si espande la superficie delle coltivazioni biologiche, ma occorre accrescere il contrasto alla povertà alimentare 3. salute e 65% lavora in agricoltura Attualmente, A LIVELLO GLOBALe, soffrono La fame 821 milioni di persone. In Italia, a fronte di un valore nazionale di 82,3 ANNI (Istat, 2015), nella Provincia Autonoma di Trento si vive QUASI TRE ANNI IN PIÙ che in Campania. si rivolge a tutte Le principali priorità per una vita sana: salute materna e infantile: tutela dalle malattie trasmissibili, non trasmissibili e ambientali: copertura sanitaria universale; accesso per tutti a farmaci e vaccini sicuri, efficaci, di qualità e a prezzi accessibili; sicurezza stradale L'Italia si COLLOca tra i paesi più virtuosi per mortalità infantile, e dal 2004 è in costante diminuzione anche il tasso di mortalità tra 30-69 anni per tumori maligni, diabete mellito, malattie cardiovascolari e malattie respiratorie croniche 4. Istruzione Di Qualità Assicurare un'istruzione di qualità, equa ed inclusiva, e promuovere opportunità di apprendimento permanente per tutti •Oltre 214 milioni di bambini e adolescenti in tutto il mondo in età scolastica non stanno frequentando le scuole primarie e medie un LiveLLO di istruzione soddisfacente si associa, di norma, a un minor rischio di povertà, a un'alimentazione più sana, a una più elevata speranza di vita LE DISUGUAGLIANZE DI GENERE sono ancora profondamente radicate in ogni società mancanza accesso a un lavoro dignitoso sono vittime di violenza e discriminazione divari salariali NEGATO ACCESSO: istruzione 5. Parità Di Genere ↓ ÎÎÎÎ assistenza sanitaria IL quarto obiettivo rappresenta, quindi, una precondizione necessaria (ma non sufficiente) per il conseguimento dell'insieme delle mete previste dall'Agenda 2030 L'obiettivo 6 non solo affronta Le questioni relative all'acqua potabile e ai servizi igienici, ma anche alla qualità e alla sostenibilità delle risorse idriche in tutto il mondo I paesi si sono impegnati ad assicurare, entro il 2030, un'ISTRUZIONE DI QUALITÀ, equa e inclusiva ÎÎÎв La mancanza di tale uguaglianza è uno dei maggiori ostacoli ALLO SVILUPPO Sostenibile 6. Acqua pulita e servizi igienici-sanitari sono sotto-rappresentate nei processi decisionali, politici ed economici Nel mondo QUASI 3 MILIARDI DI PERSONE non hanno energia pulita per cucinare. Raggiungere L'uguaglianza di genere e L'empowerment (maggiore forza, autostima e consapevolezza) di tutte le donne e Le ragazze NEL 2018, 844 milioni di persone nel mondo ancora non hanno accesso all'acqua potabile e 2,3 miliardi non hanno servizi igienici di base | 40% della popolazione mondiale SOFFRE DI SCARSITÀ D'ACQUA. 7. Energia pulita e accessibile L'energia è fondamentale per il raggiungimento di quasi tutti gli obiettivi di sviluppo sostenibile J L'accesso delle bambine all'istruzione è migliorato, il tasso di matrimoni precoci è diminuito, siamo progrediti nel campo della salute sessuale e riproduttiva 1 Tra il 2005 e il 2015 in Italia CONTRIBUTO DELLE RINNOVABII al consumo finale lordo di energia (CFL è passato dal 7,9% al 17,3% L'Italia è il terzo importatore netto, dopo Giappone e Messico, di ACQUA VIRTUALE ("incorporata" nei beni). 840 milioni di persone vivono senza corrente e quasi tre miliardi non hanno modo di cucinare in modo pulito 8. Buona occupazione e crescita economica ↓ A LIVELLO 9Lobale, il tasso di disoccupazione nel 2017 è stato del 5,6%, in calo rispetto al 6,4% nel 2000 9. Innovazione e infrastrutture creare infrastrutture di qualità, affidabili, sostenibili e sicure, che Supportino LO SVILUPPO economico e umano, con l'obiettivo di abbassare i costi e di essere accessibili, promuovendo un'industrializzazione sostenibile, innovazione, ricerca scientifica e capacità tecnologica NEL 1980 tale rapporto era PARI A 7 JOB T Per ogni 10% DI AUMENTO della popolazione urbana +5.7% di emissioni di CO₂ procapite 10. Ridurre le Disuguaglianze IL 10% DELLA POPOLAZIONE PIÙ AGIATA dell'area OCSE ha un reddito medio disponibile di OLTRE 9 VOLTE SUPERIORE a quello DEL 10% PIÙ POVERO JOB JOB Creare infrastrutture di qualità, affidabili, sostenibili e sicure, che supportino lo sviluppo economico e umano con l'obiettivo di abbassare i costi e di essere accessibili promuovendo un'industrializzazione sostenibile, innovazione, ricerca scientifica e capacità tecnologica 11. Città e comunità sostenibili Le città del futuro dovranno essere green, obiettivo raggiungibile attraverso la riduzione degli impatti negativi SULL'ambiente, il Potenziamento delle aree verdi e degli spazi pubblici sicuri ed inclusivi, con un'attenzione specifica rivolta alle periferie urbane CO, Nel mondo ci sono 200 MILIONI DI DISOCCUPATI. 75 milioni sono giovani. 11 VOLTE SUPERIORE a quello del 10% PIÙ POVERO. In Italia, Le famiglie che vivono in condizioni di povertà assoluta sono quasi raddoppiate negli ultimi dieci anni (6,9% NEL 2017), raggiungendo nel mezzogiorno il valore più elevato (10,3%) ..... ABBE 108 JOB JOB I giovani, però, continuano a essere i più vulnerabili avendo tre volte più probabilità di essere disoccupati rispetto agli adulti In Italia il 10% PIÙ RICCO della popolazione ha un reddito medio disponibile in questo modo, si aumenterà in maniera significativa L'accesso alle informazioni attraverso internet 9.6% di inquinamento da POLVERI SOTTILI CRESCITA NON PIANIFICATA DELLE CITTÀ E INQUINAMENTO JOB Anche la gestione dei RIFIUTI SOLIDI risulta un problema sempre maggiore nelle aree densamente popolate. preservazione del patrimonio artistico e culturale comune In Italia il tasso di disoccupazione giovanile È DI POCO INFERIORE AL 40%. Più di due milioni di giovani (1 su 5) non lavorano e non studiano. Si intende promuovere la realizzazione di infrastrutture dotate di opportuna ridondanza, in modo da essere sicure e funzionanti anche a fronte di eventi catastrofici riduzione delle disuguaglianze, monitorando, attraverso Specifici indicatori, L'inclusione sociale, economica e politica dei cittadini NEL 2017 L'82% dell'incremento di ricchezza globale è andato a vantaggio dell'1% Più ricco della POPOLAZione, mentre oltre un miliardo di persone vive ancora con meno di 1,25 dollari al giorno Nel 2014 circa METÀ della popolazione era esposta a valori di inquinamento 2.5 volte maggiori di quelli indicati dall'OMS. NEL 2030 6 persone su 10 vivranno nelle METROPOLI 60% degli 8 miliardi di abitanti del pianeta vivranno nelle CITTÀ Agenda 2030 IL 25 settembre 2015 viene approvata dall'ONU (193 Paesi) L'Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile articolati in 169 target •L'Agenda 2030 è un programma d'azione Per Le persone, il pianeta e La Prosperità Target Indicatore 3.6 14.5 8.6 Target Indicatore 8.b 17.11 Importazioni dai 10,2% Paesi in via di sviluppo (%) 9.C 13.a 14.4 15.1 Tasso di mortalità per incidente stradale 15.2 Superficie aree marine protette (%) 17.18 Target 2020 2,8 per 100.000 abitanti 10% Per La prima volta i Leader mondiali uno sforzo e in un'azione comune attraverso si sono impegnati un'agenda politica vasta e universale Nel 2020: scadenza di 21 Dei 169 target Dell'agenda 2030 Giovani tra i 15-29 che non lavorano e non studiano (NEET Sussidi per disoccupazione (% del PIL) Famiglie con accesso ad Internet Milioni di dollari versati per il Green Climate Fund Stock ittici in sovras fruttamento (%) Superficie aree terrestri protette (% - NATURA 2000) Indice di boscosità Aiuto pubblico allo sviluppo della capacità statistica (milioni di dollari) Valore Italia (ultimo anno disponibile) 5,4 (2017) 19% (2013) 5,2% (2018) Valore Target 2020 7,9% (DE) 6.730 (DE) 3 PRINCIPI: ● 39,2% (ES) · 31,8 milioni (UK) ● ● 3% (FR) 1,7% (2015) 95% (UK) 83% (2018) Valore Italia (ultimo anno disponibile) 23,4% (2018) • Economia società • Ambiente • Istituzioni ● 43% (Atlantico nord- orientale) 27% (ES) 19% (2018) 10 633 (2017) 83% (2016) SCONFIGGERE LA POVERTA Integrazione Universalità partecipazione RIDURRE LE 35,6% (2015) 0,3 milioni (2017) 0 SCONFIGGERE LA FAME NEL MONDO visione integrata deLLO SVILUPPO, basata su 4 PILASTRI: CITTA & COMUNITA 11 SISTEM CONSUMO 12 EPRODUZIONE ABLE CO 3 SALTE 3 FRENESSERE 4.b 6.6 4 ISTRUZIONE DI QUALITA Target Indicatore 12.4 15.5 PANITA DI GENERE e FLORA E FAINA 13 CAMBIAMENTO 14 ACQUATICA LOTTA CONTRO CLIMATICO 15.8 6 Tutte le dimensioni della vita umana e del pianeta, da raggiungere entro il 2030 Aiuto Pubblico allo Sviluppo per borse di studio concesse a studenti del Paesi in via di sviluppo (milioni di euro) Zone umide di importanza internazionale (ettari) Rifiuti speciali pericolosi avviati a operazioni di recupero sul totale dei rifiuti speciali pericolosi prodotti (%) Diffusione di specie alloctone animali e vegetali (numero di specie aliene ACE PULITA Frammentazione del territorio naturale e agricolo in percentuale della superficie del territorio nazionale (%) introdotte per decennio) FLORA E FAUNA TERRESTRE NEAPOLITA 16 PACE, GUSTIDA E BUONA SECUPAZION 8 ECONOMICA M È un'agenda per Le persone, per porre fine ALLA Povertà in tutte Le sue forme PARTNERSHIP PER GLI OBETTING 80.836 (2018) Valore Italia Var. % (ultimo anno disponibile) 3,7 (2017) 92 (2010- 2017) -26% (2013- 2017) VAZIONE INFRASTRUTTURE +5% (2013- 2018) 29,1% (2016) +1,4 38,3 % (2017) + 2,5 punti punti percen- tuali (2014- 2016) percen- tuali (2010- 2017) +241% (tra il 1900- 1909 e il 2010 2017) Il valore dell'agenda 2030 Chiaro giudizio sull'insostenibilità dell'attuale modello di sviluppo, dal punto di vista sociale, ambientale ed economico Tutti i paesi, a prescindere dal Livello di SVILUPPO, sono chiamati a contribuire allo sforzo di portare il mondo su un sentiero sostenibile AFFERMAZIONE DI UNA VISIONE INTEGRATA DELLE DIVERSE DIMENSIONI DELLO SVILUPPO Monitoraggio ogni anno a Luglio, secondo quanto previsto dALL'Agenda, AL PALAZZO di vetro di New York SI SVOLGE L'High Level Political Forum che fa il punto su progressi e ritardi nella realizzazione dei 17 obiettivi di SVILUPPO Sostenibile dell'Agenda 2030 3E' stabile in due: per L'educazione e La Lotta al cambiamento climatico OGNI PAESE DEVE IMPEGNARSI A DEFINIRE UNA PROPRIA STRATEGIA DI SVILUPPO SOSTENIBILE CHE CONSENTA DI RAGGIUNGERE GLI SDGS, RENDICONTANDO SUI RISULTATI CONSEGUITI A CHE Punto siamo in Italia? ļ Nel suo percorso verso i 17 Obiettivi dell'Agenda 2030, L'Italia: 4 Restano forti i ritardi rispetto a gran parte dei 21 Target che il nostro paese si è impegnata a raggiungere entro quest'anno, cioè nel 2020 1 Migliora in nove aree: salute, uguaglianza di genere, condizione economica e occupazionale, innovazione, disuguaglianze, condizioni delle città, modelli sostenibili di produzione e consumo, qualità della governance e cooperazione internazionale 2peggiora in sei: Povertà, alimentazione e agricoltura sostenibili, acqua e strutture igienico-sanitarie, sistema energetico, condizione dei mari ed ecosistemi terrestri 1. Porre fine ad ogni forma Di Povertà nel mondo L'obiettivo 1 mira a eliminare La Povertà in tutte le sue manifestazioni, a garantire La protezione sociale per i poveri e i vulnerabili, aumentare L'accesso ai servizi di base e sostenere Le persone danneggiate da catastrofi naturali, crisi economiche e sociali 2012 2013 881 MILIONI 767 MILIONI VIVEVANO CON MENO DI $ 1,90 AL GIORNO Benessere Assicurare La Salute e il benessere per tutti e per tutte le età POVERI NEL MONDO OLTRE 790 MILIONI DI PERSONE non hanno accesso a un regime alimentare adeguato 2. Sconfiggere la fame nel mondo 50% sono bambini 44% ha meno di 14 anni A LIVELLO globale, circa 1,3 miliardi di persone, vive in Povertà in Africa la speranza di vita alla nascita è di 60 ANNI contro i 76,8 ANNI dell'Europa (WHO, 2015). porre fine alla fame, raggiungere la sicurezza alimentare, migliorare La nutrizione e promuovere un'agricoltura sostenibile DAL 2005 AL 2016 il 90% dei paesi meno SVILUPPati ha beneficiato di meno di un medico ogni 1.000 persone 39% non ha ricevuto un'educazione scolastica La salute è segnata da PROFONDE DIFFERENZE TERRITORIALI: 80% vive in aree rurali In Italia diminuisce La percentuale della popolazione in sovrappeso, aumenta la produttività del Lavoro delle aziende agricole e si espande la superficie delle coltivazioni biologiche, ma occorre accrescere il contrasto alla povertà alimentare 3. salute e 65% lavora in agricoltura Attualmente, A LIVELLO GLOBALe, soffrono La fame 821 milioni di persone. In Italia, a fronte di un valore nazionale di 82,3 ANNI (Istat, 2015), nella Provincia Autonoma di Trento si vive QUASI TRE ANNI IN PIÙ che in Campania. si rivolge a tutte Le principali priorità per una vita sana: salute materna e infantile: tutela dalle malattie trasmissibili, non trasmissibili e ambientali: copertura sanitaria universale; accesso per tutti a farmaci e vaccini sicuri, efficaci, di qualità e a prezzi accessibili; sicurezza stradale L'Italia si COLLOca tra i paesi più virtuosi per mortalità infantile, e dal 2004 è in costante diminuzione anche il tasso di mortalità tra 30-69 anni per tumori maligni, diabete mellito, malattie cardiovascolari e malattie respiratorie croniche 4. Istruzione Di Qualità Assicurare un'istruzione di qualità, equa ed inclusiva, e promuovere opportunità di apprendimento permanente per tutti •Oltre 214 milioni di bambini e adolescenti in tutto il mondo in età scolastica non stanno frequentando le scuole primarie e medie un LiveLLO di istruzione soddisfacente si associa, di norma, a un minor rischio di povertà, a un'alimentazione più sana, a una più elevata speranza di vita LE DISUGUAGLIANZE DI GENERE sono ancora profondamente radicate in ogni società mancanza accesso a un lavoro dignitoso sono vittime di violenza e discriminazione divari salariali NEGATO ACCESSO: istruzione 5. Parità Di Genere ↓ ÎÎÎÎ assistenza sanitaria IL quarto obiettivo rappresenta, quindi, una precondizione necessaria (ma non sufficiente) per il conseguimento dell'insieme delle mete previste dall'Agenda 2030 L'obiettivo 6 non solo affronta Le questioni relative all'acqua potabile e ai servizi igienici, ma anche alla qualità e alla sostenibilità delle risorse idriche in tutto il mondo I paesi si sono impegnati ad assicurare, entro il 2030, un'ISTRUZIONE DI QUALITÀ, equa e inclusiva ÎÎÎв La mancanza di tale uguaglianza è uno dei maggiori ostacoli ALLO SVILUPPO Sostenibile 6. Acqua pulita e servizi igienici-sanitari sono sotto-rappresentate nei processi decisionali, politici ed economici Nel mondo QUASI 3 MILIARDI DI PERSONE non hanno energia pulita per cucinare. Raggiungere L'uguaglianza di genere e L'empowerment (maggiore forza, autostima e consapevolezza) di tutte le donne e Le ragazze NEL 2018, 844 milioni di persone nel mondo ancora non hanno accesso all'acqua potabile e 2,3 miliardi non hanno servizi igienici di base | 40% della popolazione mondiale SOFFRE DI SCARSITÀ D'ACQUA. 7. Energia pulita e accessibile L'energia è fondamentale per il raggiungimento di quasi tutti gli obiettivi di sviluppo sostenibile J L'accesso delle bambine all'istruzione è migliorato, il tasso di matrimoni precoci è diminuito, siamo progrediti nel campo della salute sessuale e riproduttiva 1 Tra il 2005 e il 2015 in Italia CONTRIBUTO DELLE RINNOVABII al consumo finale lordo di energia (CFL è passato dal 7,9% al 17,3% L'Italia è il terzo importatore netto, dopo Giappone e Messico, di ACQUA VIRTUALE ("incorporata" nei beni). 840 milioni di persone vivono senza corrente e quasi tre miliardi non hanno modo di cucinare in modo pulito 8. Buona occupazione e crescita economica ↓ A LIVELLO 9Lobale, il tasso di disoccupazione nel 2017 è stato del 5,6%, in calo rispetto al 6,4% nel 2000 9. Innovazione e infrastrutture creare infrastrutture di qualità, affidabili, sostenibili e sicure, che Supportino LO SVILUPPO economico e umano, con l'obiettivo di abbassare i costi e di essere accessibili, promuovendo un'industrializzazione sostenibile, innovazione, ricerca scientifica e capacità tecnologica NEL 1980 tale rapporto era PARI A 7 JOB T Per ogni 10% DI AUMENTO della popolazione urbana +5.7% di emissioni di CO₂ procapite 10. Ridurre le Disuguaglianze IL 10% DELLA POPOLAZIONE PIÙ AGIATA dell'area OCSE ha un reddito medio disponibile di OLTRE 9 VOLTE SUPERIORE a quello DEL 10% PIÙ POVERO JOB JOB Creare infrastrutture di qualità, affidabili, sostenibili e sicure, che supportino lo sviluppo economico e umano con l'obiettivo di abbassare i costi e di essere accessibili promuovendo un'industrializzazione sostenibile, innovazione, ricerca scientifica e capacità tecnologica 11. Città e comunità sostenibili Le città del futuro dovranno essere green, obiettivo raggiungibile attraverso la riduzione degli impatti negativi SULL'ambiente, il Potenziamento delle aree verdi e degli spazi pubblici sicuri ed inclusivi, con un'attenzione specifica rivolta alle periferie urbane CO, Nel mondo ci sono 200 MILIONI DI DISOCCUPATI. 75 milioni sono giovani. 11 VOLTE SUPERIORE a quello del 10% PIÙ POVERO. In Italia, Le famiglie che vivono in condizioni di povertà assoluta sono quasi raddoppiate negli ultimi dieci anni (6,9% NEL 2017), raggiungendo nel mezzogiorno il valore più elevato (10,3%) ..... ABBE 108 JOB JOB I giovani, però, continuano a essere i più vulnerabili avendo tre volte più probabilità di essere disoccupati rispetto agli adulti In Italia il 10% PIÙ RICCO della popolazione ha un reddito medio disponibile in questo modo, si aumenterà in maniera significativa L'accesso alle informazioni attraverso internet 9.6% di inquinamento da POLVERI SOTTILI CRESCITA NON PIANIFICATA DELLE CITTÀ E INQUINAMENTO JOB Anche la gestione dei RIFIUTI SOLIDI risulta un problema sempre maggiore nelle aree densamente popolate. preservazione del patrimonio artistico e culturale comune In Italia il tasso di disoccupazione giovanile È DI POCO INFERIORE AL 40%. Più di due milioni di giovani (1 su 5) non lavorano e non studiano. Si intende promuovere la realizzazione di infrastrutture dotate di opportuna ridondanza, in modo da essere sicure e funzionanti anche a fronte di eventi catastrofici riduzione delle disuguaglianze, monitorando, attraverso Specifici indicatori, L'inclusione sociale, economica e politica dei cittadini NEL 2017 L'82% dell'incremento di ricchezza globale è andato a vantaggio dell'1% Più ricco della POPOLAZione, mentre oltre un miliardo di persone vive ancora con meno di 1,25 dollari al giorno Nel 2014 circa METÀ della popolazione era esposta a valori di inquinamento 2.5 volte maggiori di quelli indicati dall'OMS. NEL 2030 6 persone su 10 vivranno nelle METROPOLI 60% degli 8 miliardi di abitanti del pianeta vivranno nelle CITTÀ