Storia dell'arte /

Caravaggio

Caravaggio

 Caravaggio
Vita
Michelangelo Merisi, meglio conosciuto come Caravaggio (luogo in
cui si è stabilito in giovane età) è un pittore a cavallo

Caravaggio

user profile picture

Sofia Chiarenza

70 Followers

Condividi

Salva

182

 

3ªm/5ªl

Appunto

Vita, stile, stampo artistico, la canestra di frutta, la vocazione di San Matteo

Non c'è niente di adatto? Esplorare altre aree tematiche.

Caravaggio Vita Michelangelo Merisi, meglio conosciuto come Caravaggio (luogo in cui si è stabilito in giovane età) è un pittore a cavallo tra il 1500 e il 1600. Di lui non si conosce la data di nascita certa (probabilmente intorno al 1571), ma si sa per certo che sia morto nel 1610, a causa di una malaria. Si trasferisce prima a Milano, dove apprende dal maestro Peterzano; successivamente si trasferisce a Venezia, a Mantova e a Roma, dove continua i suoi studi d'arte presso la bottega del Cavalier d'Arpino, un pittore tardomanierista che lo specializzò nella rappresentazione di alcuni dettagli naturali, nello specifico lo incaricò dell'esecuzione di nature morte di fiori e frutta. Stanco della ripetitività del suo lavoro, decise di abbandonare la bottega un anno dopo, iniziando a vivere i momenti più duri della sua vita chiedendo la carità. In questo periodo buio frequenta i latifondi della città, dove viene coinvolto spesso in delle risse. Nel 1589 conosce Cardinal del Monte, il quale apprezza le sue capacità di pittore realista e gli commissiona opere opere per le chiese romane, rendendolo sempre più famoso. All'apice del suo successo, nel 1606 viene coinvolto in una rissa, nella quale commette un omicidio. A seguito di questo episodio scappa da Roma cercando di scappare alla condanna, portandolo ad una serie di...

Con noi per un apprendimento più divertente

Aiuto per i compiti

Con la funzionalità Domande, è possibile porre domande e ricevere risposte da altri studenti in qualsiasi momento.

Imparare insieme

Unisciti a migliaia di studenti per condividere conoscenze, scambiare idee e aiutarvi a vicenda. Un'applicazione interattiva all-in-one.

Sicura e testata

Che si tratti di riassunti, esercizi o appunti delle lezioni, Knowunity garantisce che tutti i contenuti siano verificati e crea un ambiente di apprendimento sicuro a cui il vostro bambino può accedere in qualsiasi momento.

Scarica l'applicazione

Didascalia alternativa:

anni di fuga. Passa di città in città, aiutato sempre da una serie di famiglie, finchè non si stabilisce a Malta chiedendo di entrare nell'ordine dei cavalieri. Viene incarcerato anche a Malta, dalla quale però riesce a fuggire, tornando in Italia. Dopo aver ottenuto la grazia grazie ad una famiglia nobile, rientra a Roma nel 1610, dove viene nuovamente incarcerato (erroneamente questa volta) e dove muore di malaria. Stile Caravaggio ritrae spesso scene particolarmente cruente (come omicidi o risse), alludendo al suo periodo di povertà in cui aveva l'abitudine di girare per i latifondi di Roma, chiedere la carità e partecipare alle risse. Viene inoltre influenzato dalla sua fede cristiana di stampo populista, nello specifico era legato alla dottrina del cardinale Borromeo, secondo la quale la fede doveva essere predicata specialmente ai più poveri; questo contribuisce alla scelta di personaggi semplici e non di natura divina, nemmeno nelle sue opere più cristiane, dove dipinge personaggi della Bibbia con fattezze popolari. Stampo artistico Caravaggio si distacca dall'idea manierista di perfezione attraverso la copiatura di opere di artisti famosi, adottando la rappresentazione dei modelli fisici, una caratteristica tipica del barocco.. Diventa l'intermezzo tra manierismo e barocco: dava un'importanza elevata alla luce, protagonista di molti suoi quadri in quanto, a livello pratico riusciva a conferire più pathos all'immagine, mentre a livello allegorico era l'elemento del bene e del divino; per riuscire a dare il giusto contrasto tra luce ed ombra adotta l'utilizzo della camera oscura, una tecnica che consiste nel coprire di nero la tela e dipingendo le figure sopra. La canestra di frutta La canestra di frutta è una natura morta, ossia un'opera in cui vengono rappresentati soltanto oggetti inanimati. Caravaggio è il primo pittore italiano a utilizzare questo genere nei suoi quadri, in quanto esso era tipico dello stile fiammingo. La frutta rappresentata sembra marcia, o almeno un po' datata, e come tutte le nature morte, questi dettagli hanno un significato simbolico: la presenza dei fichi o l'uva scura rappresenterebbe il sacrificio di Gesù, inoltre la condizione della frutta servirebbe da memento mori. La canestra di frutta è appoggiata su un piano in legno, sporgendo leggermente, donando tridimensionalità all'opera, mentre lo sfondo è uniforme, così da lasciare tutta l'attenzione dello spettatore al cesto di frutta. La composizione è inscrivibile all'interno di un semicerchio con diametro la lunghezza del tavolo di legno. La vocazione di San Matteo Nel 1599, grazie alla raccomandazione del Cardinale Del Monte, Caravaggio fu incaricato di realizzare due tele per la cappella di San Luigi dei francesi, commissionate dalla famiglia Cointrel. Eseguì in modo eccellente la Vocazione di San Matteo e il Martirio di San Matteo, tanto che gli venne affidata anche l'esecuzione della pala d'altare. La vocazione si trova sulla parete sinistra della cappella, e raffigura il momento in cui Cristo sceglie Matteo.come suo apostolo: Matteo, al centro, in quanto repubblicano, viene raffigurato mentre conta i soldi delle imposte, sulla destra vengono raffigurati Pietro e Cristo, il quale indica il suo futuro apostolo; vi sono inoltre altre 4 figure di sfondo, ossia i due uomini al centro voltati verso Cristo e Pietro, e i due uomini sul fondo della stanza, intenti a contare i soldi, non accorgendosi della presenza delle due figure divine. Tutti i personaggi che possiamo definire mortali indossano tipici abití seicenteschi, mentre Cristo e Pietro indossano delle tuniche, donando un certo realismo alla scena. La luce proviene da una fonte non visibile sulla destra, e, in base al modo in cui si diffonde crea una gerarchia di salvezza, che dipende principalmente dalla reazione dei personaggi alla presenza di Cristo nella stanza: simbolicamente tutti gli uomini hanno la possibilità di raggiungere la grazia divina, ma tocca a loro scegliere se accogliere la chiamata di Dio o decidere di ignorarla. In questo modo Caravaggio decide di riprendere la questione del libero arbitrio, ispirandosi alla recente conversione di Enrico IV dalla fede ugonotta a quella cattolica, concetto sottolineato anche dal fatto che grazie all'analisi radiografica si è scoperto che la figura di Pietro è stata aggiunta in un secondo momento, forse a rimarcare il legame tra Cristo e chiesa.

Storia dell'arte /

Caravaggio

user profile picture

Sofia Chiarenza  

Seguire

70 Followers

 Caravaggio
Vita
Michelangelo Merisi, meglio conosciuto come Caravaggio (luogo in
cui si è stabilito in giovane età) è un pittore a cavallo

Aprire l'app

Vita, stile, stampo artistico, la canestra di frutta, la vocazione di San Matteo

Contenuti simili

user profile picture

4

Caravaggio

Know Caravaggio  thumbnail

48

 

4ªl

user profile picture

14

Barocco e Rococò

Know Barocco e Rococò  thumbnail

13

 

4ªl

G

2

Vocazione di San Matteo

Know Vocazione di San Matteo thumbnail

2

 

4ªl

user profile picture

5

Caravaggio, Bernini, Velázquez

Know Caravaggio, Bernini, Velázquez  thumbnail

17

 

5ªl

Caravaggio Vita Michelangelo Merisi, meglio conosciuto come Caravaggio (luogo in cui si è stabilito in giovane età) è un pittore a cavallo tra il 1500 e il 1600. Di lui non si conosce la data di nascita certa (probabilmente intorno al 1571), ma si sa per certo che sia morto nel 1610, a causa di una malaria. Si trasferisce prima a Milano, dove apprende dal maestro Peterzano; successivamente si trasferisce a Venezia, a Mantova e a Roma, dove continua i suoi studi d'arte presso la bottega del Cavalier d'Arpino, un pittore tardomanierista che lo specializzò nella rappresentazione di alcuni dettagli naturali, nello specifico lo incaricò dell'esecuzione di nature morte di fiori e frutta. Stanco della ripetitività del suo lavoro, decise di abbandonare la bottega un anno dopo, iniziando a vivere i momenti più duri della sua vita chiedendo la carità. In questo periodo buio frequenta i latifondi della città, dove viene coinvolto spesso in delle risse. Nel 1589 conosce Cardinal del Monte, il quale apprezza le sue capacità di pittore realista e gli commissiona opere opere per le chiese romane, rendendolo sempre più famoso. All'apice del suo successo, nel 1606 viene coinvolto in una rissa, nella quale commette un omicidio. A seguito di questo episodio scappa da Roma cercando di scappare alla condanna, portandolo ad una serie di...

Non c'è niente di adatto? Esplorare altre aree tematiche.

Con noi per un apprendimento più divertente

Aiuto per i compiti

Con la funzionalità Domande, è possibile porre domande e ricevere risposte da altri studenti in qualsiasi momento.

Imparare insieme

Unisciti a migliaia di studenti per condividere conoscenze, scambiare idee e aiutarvi a vicenda. Un'applicazione interattiva all-in-one.

Sicura e testata

Che si tratti di riassunti, esercizi o appunti delle lezioni, Knowunity garantisce che tutti i contenuti siano verificati e crea un ambiente di apprendimento sicuro a cui il vostro bambino può accedere in qualsiasi momento.

Scarica l'applicazione

Knowunity

La Scuola Resa Facile

Aprire l'app

Didascalia alternativa:

anni di fuga. Passa di città in città, aiutato sempre da una serie di famiglie, finchè non si stabilisce a Malta chiedendo di entrare nell'ordine dei cavalieri. Viene incarcerato anche a Malta, dalla quale però riesce a fuggire, tornando in Italia. Dopo aver ottenuto la grazia grazie ad una famiglia nobile, rientra a Roma nel 1610, dove viene nuovamente incarcerato (erroneamente questa volta) e dove muore di malaria. Stile Caravaggio ritrae spesso scene particolarmente cruente (come omicidi o risse), alludendo al suo periodo di povertà in cui aveva l'abitudine di girare per i latifondi di Roma, chiedere la carità e partecipare alle risse. Viene inoltre influenzato dalla sua fede cristiana di stampo populista, nello specifico era legato alla dottrina del cardinale Borromeo, secondo la quale la fede doveva essere predicata specialmente ai più poveri; questo contribuisce alla scelta di personaggi semplici e non di natura divina, nemmeno nelle sue opere più cristiane, dove dipinge personaggi della Bibbia con fattezze popolari. Stampo artistico Caravaggio si distacca dall'idea manierista di perfezione attraverso la copiatura di opere di artisti famosi, adottando la rappresentazione dei modelli fisici, una caratteristica tipica del barocco.. Diventa l'intermezzo tra manierismo e barocco: dava un'importanza elevata alla luce, protagonista di molti suoi quadri in quanto, a livello pratico riusciva a conferire più pathos all'immagine, mentre a livello allegorico era l'elemento del bene e del divino; per riuscire a dare il giusto contrasto tra luce ed ombra adotta l'utilizzo della camera oscura, una tecnica che consiste nel coprire di nero la tela e dipingendo le figure sopra. La canestra di frutta La canestra di frutta è una natura morta, ossia un'opera in cui vengono rappresentati soltanto oggetti inanimati. Caravaggio è il primo pittore italiano a utilizzare questo genere nei suoi quadri, in quanto esso era tipico dello stile fiammingo. La frutta rappresentata sembra marcia, o almeno un po' datata, e come tutte le nature morte, questi dettagli hanno un significato simbolico: la presenza dei fichi o l'uva scura rappresenterebbe il sacrificio di Gesù, inoltre la condizione della frutta servirebbe da memento mori. La canestra di frutta è appoggiata su un piano in legno, sporgendo leggermente, donando tridimensionalità all'opera, mentre lo sfondo è uniforme, così da lasciare tutta l'attenzione dello spettatore al cesto di frutta. La composizione è inscrivibile all'interno di un semicerchio con diametro la lunghezza del tavolo di legno. La vocazione di San Matteo Nel 1599, grazie alla raccomandazione del Cardinale Del Monte, Caravaggio fu incaricato di realizzare due tele per la cappella di San Luigi dei francesi, commissionate dalla famiglia Cointrel. Eseguì in modo eccellente la Vocazione di San Matteo e il Martirio di San Matteo, tanto che gli venne affidata anche l'esecuzione della pala d'altare. La vocazione si trova sulla parete sinistra della cappella, e raffigura il momento in cui Cristo sceglie Matteo.come suo apostolo: Matteo, al centro, in quanto repubblicano, viene raffigurato mentre conta i soldi delle imposte, sulla destra vengono raffigurati Pietro e Cristo, il quale indica il suo futuro apostolo; vi sono inoltre altre 4 figure di sfondo, ossia i due uomini al centro voltati verso Cristo e Pietro, e i due uomini sul fondo della stanza, intenti a contare i soldi, non accorgendosi della presenza delle due figure divine. Tutti i personaggi che possiamo definire mortali indossano tipici abití seicenteschi, mentre Cristo e Pietro indossano delle tuniche, donando un certo realismo alla scena. La luce proviene da una fonte non visibile sulla destra, e, in base al modo in cui si diffonde crea una gerarchia di salvezza, che dipende principalmente dalla reazione dei personaggi alla presenza di Cristo nella stanza: simbolicamente tutti gli uomini hanno la possibilità di raggiungere la grazia divina, ma tocca a loro scegliere se accogliere la chiamata di Dio o decidere di ignorarla. In questo modo Caravaggio decide di riprendere la questione del libero arbitrio, ispirandosi alla recente conversione di Enrico IV dalla fede ugonotta a quella cattolica, concetto sottolineato anche dal fatto che grazie all'analisi radiografica si è scoperto che la figura di Pietro è stata aggiunta in un secondo momento, forse a rimarcare il legame tra Cristo e chiesa.