Italiano /

Alessandro Manzoni

Alessandro Manzoni

user profile picture

Study with Meli

65 Followers
 

Italiano

 

2ªl/3ªl/4ªl

Sintesi

Alessandro Manzoni

 ALESSANDRO MANZONI
LA VITA
●
●
●
●
●
●
LA CULTURA
cultura varia e composita: eredità civile dell'illuminismo lombardo, influenza del
Romant

Commenti (1)

Condividi

Salva

4

Riassunto sulla vita e sulle opere di Alessandro Manzoni.

Non c'è niente di adatto? Esplorare altre aree tematiche.

ALESSANDRO MANZONI LA VITA ● ● ● ● ● ● LA CULTURA cultura varia e composita: eredità civile dell'illuminismo lombardo, influenza del Romanticismo, contatto con la cultura francese nasce nel 1785 a Milano da Giulia Beccaria e dal conte Pietro Manzoni probabilmente è il figlio di Giovanni Verri, fratello di Pietro studia presso collegi religiosi 1805 = raggiunge la madre a Parigi i → conosce l'intellettuale romantico e antinapoleonico Claude Fauriel 1808 = sposa a Milano la calvinista Enrichetta Blondel lo condurrà alla conversione al cattolicesimo nel 1810 ● 1812-1827 = scrive numerose opere letterarie (tra cui le due tragedie e le due odi) → inizia la composizione dei Promessi Sposi (compie viaggi a Firenze) 1860 = nominato senatore del nuovo Regno d'Italia → sostiene l'unificazione muore a Milano nel 1873 LE OPERE 1. IN MORTE DI CARLO IMBONATI in endecasillabi sciolti. (il compagno della madre) Scrive il carme in onore di Imbonati (Inno funebre) La scrive mentre sta andando a Parigi 2. GLI INNI SACRI Nel 1812 ha iniziato a comporre gli Inni Sacri, con l'obiettivo di comporne 12 ma ne pubblica solo 6. Inni Sacri: inni scritti per tutte le occasioni sacre nel calendario cristiano. esprimono il bisogno di aderire a valori collettivi e rurali Scrive: ● Manzoni = fondatore del romanzo italiano moderno → unico genere in grado di rispondere alla poetica del "vero", dell'"interessante" e dell'"utile" ● Il nome di Maria. La passione:...

Con noi per un apprendimento più divertente

Aiuto per i compiti

Con la funzionalità Domande, è possibile porre domande e ricevere risposte da altri studenti in qualsiasi momento.

Imparare insieme

Unisciti a migliaia di studenti per condividere conoscenze, scambiare idee e aiutarvi a vicenda. Un'applicazione interattiva all-in-one.

Sicura e testata

Che si tratti di riassunti, esercizi o appunti delle lezioni, Knowunity garantisce che tutti i contenuti siano verificati e crea un ambiente di apprendimento sicuro a cui il vostro bambino può accedere in qualsiasi momento.

Scarica l'applicazione

Didascalia alternativa:

la passione di Gesù. (si commemora il giovedì) ● La pentecoste: 50 giorni dopo la pasqua ● L'Ognissanti: si commemora la morte per martirio di alcuni santi. La resurrezione: per la Pasqua. Il Natale. Ogni inno è formato da tre momenti: la dichiarazione del tema, il racconto dell'episodio sacro e l'esposizione delle sue conseguenze attuali. Manzoni non vuole rivolgersi solo a pochi ma ad un pubblico più ampio. Tenta di creare un'epica collettiva formata con i miti della fede cattolica. 3. LE ODI CIVILI Sono componimenti poetici che si confrontano con le grandi questioni storiche. → MARZO 1821 scritta in onore di Teodoro Koerner, soldato che combattè l'indipendenza tedesca nel 1813 viene scritta durante i moti indipendentisti del 1821 auspicando l'intervento di Carlo Alberto, re di Sardegna, in aiuto dei patrioti lombardi ideali di libertà. unità e indipendenza e applica la dottrina della guerra giusta a quella combattuta per la libertà della patria IL CINQUE MAGGIO scritta in occasione della morte di Napoleone a Sant'Elena (5 maggio 1821) si suddivide in tre parti: 1. l'autore descrive l'emozione sua e di tutta l'Europa alla notizia della scomparsa di Napoleone, ricordando il personale atteggiamento di riserbo tenuto fino a quel momento; 2. disegnano la parabola della vita di Bonaparte, dalle vittorie all'esilio, fino alla pace cristiana degli ultimi momenti; 3. si sottolinea l'esemplare significato morale e religioso della sua morte cristiana. Napoleone sembra quasi un Dio davanti al quale bisogna inginocchiarsi per idrolatrarlo, che è l'adorazione di un falso Dio perché viene descritto come un uomo che possiede una superiorità che spetta solo a Dio 4. LE TRAGEDIE IL CONTE DI CARMAGNOLA (1820) mette in scena il conflitto tra l'uomo generoso e la ragion di stato ADELCHI (1822) Temi fondamentali: il destino del popolo italiano il rapporto tra oppressi e oppressori l'irraggiungibilità della felicità e della serenità terrena per Ermengarda e Adelchi, protagonisti dell'opera 5. I PROMESSI SPOSI PRIMA EDIZIONE = 1823 ¸→ “Fermo e Lucia” → suddivisa in quattro tomi: 1. don Rodrigo impedisce ai due fidanzati, Fermo e Lucia, di sposarsi 2. protagonista è Lucia, ma con lunghe digressioni sulla monaca di Monza e il conte del Sagrato (il futuro inno-minato) 3. dopo la liberazione di Lucia, il protagonista diviene Fermo, impegnato nella rivolta di Milano e poi fuggiasco a Bergamo 4. dedicato alla guerra e alla peste, i due fidanzati si ricongiungono SECONDA REDAZIONE = 1827- → nasce l'edizione "ventisettana" "I Promessi Sposi": in 3 tomi, abolite le digressioni e gli episodi con elementi più romantici o più legati al romanzo nero, aggiunte parti storiche e documentarie TERZA REDAZIONE = 1840 → edizione "quarantana” → profonda revisione linguistica fondata sul toscano parlato dalla classi colte: è la cosiddetta “risciacquatura dei panni in Arno" TEMI: romanzo storico e realistico ambientazione = Lombardia tra il 1628 e il 1630 personaggi = appartengono a diverse classi sociali potere e giustizia cultura e linguaggio come strumenti di dominio critica alle istituzioni ecclesiastiche corrotte violenza materiale, psicologica e verbale presenza della Provvidenza divina nella vita dell'uomo L'appendice: la Storia della colonna infame Alla fine dell'edizione definitiva dei Promessi sposi è inserita un'appendice storica, intitolata "Storia della colonna infame". L'opera, che racconta le vicende dei processi del 1630 ai presunti untori, è stata elaborata in una prima versione tra il 1821 e il 1823 e messa in coda al Fermo e Lucia con il titolo Appendice storica sulla colonna infame. Nell'edizione "ventisettana” l'appendice manca, mentre invece è presente, più approfondita e più ampia, nell'edi-zione “quarantana”, cioè quella definitiva PERSONAGGI: Protagonisti: Renzo e Lucia. Renzo: giovane filatore di seta. Lucia: operaia come Renzo. Don Abbondio: sacerdote che dovrebbe sposare Renzo e Lucia ma viene ricattato per non farli sposare. Don Rodrigo: nobile prepotente che per scommessa impedisce ai due di sposarsi. Padre Cristoforo: frate che si schiera al fianco di Renzo e Lucia. Gertrude: (la monaca di Monza) si allea con Don Rodrigo e progetta il rapimento di Lucia dal suo convento. L'innominato: alleato di Don Rodrigo ma poi cambia dopo aver conosciuto Lucia. Il cardinale Borromeo: si schiera dalla parte di Renzo e Lucio. Grazie a lui abbiamo un finale positivo. TRAMA Ambientato in una località indeterminata della provincia lombarda, tra 1628 e il 1630, durante il dominio spagnolo durante la peste. I protagonisti sono Renzo Tramaglino e Lucia Mondella, giovani operai tessili con il cui matrimonio interferisce un signore del luogo, don Rodrigo, che, interessato a Lucia, fa pressione sul vile curato del paese, don Abbondio, per non celebrarlo. Dopo aver ricorso inutilmente all'intercessione col nobile da parte del loro padre spirituale, l'irrequieto fra' Cristoforo, ed aver tentato di sposarsi ingannando don Abbondio, Renzo e Lucia, su suggerimento di fra' Cristoforo, si separano in attesa del sistemarsi della situazione, dirigendosi rispettivamente al convento dei cappuccini di Milano e a quello di Monza. Qui Lucia è affidata a suor - Gertrude, una donna costretta in gioventù dalle abitudini feudali a prendere i voti contro la propria volontà, venendo per giunta successivamente sedotta. Renzo, arrestato per la partecipazione ad un tumulto per il rincaro del pane, riesce a fuggire ed a trovare ospitalità presso un cugino residente nella Repubblica di Venezia, che gli procura un lavoro sotto falso nome. Nel frattempo don Rodrigo chiede aiuto ad un signore potentissimo e sanguinario, l'Innominato, la cui crisi spirituale spinge tuttavia a liberare Lucia dopo averla rapita. La ragazza – che, per salvarsi, aveva fatto un segreto voto di castità - viene affidata, su suggerimento del cardinale Federigo Borromeo, ad una coppia di signori milanesi, don Ferrante e donna Prassede. Nel frattempo la guerra di successione nel Ducato di Mantova comporta la diffusione della peste ad opera dei Lanzichenecchi (mercenari tedeschi); guarito, Renzo ritroverà Lucia nel lazzaretto di Milano, dove fra' Cristoforo la scioglierà dal voto ed inviterà Renzo a perdonare il morente don Rodrigo. Avutane conferma, don Abbondio acconsentirà a celebrare le nozze, e i due si trasferiranno nell'area di Bergamo, dove Renzo acquisterà con il cugino una piccola azienda tessile.

Italiano /

Alessandro Manzoni

Alessandro Manzoni

user profile picture

Study with Meli

65 Followers
 

Italiano

 

2ªl/3ªl/4ªl

Sintesi

Alessandro Manzoni

Questo Contenuto è disponibile solamente nell' app di Knowunity

 ALESSANDRO MANZONI
LA VITA
●
●
●
●
●
●
LA CULTURA
cultura varia e composita: eredità civile dell'illuminismo lombardo, influenza del
Romant

Aprire l'app

Condividi

Salva

4

Commenti (1)

V

Grazie, mi aiuterà molto perché stiamo insegnando questo argomento ora! 😁

Riassunto sulla vita e sulle opere di Alessandro Manzoni.

Contenuti simili

2

promessi sposi capitolo 3

Know promessi sposi capitolo 3 thumbnail

949

 

2ªl

15

I promessi sposi

Know I promessi sposi thumbnail

9654

 

2ªl

5

Alessandro Manzoni- I Promessi Sposi

Know Alessandro Manzoni- I Promessi Sposi thumbnail

8108

 

2ªl

1

capitolo 2 promessi sposi

Know capitolo 2 promessi sposi  thumbnail

1016

 

2ªl

di più

ALESSANDRO MANZONI LA VITA ● ● ● ● ● ● LA CULTURA cultura varia e composita: eredità civile dell'illuminismo lombardo, influenza del Romanticismo, contatto con la cultura francese nasce nel 1785 a Milano da Giulia Beccaria e dal conte Pietro Manzoni probabilmente è il figlio di Giovanni Verri, fratello di Pietro studia presso collegi religiosi 1805 = raggiunge la madre a Parigi i → conosce l'intellettuale romantico e antinapoleonico Claude Fauriel 1808 = sposa a Milano la calvinista Enrichetta Blondel lo condurrà alla conversione al cattolicesimo nel 1810 ● 1812-1827 = scrive numerose opere letterarie (tra cui le due tragedie e le due odi) → inizia la composizione dei Promessi Sposi (compie viaggi a Firenze) 1860 = nominato senatore del nuovo Regno d'Italia → sostiene l'unificazione muore a Milano nel 1873 LE OPERE 1. IN MORTE DI CARLO IMBONATI in endecasillabi sciolti. (il compagno della madre) Scrive il carme in onore di Imbonati (Inno funebre) La scrive mentre sta andando a Parigi 2. GLI INNI SACRI Nel 1812 ha iniziato a comporre gli Inni Sacri, con l'obiettivo di comporne 12 ma ne pubblica solo 6. Inni Sacri: inni scritti per tutte le occasioni sacre nel calendario cristiano. esprimono il bisogno di aderire a valori collettivi e rurali Scrive: ● Manzoni = fondatore del romanzo italiano moderno → unico genere in grado di rispondere alla poetica del "vero", dell'"interessante" e dell'"utile" ● Il nome di Maria. La passione:...

Non c'è niente di adatto? Esplorare altre aree tematiche.

Con noi per un apprendimento più divertente

Aiuto per i compiti

Con la funzionalità Domande, è possibile porre domande e ricevere risposte da altri studenti in qualsiasi momento.

Imparare insieme

Unisciti a migliaia di studenti per condividere conoscenze, scambiare idee e aiutarvi a vicenda. Un'applicazione interattiva all-in-one.

Sicura e testata

Che si tratti di riassunti, esercizi o appunti delle lezioni, Knowunity garantisce che tutti i contenuti siano verificati e crea un ambiente di apprendimento sicuro a cui il vostro bambino può accedere in qualsiasi momento.

Scarica l'applicazione

Knowunity

Scuola. Finalmente semplice.

Aprire l'app

Didascalia alternativa:

la passione di Gesù. (si commemora il giovedì) ● La pentecoste: 50 giorni dopo la pasqua ● L'Ognissanti: si commemora la morte per martirio di alcuni santi. La resurrezione: per la Pasqua. Il Natale. Ogni inno è formato da tre momenti: la dichiarazione del tema, il racconto dell'episodio sacro e l'esposizione delle sue conseguenze attuali. Manzoni non vuole rivolgersi solo a pochi ma ad un pubblico più ampio. Tenta di creare un'epica collettiva formata con i miti della fede cattolica. 3. LE ODI CIVILI Sono componimenti poetici che si confrontano con le grandi questioni storiche. → MARZO 1821 scritta in onore di Teodoro Koerner, soldato che combattè l'indipendenza tedesca nel 1813 viene scritta durante i moti indipendentisti del 1821 auspicando l'intervento di Carlo Alberto, re di Sardegna, in aiuto dei patrioti lombardi ideali di libertà. unità e indipendenza e applica la dottrina della guerra giusta a quella combattuta per la libertà della patria IL CINQUE MAGGIO scritta in occasione della morte di Napoleone a Sant'Elena (5 maggio 1821) si suddivide in tre parti: 1. l'autore descrive l'emozione sua e di tutta l'Europa alla notizia della scomparsa di Napoleone, ricordando il personale atteggiamento di riserbo tenuto fino a quel momento; 2. disegnano la parabola della vita di Bonaparte, dalle vittorie all'esilio, fino alla pace cristiana degli ultimi momenti; 3. si sottolinea l'esemplare significato morale e religioso della sua morte cristiana. Napoleone sembra quasi un Dio davanti al quale bisogna inginocchiarsi per idrolatrarlo, che è l'adorazione di un falso Dio perché viene descritto come un uomo che possiede una superiorità che spetta solo a Dio 4. LE TRAGEDIE IL CONTE DI CARMAGNOLA (1820) mette in scena il conflitto tra l'uomo generoso e la ragion di stato ADELCHI (1822) Temi fondamentali: il destino del popolo italiano il rapporto tra oppressi e oppressori l'irraggiungibilità della felicità e della serenità terrena per Ermengarda e Adelchi, protagonisti dell'opera 5. I PROMESSI SPOSI PRIMA EDIZIONE = 1823 ¸→ “Fermo e Lucia” → suddivisa in quattro tomi: 1. don Rodrigo impedisce ai due fidanzati, Fermo e Lucia, di sposarsi 2. protagonista è Lucia, ma con lunghe digressioni sulla monaca di Monza e il conte del Sagrato (il futuro inno-minato) 3. dopo la liberazione di Lucia, il protagonista diviene Fermo, impegnato nella rivolta di Milano e poi fuggiasco a Bergamo 4. dedicato alla guerra e alla peste, i due fidanzati si ricongiungono SECONDA REDAZIONE = 1827- → nasce l'edizione "ventisettana" "I Promessi Sposi": in 3 tomi, abolite le digressioni e gli episodi con elementi più romantici o più legati al romanzo nero, aggiunte parti storiche e documentarie TERZA REDAZIONE = 1840 → edizione "quarantana” → profonda revisione linguistica fondata sul toscano parlato dalla classi colte: è la cosiddetta “risciacquatura dei panni in Arno" TEMI: romanzo storico e realistico ambientazione = Lombardia tra il 1628 e il 1630 personaggi = appartengono a diverse classi sociali potere e giustizia cultura e linguaggio come strumenti di dominio critica alle istituzioni ecclesiastiche corrotte violenza materiale, psicologica e verbale presenza della Provvidenza divina nella vita dell'uomo L'appendice: la Storia della colonna infame Alla fine dell'edizione definitiva dei Promessi sposi è inserita un'appendice storica, intitolata "Storia della colonna infame". L'opera, che racconta le vicende dei processi del 1630 ai presunti untori, è stata elaborata in una prima versione tra il 1821 e il 1823 e messa in coda al Fermo e Lucia con il titolo Appendice storica sulla colonna infame. Nell'edizione "ventisettana” l'appendice manca, mentre invece è presente, più approfondita e più ampia, nell'edi-zione “quarantana”, cioè quella definitiva PERSONAGGI: Protagonisti: Renzo e Lucia. Renzo: giovane filatore di seta. Lucia: operaia come Renzo. Don Abbondio: sacerdote che dovrebbe sposare Renzo e Lucia ma viene ricattato per non farli sposare. Don Rodrigo: nobile prepotente che per scommessa impedisce ai due di sposarsi. Padre Cristoforo: frate che si schiera al fianco di Renzo e Lucia. Gertrude: (la monaca di Monza) si allea con Don Rodrigo e progetta il rapimento di Lucia dal suo convento. L'innominato: alleato di Don Rodrigo ma poi cambia dopo aver conosciuto Lucia. Il cardinale Borromeo: si schiera dalla parte di Renzo e Lucio. Grazie a lui abbiamo un finale positivo. TRAMA Ambientato in una località indeterminata della provincia lombarda, tra 1628 e il 1630, durante il dominio spagnolo durante la peste. I protagonisti sono Renzo Tramaglino e Lucia Mondella, giovani operai tessili con il cui matrimonio interferisce un signore del luogo, don Rodrigo, che, interessato a Lucia, fa pressione sul vile curato del paese, don Abbondio, per non celebrarlo. Dopo aver ricorso inutilmente all'intercessione col nobile da parte del loro padre spirituale, l'irrequieto fra' Cristoforo, ed aver tentato di sposarsi ingannando don Abbondio, Renzo e Lucia, su suggerimento di fra' Cristoforo, si separano in attesa del sistemarsi della situazione, dirigendosi rispettivamente al convento dei cappuccini di Milano e a quello di Monza. Qui Lucia è affidata a suor - Gertrude, una donna costretta in gioventù dalle abitudini feudali a prendere i voti contro la propria volontà, venendo per giunta successivamente sedotta. Renzo, arrestato per la partecipazione ad un tumulto per il rincaro del pane, riesce a fuggire ed a trovare ospitalità presso un cugino residente nella Repubblica di Venezia, che gli procura un lavoro sotto falso nome. Nel frattempo don Rodrigo chiede aiuto ad un signore potentissimo e sanguinario, l'Innominato, la cui crisi spirituale spinge tuttavia a liberare Lucia dopo averla rapita. La ragazza – che, per salvarsi, aveva fatto un segreto voto di castità - viene affidata, su suggerimento del cardinale Federigo Borromeo, ad una coppia di signori milanesi, don Ferrante e donna Prassede. Nel frattempo la guerra di successione nel Ducato di Mantova comporta la diffusione della peste ad opera dei Lanzichenecchi (mercenari tedeschi); guarito, Renzo ritroverà Lucia nel lazzaretto di Milano, dove fra' Cristoforo la scioglierà dal voto ed inviterà Renzo a perdonare il morente don Rodrigo. Avutane conferma, don Abbondio acconsentirà a celebrare le nozze, e i due si trasferiranno nell'area di Bergamo, dove Renzo acquisterà con il cugino una piccola azienda tessile.