S.umane /

La percezione.

La percezione.

 LA SINTESI
Che cos'è la percezione? La percezione è l'attività cognitiva di bas
perché è il primo strumento con cui ci costruiamo una rappr

Commenti (1)

Condividi

Salva

6

La percezione.

user profile picture

angelica pontani

3 Followers
 

S.umane

 

1ªl

Appunto

La percezione: mappa concettuale e riassunto.

Non c'è niente di adatto? Esplorare altre aree tematiche.

LA SINTESI Che cos'è la percezione? La percezione è l'attività cognitiva di bas perché è il primo strumento con cui ci costruiamo una rappresentazione della realtà. "Percepire" significa rielaborare attraverso la mente le informazioni provenienti dagli organi di senso. Questa rielaborazione avviene mediante l'unificazione dei dati sensoriali e la loro interpretazione. Come unifichiamo i dati sensoriali? I primi a occuparsi della percezione sono stati gli psicologi della Gestalt. Le loro indagini si sono concentrate soprattutto sulla percezione visiva. Secondo le teorie della Gestalt noi regoliamo i dati visivi in base ai cosiddetti principi di raggruppamento, nei quali rientrano: il principio di vicinanza: la mente tende a raggruppare gli elementi vicin il principio di somiglianza: la mente tende a raggruppare gli elementi che si assomigliano; il principio di chiusura: la mente tende a completare le parti mancanti delle figure; il principio di continuità: la mente tende a percepire più facilmente gli elementi che danno l'impressione di continuità. Tali principi possono essere sintetizzati dal principio di pregnanza, il quale afferma che la nostra mente organizza le percezioni secondo criteri di ordine, simmetria e regolarità. Come interpretiamo i dati sensoriali? Per interpretare i dati visivi la mente si basa su alcuni indizi: in particolare, le informazioni ricavate dalle immagini retiniche e dai movimenti degli occhi. Grazie a queste indicazioni, riusciamo a percepire la profondità degli oggetti,...

Con noi per un apprendimento più divertente

Aiuto per i compiti

Con la funzionalità Domande, è possibile porre domande e ricevere risposte da altri studenti in qualsiasi momento.

Imparare insieme

Unisciti a migliaia di studenti per condividere conoscenze, scambiare idee e aiutarvi a vicenda. Un'applicazione interattiva all-in-one.

Sicura e testata

Che si tratti di riassunti, esercizi o appunti delle lezioni, Knowunity garantisce che tutti i contenuti siano verificati e crea un ambiente di apprendimento sicuro a cui il vostro bambino può accedere in qualsiasi momento.

Scarica l'applicazione

Didascalia alternativa:

cioè li vediamo come tridimensionali anche se l'immagine che si forma sulla retina è bidimensionale. Inoltre, mediante il meccanismo delle costanze percettive, la mente regola le forme, i colori e le grandezze delle raffigurazioni mentali, e le rende stabili e coerenti. - In quali circostanze le nostre percezioni non sono attendibili? Talvolta la mente commette degli errori nel suo lavoro di rielaborazione dei . dati sensoriali: è il caso delle illusioni percettive. In altre occasioni la percezione è alterata a causa di condizioni chiamate disturbi della percezione. Tra questi ci sono le allucinazioni, cioè percezioni che si verificano in mancanza di uno stimolo sensoriale. Le allucinazioni sono provocate da condizioni patologiche o dall'assunzione di sostanze allucinogene, ma sono anche alla base dei sogni. Altri disturbi della percezione, dovuti soprattutto a lesioni cerebrali, sono le agnosie: esse impediscono a una persona di riconoscere oggetti, persone, suoni, odori o forme che dovrebbe indi Che cos'è la percezione? è l'attività cognitiva di base LA PERCEZIONE Come unifichiamo i dati sensoriali? i quali organizzano le percezioni in base. a criteri di ordine, simmetria e regolarità rielaborazione dei dati sensoriali da parte della mente umana la quale costruisce in questo modo SECONDO LA GESTALT LA MENTE unifica i dati sensoriali consiste nella attraverso una rappresentazione della realtà circostante i principi di raggruppamento i quali si articolano in principio di vicinanza. principio di somiglianza principio di chiusura principio di continuità sintetizzabili nel principio di pregnanza

S.umane /

La percezione.

La percezione.

user profile picture

angelica pontani

3 Followers
 

S.umane

 

1ªl

Appunto

La percezione.

Questo Contenuto è disponibile solamente nell' app di Knowunity

 LA SINTESI
Che cos'è la percezione? La percezione è l'attività cognitiva di bas
perché è il primo strumento con cui ci costruiamo una rappr

Aprire l'app

Condividi

Salva

6

Commenti (1)

D

Grazie, mi aiuterà molto perché stiamo insegnando questo argomento ora! 😁

La percezione: mappa concettuale e riassunto.

LA SINTESI Che cos'è la percezione? La percezione è l'attività cognitiva di bas perché è il primo strumento con cui ci costruiamo una rappresentazione della realtà. "Percepire" significa rielaborare attraverso la mente le informazioni provenienti dagli organi di senso. Questa rielaborazione avviene mediante l'unificazione dei dati sensoriali e la loro interpretazione. Come unifichiamo i dati sensoriali? I primi a occuparsi della percezione sono stati gli psicologi della Gestalt. Le loro indagini si sono concentrate soprattutto sulla percezione visiva. Secondo le teorie della Gestalt noi regoliamo i dati visivi in base ai cosiddetti principi di raggruppamento, nei quali rientrano: il principio di vicinanza: la mente tende a raggruppare gli elementi vicin il principio di somiglianza: la mente tende a raggruppare gli elementi che si assomigliano; il principio di chiusura: la mente tende a completare le parti mancanti delle figure; il principio di continuità: la mente tende a percepire più facilmente gli elementi che danno l'impressione di continuità. Tali principi possono essere sintetizzati dal principio di pregnanza, il quale afferma che la nostra mente organizza le percezioni secondo criteri di ordine, simmetria e regolarità. Come interpretiamo i dati sensoriali? Per interpretare i dati visivi la mente si basa su alcuni indizi: in particolare, le informazioni ricavate dalle immagini retiniche e dai movimenti degli occhi. Grazie a queste indicazioni, riusciamo a percepire la profondità degli oggetti,...

Non c'è niente di adatto? Esplorare altre aree tematiche.

Con noi per un apprendimento più divertente

Aiuto per i compiti

Con la funzionalità Domande, è possibile porre domande e ricevere risposte da altri studenti in qualsiasi momento.

Imparare insieme

Unisciti a migliaia di studenti per condividere conoscenze, scambiare idee e aiutarvi a vicenda. Un'applicazione interattiva all-in-one.

Sicura e testata

Che si tratti di riassunti, esercizi o appunti delle lezioni, Knowunity garantisce che tutti i contenuti siano verificati e crea un ambiente di apprendimento sicuro a cui il vostro bambino può accedere in qualsiasi momento.

Scarica l'applicazione

Knowunity

Scuola. Finalmente semplice.

Aprire l'app

Didascalia alternativa:

cioè li vediamo come tridimensionali anche se l'immagine che si forma sulla retina è bidimensionale. Inoltre, mediante il meccanismo delle costanze percettive, la mente regola le forme, i colori e le grandezze delle raffigurazioni mentali, e le rende stabili e coerenti. - In quali circostanze le nostre percezioni non sono attendibili? Talvolta la mente commette degli errori nel suo lavoro di rielaborazione dei . dati sensoriali: è il caso delle illusioni percettive. In altre occasioni la percezione è alterata a causa di condizioni chiamate disturbi della percezione. Tra questi ci sono le allucinazioni, cioè percezioni che si verificano in mancanza di uno stimolo sensoriale. Le allucinazioni sono provocate da condizioni patologiche o dall'assunzione di sostanze allucinogene, ma sono anche alla base dei sogni. Altri disturbi della percezione, dovuti soprattutto a lesioni cerebrali, sono le agnosie: esse impediscono a una persona di riconoscere oggetti, persone, suoni, odori o forme che dovrebbe indi Che cos'è la percezione? è l'attività cognitiva di base LA PERCEZIONE Come unifichiamo i dati sensoriali? i quali organizzano le percezioni in base. a criteri di ordine, simmetria e regolarità rielaborazione dei dati sensoriali da parte della mente umana la quale costruisce in questo modo SECONDO LA GESTALT LA MENTE unifica i dati sensoriali consiste nella attraverso una rappresentazione della realtà circostante i principi di raggruppamento i quali si articolano in principio di vicinanza. principio di somiglianza principio di chiusura principio di continuità sintetizzabili nel principio di pregnanza